ULTIMI APPROFONDIMENTI CARICATI

Stai vedendo 40-48 di 3780 risultati

Provvedimenti limitativi della circolazione stradale nei centri abitati

I provvedimenti limitativi della circolazione stradale nei centri abitati sono espressione di scelte latamente discrezionali, devolute alla esclusiva competenza decisionale dell’autorità amministrativa, che coprono un arco molto esteso di soluzioni possibili, incidenti su valori costituzionali spesso contrapposti, che devono essere contemperati secondo criteri di ragionevolezza.

Caratteristiche e requisiti delle strade assoggettate ad uso pubblico

L'uso pubblico di una strada deve essere inteso come comportamento della collettività contrassegnato dalla convinzione di esercitare il diritto di uso della strada, palesata da una situazione dei luoghi che non consente di distinguere la strada in questione da una qualsiasi altra strada della rete viaria pubblica.

Vincoli di inedificabilità imposti sulle aree in fasce di rispetto della sede stradale o autostradale

I vincoli imposti sulle aree in fasce di rispetto della sede stradale o autostradale riguardano tutti i cittadini proprietari di beni che si trovano in una determinata situazione e, dal punto di vista oggettivo, gravano su immobili determinati "a priori" per categoria, derivante dalla loro posizione rispetto all'opera pubblica, con consequenziale esclusione della edificabilità.

L'esercizio dei poteri di autotutela possessoria sul demanio stradale

Il potere di autotutela demaniale, ai sensi dell’art. 378 l. 20 marzo 1865, n. 2248, allegato F non è riducibile all’azione possessoria privatistica (artt. 1168 e ss. cod. civ.): a base di esso vi è la finalità di ripristinare la disponibilità del bene pubblico in favore della collettività, quest’ultima non sia stata esercitata in via di fatto e quali ne siano le cause.

Responsabilità civile della p.a. e dell'appaltatore nell'affidamento a terzi della manutenzione delle strade

L’Amministrazione proprietaria della pubblica via deve intervenire per eliminare le situazioni di pericolo esistenti sul manto stradale qualora queste non siano state rimosse dall’appaltatore, e ciò anche se quest’ultimo è stato sollecitato.

Condono di opere edilizie abusive costruite in fascia di rispetto stradale

In tema di autostrade, l’ampiezza della fascia di rispetto che rileva ai fini del condono edilizio non è quella vigente ratione temporis all’atto della realizzazione dell’immobile (nella specie ex art. 9, co. 1, L. n. 729/1961), bensì quella determinata al momento della valutazione della compatibilità (nella specie con riferimento al disposto dell’art. 28 D.P.R. n. 495/1992).

Informatizzazione del documento di aggiornamento del catasto edilizio urbano: la procedura DOCFA

Il D.M. delle Finanze 19/4/1994, n. 701, in attuazione di quanto disposto dall’art. 2, comma 1-quinquies ed 1-septies del d.l. 23/1/1993, n. 16 ha dato l’avvio alla informatizzazione del documento di aggiornamento del catasto edilizio urbano.

I criteri di calcolo della rendita catastale delle unità a destinazione ordinaria

La rendita catastale delle unità a destinazione ordinaria è determinata dal prodotto della consistenza per la tariffa d’estimo di pertinenza; la consistenza è misurata con i parametri previsti dal d.p.r. 1142/1949.

Le sanzioni per inadempimenti di natura catastale ed il ravvedimento operoso

Il termine per la presentazione della dichiarazione in catasto è fissato in trenta giorni dal momento in cui le nuove costruzioni sono divenute abitabili o servibili all'uso cui sono destinate e le variazioni dal momento in cui esse si sono verificate.

La dichiarazione catastale di unità immobiliare costruita su terreno di terzi o su area detenuta in locazione

L’iscrizione in catasto di nuovi soggetti diversi da quelli che detengono diritti reali sui fabbricati costruiti sul lastrico solare o terreno di terzi può essere eseguita liberamente previa esibizione del titolo.

Procedura DOCFA per accatastare unità immobiliari costruite su aree demaniali in concessione

Ogni variazione d’intestazione degli immobili intestati al Demanio pubblico dello Stato può essere eseguita soltanto in presenza dell'atto di concessione o di eventuale altro provvedimento analogo.

Procedura DOCFA nel frazionamento delle aree urbane già censite al catasto fabbricati

Nell’ambito di frazionamento di aree facenti parte di un lotto edificato già censito è necessario, oltre ad individuare l’area urbana, ridefinire il lotto originario, cui devono seguire le correlate variazioni al Catasto Edilizio Urbano.

Pagina 4 di 315 4 50 100 160 210 260