Tipologia delle decisioni adottabili dal giudice amministrativo

GIUDIZIO --> DECISIONE

La dichiarazione di improcedibilità di un ricorso giurisdizionale per sopravvenuta carenza di interesse può essere pronunciata solo al verificarsi di una situazione di fatto o di diritto nuova, che muti radicalmente la situazione esistente al momento della proposizione del ricorso, a condizione, peraltro, che detta sopravvenienza sia tale da rendere certa e definitiva l’inutilità della sentenza, per aver fatto venire meno, per il ricorrente o per l’appellante, qualunque residua utilità della pronuncia del giudice, anche soltanto strumentale o morale.

La sopravvenuta carenza di interesse può essere dichiarata quando la pronuncia giurisdizionale richiesta non arrechi alcuna utilità, anche soltanto morale o str... _OMISSIS_ ...corrente.

Quando due giudizi fra le stesse parti hanno ad oggetto un medesimo rapporto, la risoluzione di una questione di fatto o di diritto, che costituisce la premessa o il fondamento logico giuridico della decisione di uno di essi, preclude un riesame nell'altro processo dello stesso punto accertato o risolto, anche se il secondo si estende a conseguenze diverse rispetto al primo.

Il giudice ha il dovere di decidere la controversia, ai sensi del combinato disposto degli artt. 76, co. 4, c.p.a. e 276, co. 2, c.p.c., secondo l’ordine logico che, di regola, pone la priorità della definizione delle questioni di rito rispetto alle questioni di merito e, fra le prime, la priorità dell’accertamento della ricorrenza dei presupposti proce... _OMISSIS_ ... alle condizioni dell’azione.

Nel giudizio amministrativo di legittimità, il thema decidendum in appello è delimitato dalle censure articolate in prime cure, non potendosi tenere conto dei profili nuovi sollevati per la prima volta in sede di impugnazione.

GIUDIZIO --> DECISIONE --> CESSAZIONE MATERIA DEL CONTENDERE

L’adozione in corso di giudizio di un nuovo strumento urbanistico generale che detta una disciplina del tutto nuova rispetto a quella contenuta nel previgente piano regolatore oggetto di impugnazione determina il venir meno dell’interesse originario ad ottenere l’annullamento del provvedimento impugnato.

La cessazione della materia del contendere integra una causa estintiva ... _OMISSIS_ ...ministrativo solo quando la pretesa del ricorrente, ovvero il bene della vita cui aspira, ha trovato piena e comprovata soddisfazione in via extragiudiziale, così da rendere del tutto inutile la prosecuzione del processo.

GIUDIZIO --> DECISIONE --> CONDANNA AL RISARCIMENTO (ART. 34 C.P.A.)

Fra i poteri attribuiti al giudice amministrativo, nell’ambito della sua giurisdizione esclusiva, rientrano senz’altro sia la possibilità di ordinare al privato la demolizione delle opere costruite sine titulo - o in virtù un titolo abilitativo venuto meno per effetto di una pronuncia giurisdizionale - e sia l’imposizione del risarcimento, per i danni cagionati in epoca anteriore all’accertamento relativo alla difformità de... _OMISSIS_ ...alle normative tecniche.

GIUDIZIO --> DECISIONE --> CONDANNA GENERICA

L’art.35 comma 2 del dlgs 31/3/1998 n.80 poi sostanzialmente trasfuso nell’art.34 comma 4 c.p.a., consente al giudice amministrativo di procedere all'individuazione dei criteri per la liquidazione del danno, essendo preclusa un condanna generica limitata all’an debeatur.

GIUDIZIO --> DECISIONE --> CORRISPONDENZA CHIESTO-PRONUNCIATO

Va riformata la sentenza del Tribunale Amministrativo la cui ragione di rigetto del ricorso risulta diversa dal motivo ostativo rappresentato dall’Amministrazione nel provvedimento impugnato.

GIUDIZIO --> DECISIONE --> FONDATEZZA DELL'ISTANZA

Il giu... _OMISSIS_ ...tivo può conoscere della fondatezza di un'istanza nelle ipotesi di manifesta fondatezza, ove siano richiesti provvedimenti amministrativi dovuti o vincolati in cui non c'è da compiere alcuna scelta discrezionale che potrebbe sfociare in diverse soluzioni, e di manifesta infondatezza, ove risulta del tutto diseconomico obbligare l’amministrazione a provvedere laddove l'atto espresso non potrà che essere di rigetto.

GIUDIZIO --> DECISIONE --> MOTIVAZIONE

Il giudice di merito, quando aderisce alle conclusioni del consulente tecnico che nella relazione abbia tenuto conto, replicandovi, dei rilievi dei consulenti di parte, esaurisce l'obbligo della motivazione con l'indicazione delle fonti del suo convincimento

La motivazio... _OMISSIS_ ...za per relationem è ammissibile, atteso che l'art. 118 disp. att. c.p.c, consente di rendere i motivi della decisione attraverso una succinta esposizione dei fatti rilevanti della causa e delle ragioni giuridiche della decisione, anche con riferimento ai precedenti conformi. In particolare, è consentita la motivazione della sentenza mediante rinvio ad un precedente del medesimo ufficio, sempre che, al fine di rendere comunque possibile ed agevole il controllo della motivazione, si dia conto dell'identità contenutistica della situazione di fatto e di diritto tra il caso deciso dal precedente e quello oggetto di decisione.

GIUDIZIO --> DECISIONE --> MOTIVAZIONE --> DIFETTO DI MOTIVAZIONE SENTENZA

Riguardo al vizio di motivazione, è onere ... _OMISSIS_ ...orrente, in ossequio al principio di autosufficienza, non solo di allegare l'avvenuta deduzione della questione innanzi al giudice di merito, ma anche di indicare in quale specifico atto del giudizio precedente lo abbia fatto, onde dar modo alla Corte di cassazione di controllare ex actis la veridicità di tale asserzione prima di esaminare nel merito la questione stessa.

Il principio di sinteticità che deve permeare la redazione degli atti del giudice (art. 3 codice del processo amministrativo), al pari di quelli delle parti, non implica la necessità di una motivazione che, in modo meccanico e pedissequo, assuma partitamente a riferimento ogni singolo profilo argomentativo della parte.

La motivazione della sentenza deve consistere nella "co... _OMISSIS_ ...ne delle ragioni di fatto e di diritto della decisione" (art. 132 c.p.c., n. 4), non potendo assumere dimensioni trattatistiche né dilungarsi in considerazioni superflue o puramente teoriche.

Il giudice del merito ottempera all'obbligo di motivazione indicando le ragioni del proprio convincimento, non essendo peraltro tenuto a vagliare ogni singolo elemento o a confutare tutte le deduzioni difensive, in particolare riguardo al recepimento delle (o al parziale distacco dalle) conclusioni del c.t.u.

GIUDIZIO --> DECISIONE --> OMESSA PRONUNCIA

Perché si configuri il vizio di omessa pronuncia non basta la mancanza di un'espressa statuizione del giudice, ma è necessario che sia stato completamente omesso il provvedimento che... _OMISSIS_ ...spensabile alla soluzione del caso concreto: ciò non si verifica quando la decisione adottata comporti la reiezione della pretesa fatta valere dalla parte, anche se manchi in proposito una specifica argomentazione, dovendo ravvisarsi una statuizione implicita di rigetto quando la pretesa avanzata col capo di domanda non espressamente esaminato risulti incompatibile con l'impostazione logico-giuridica della pronuncia (nel caso di specie il giudice di merito, applicando per la valutazione il metodo sintetico-comparativo, si è avvalso delle proprie fonti ritenute parametri omogenei, scartando implici...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 14658 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click.

pdf 2761 pagine in formato A4

40,00 €