Opere ed interventi edilizi: porticati

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> PORTICATI

La chiusura di una loggia attraverso l’apposizione di una vetrata sul lato aperto, con apertura di un vano porta con il salone ad esso adiacente, determina la creazione di un nuovo volume residenziale, prima non esistente, costituente estensione dell’appartamento (pienamente utilizzabile ai fini residenziali) e, come tale, nuova costruzione.

Il portico è diversa dalle logge e dai balconi nella misura in cui il portico è una struttura edilizia di carattere pertinenziale ed accessorio rispetto ad altro corpo di fabbrica principale, chiamato ad assolvere una funzione di protezione degli accessi all’edificio dagli agenti atmosferici, ovvero di temporaneo deposito di cose e stazi... _OMISSIS_ ...sidenti.

La chiusura di un portico e la sua nuova utilizzazione come vano residenziale, determina indiscutibilmente un aumento di volumetria non riconducibile alla categoria della ristrutturazione edilizia, nozione che presuppone comunque la piena conformità di sagoma, volume e superficie tra vecchio e nuovo edificio. In mancanza di tali requisiti, l’intervento edilizio va qualificato come nuova costruzione.

La chiusura del porticato di un ristorante, con vetrate e profilati scorrevoli, oltre ad opere murarie e tettoia in legno, rappresenta, sia strutturalmente, sia sul piano funzionale, la realizzazione di opere fisse e durature, strettamente collegate all’attività commerciale in essere (ristorazione), con ampliamento della superfic... _OMISSIS_ ... e della volumetria complessiva, a nulla rilevando il carattere scorrevole degli stessi profilati, che sta a dimostrare il loro possibile utilizzo plurimo e diversificato; il dato oggettivo è la coesistenza di parti fisse, con profilati scorrevoli.

L'aggiunta di un portico ad una struttura preesistente possiede un’ autonoma rilevanza sotto il profilo edilizio poiché prevede l’aggiunta di una nuova struttura alle parti preesistenti mediante un intervento che travalica quello di ristrutturazione.

Il porticato, in quanto suscettibile di autonomo utilizzo, e, quindi non classificabile come pertinenza, e con un proprio impatto volumetrico, costituisce opera nuova rispetto al precedente fabbricato, incidendo in modo permanente e non precar... _OMISSIS_ ...ssetto edilizio, con la conseguente necessità del previo rilascio della concessione edilizia.

Per la costruzione di un porticato è necessaria la concessione edilizia in considerazione della suscettibilità di un autonomo utilizzo del manufatto.

Per porticato deve intendersi una struttura edilizia costituita da un piano di copertura sostenuto da pilastri o altri sistemi di supporto, con apertura su almeno tre lati, che ha una funzione accessoria rispetto al corpo di fabbrica principale ed assolve la funzione di protezione degli accessi all’edificio dagli agenti atmosferici ovvero di temporaneo deposito di cose e stazionamento dei residenti.

Il porticato privo di apertura su almeno tre lati o privo di chiara funzione accessoria... _OMISSIS_ ...rpo di fabbrica principale si deve conteggiare nel volume complessivo del fabbricato ai fini dell’osservanza degli indici di edificabilità.