Opere ed interventi edilizi: alberghi e strutture ricettive

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE

A termini dell'art. 10 della legge 10/1977 ed alla luce della legge quadro per il turismo n. 217/1983, l'attività alberghiera si deve considerare accorpata in unica destinazione a quella turistica ed a quella commerciale.

Per il requisito di destinazione alla sosta e soggiorno di turisti, ai fini del D.P.R. n. 380 del 2001, art. 3, comma 1, lett. e5), con riguardo ai campeggi, il riferimento alla "sosta" ed al "soggiorno", i quali presuppongono una permanenza temporanea, porta ad escludere ogni forma di stabile residenza, così come il riferimento alla figura del "turista", il quale è individuabile, secondo il significato della parola s... _OMISSIS_ ...soggetto che viaggia e soggiorna in località diverse dalla sua residenza abituale per un periodo di tempo limitato per piacere, affari o altri scopi.

Dalla definizione della L. 17 maggio 1983 n. 217, le case appartamenti per vacanze come “immobili arredati gestiti i forma imprenditoriale per l’affitto ai turisti, senza offerta di servizi centralizzati”, emerge che si tratta a tutti gli effetti, di unità immobiliari a tipologia residenziale la cui peculiarità emerge esclusivamente sotto il profilo “gestionale”, poiché essendo le stesse utilizzate per una attività imprenditoriale il loro sfruttamento economico non poteva inquadrarsi nell’ambito della mera locazione ad uso abitativo e richiedeva, pertanto, una specifica licenza... _OMISSIS_ ...a dalla d.i.a.

E' legittimo attribuire ad un'area con spiccata vocazione alberghiera una destinazione urbanistica puramente alberghiera, senza previsione di destinazione residenziale.

E' di per sé irrilevante, a fini urbanistici, il fatto che un'unità abitativa sia stata accatastata come abitazione privata A2, non incidendo tale circostanza sull’effettiva destinazione turistico-alberghiera.

Il legittimo esercizio di un'attività di agriturismo deve essere ancorato, sia in sede di rilascio del relativo titolo autorizzatorio, sia per l’intera durata del suo svolgimento, alla disponibilità giuridica e alla regolarità urbanistico-edilizia dei locali in cui essa viene posta in essere.

Nella materia delle azien... _OMISSIS_ ...he vi è una disciplina legislativa statale e regionale particolarmente rigorosa, perché finalizzata a preservare la specificità del settore agrituristico e la genuinità dei prodotti fruibili all’interno dell’azienda agrituristica: pertanto, deve escludersi in radice la possibilità di configurare affidamenti meritevoli di tutela alla conservazione di situazioni fondate su illeciti permanenti, che il tempo non può sanare in via di fatto.

La possibilità di un utilizzo obliquo delle capacità edificatorie delle aree a vocazione turistica impone una particolare attenzione, da parte dell’ente comunale, sull’accertamento dell’esistenza dei presupposti per il rilascio dei titoli edilizi, al fine di impedire aggiramenti della disciplina urb... _OMISSIS_ ...
La destinazione alberghiera di un fabbricato non può derivare dall’attività materialmente ivi svolta ma scaturisce dal titolo concessorio rilasciato dai competenti organi comunali.

E' dato di comune esperienza che almeno una parte della superficie terrena di un centro alberghiero debba essere destinata a locali servizi ed impianti tecnici.

E' incongruente la decisione del Comune di ridurre di un metro l’altezza delle strutture ricettive per le quali è presentata istanza di concessione edilizia, così impedendo la realizzazione di una progettata sala convegni, fulcro attorno al quale ruota la principale attività dell’impresa da svolgere nella struttura.

La struttura alberghiera o comunque ricettiva... _OMISSIS_ ...rarsi agli impianti di tipo industriale.

Un fabbricato da destinare a servizi, una piscina e una tensostruttura non possono essere considerati ammodernamenti strettamente necessari alla funzionalità di un impianto turistico-ricettivo.

La struttura alberghiera è caratterizzata dalla concessione in locazione delle unità immobiliari ad una generalità indistinta ed indifferenziata di soggetti e per periodi di tempo predeterminati, mentre se si destinano parte dei locali costruiti esclusivamente all'utilizzazione dei soggetti proprietari non si ha utilizzazione alberghiera, bensì abitativa.

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE --> BED AND BREAKFAST

L’attività di bed a... _OMISSIS_ ...on solo per il significato ordinario e comune della locuzione sul piano economico-sociale, ma anche per gli specifici e precisi indici normativi vincolanti dettati dalla legislazione regionale della Campania, si pone come integrativa della naturale destinazione abitativo-residenziale dell’immobile e non comporta mutamento di destinazione d’uso da residenziale a turistico-ricettiva o commerciale.

In Campania la dicitura bed and breakfast riveste un significato tecnico-giuridico ben preciso e appropriato, che trova fondamento nella legge regionale n. 5 del 2001 e si distingue dalle attività ricettive extralberghiere di affittacamere di cui alla legge regionale n. 17 del 2001.

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> ALBERGHI E STRUT... _OMISSIS_ ...; MANUFATTI PERTINENZIALI

E' illegittima l'ordinanza di demolizione riguardante un manufatto amovibile collocato all’interno di un'azienda agrituristica regolarmente autorizzata.

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE --> RESIDENCE

Il residence è una struttura ricettiva, formata da più unità gestite in via unitaria, e non è certo una casa privata o un insieme di case private.

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE --> SUPERFICIE MINIMA

La disciplina comunale in materia di superficie minima richiesta per le camere di albergo (R.D. 1102/1925) ha natura di atto amministrativo e non è integrativa della normativa stata... _OMISSIS_ ... le norme locali in materia di distanze legali.

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE --> VINCOLO DI DESTINAZIONE

Non è in contrasto con gli artt. 41 e 42 Cost., la disposizione che impone su determinati immobili un vincolo di destinazione ad uso alberghiero laddove tali limiti, a carattere temporale e superabili al ricorrere di determinati requisiti prestabiliti dalla legge, appaiono razionalmente orientati a garantire la funzione sociale della proprietà privata e siano riconducibili ai programmi e controlli che la legge determina per indirizzare l’attività economica, non importa se pubblica o privata, e coordinarla ai fini sociali.

L’apposizione ad un fabbricato di un vincolo d... _OMISSIS_ ...d’uso alberghiero mediante legge regionale in tanto può ritenersi costituzionalmente compatibile in quanto non sia destinato a perpetuarsi indefinitamente nel tempo, cosicché il rispetto del canone di temporaneità e di modificabilità, lungi dall’essere una possibilità liberamente valutabile dal legislatore regionale, appartiene alla stessa ragion d’essere dell’istituzione di tale vincolo e deve ritenersi ad esso intrinseco.

Il Comune non può ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 14095 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo