Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Il presente articolo è composto da sintesi giurisprudenziali tratte dal  prodotto di cui è mostrata la copertina. In tale prodotto il testo è riportato senza omissis, e ciascuna  sintesi è associata al pertinente brano originale e agli estremi della sentenza a cui essa si riferisce (come si può constatare scaricandosi il  demo del prodotto). Il cliente può acquistare il prodotto completo nonché, in certi casi, il solo articolo tratto da esso. 

Opere edilizie interrate

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> MANUFATTO INTERRATO

Laddove uno strumento di pianificazione (nella specie il piano di bacino) vieti le residenze in locali interrati, il divieto non può che estendersi anche ai c.d. seminterrati; ciò anche perché la residenza appare – quantomeno in astratto - incompatibile con un totale interramento.

Una taverna non può avere oggi né in futuro un’autonoma destinazione residenziale.

Per costruzione interrata si intende una costruzione che sia totalmente a quota non superiore a quella dell'originario piano di campagna.

I volumi entro terra (parzialmente o totalmente) debbono considerarsi e sono considerati sottoposti ad una propria specifica disciplina (pur senza arrivare ad essere, e del tutto, urbanisticamente irrilevanti) per cui è consequenziale che, in sede di ristrutturazione, non possono modificare tale ca... _OMISSIS_ ...dquo;trasformati” in volumi “qualitativamente” diversi e cioè in volumi fuori terra aventi un diverso status giuridico; salva l’esistenza di una specifica e diversa disposizione.

La costruzione di seminterrati non può valere a legittimare abusi sulla strada pubblica sovrastante.

La realizzazione di un manufatto interrato determina un’alterazione dello stato dei luoghi rilevante oltre che sotto il profilo paesaggistico anche sul piano urbanistico-edilizio, salvo che per le sue caratteristiche non possa essere qualificato come un mero volume tecnico.

L’interramento parziale di un manufatto (nel caso di specie di un’autorimessa) costituisce una variazione essenziale rispetto al permesso di costruire e all'autorizzazione paesaggistica mentre non integra una variazione essenziale l’interramento totale soltanto meno profondo.

La cantina in pessimo... _OMISSIS_ ...ne, vecchia e cadente, colma di effluorescenze ed infiltrazioni di umidità, con altezze dei locali inferiori ai parametri minimi di agibilità e con servizi igienici inadeguati, costituisce immobile assolutamente inadeguato all’uso abitativo, perché inabitabile ed insalubre, e dunque non è qualificabile come "alloggio".

La realizzazione di manufatti con scavo nel sottosuolo – indipendentemente dal conteggio del volume agli effetti degli indici di edificabilità secondo la disciplina riconducibile al singolo strumento urbanistico – dà luogo ad un nuovo e diverso assetto dei luoghi e determina l’asservimento a diversi utilizzi, resi possibili dalla nuova costruzione.

Il carattere interrato di un locale non può essere smentito dalla presenza di finestre se trattasi in realtà di “bocche di lupo”, cioè aperture che caratterizzano i loca... _OMISSIS_ ...ano zero al fine di consentire areazione e adeguata luminosità agli stessi e che non consentono un affaccio orizzontale al livello di campagna.

Non rientrano nella nozione di "locale" le vasche di raccolta delle deiezioni animali che, per evidenti ragioni tecnico-funzionali, devono necessariamente essere poste sotto il piano di calpestio delle stalle.
L'articolo riportato è un brano dimostrativo tratto dal seguente prodotto (in formato PDF) acquistabile e immediatamente scaricabile con pochi click.
OPERE EDILIZIE E TITOLO EDILIZIO 6201 pagine in formato A4

50,00 €