Titolo edilizio, misure antisismiche

TITOLO EDILIZIO --> MISURE ANTISISMICHE

Nel T.U. Edilizia l’intera normativa riguardante le opere da realizzarsi in zone dichiarate sismiche ha come ambito di applicazione oggettivo non le nuove costruzioni, ma «tutte le costruzioni la cui sicurezza possa comunque interessare la pubblica incolumità» (art. 83 del TUE; lo stesso art. 94 si riferisce genericamente all’inizio di «lavori», senza limitazioni). Il legislatore applica cioè un concetto trasversale molto ampio, indifferente e autonomo rispetto ad altre classificazioni valevoli nella disciplina edilizia, e tendenzialmente omnicomprensivo di tutte le vicende in cui si tratti della realizzazione di un’opera edilizia rilevante per la pubblica incolumità.
|... _OMISSIS_ ...rizione concernente produzione della documentazione progettuale prevista dal D.P.R. n. 380 del 2001, art. 93 nonché il preventivo avviso di inizio dei relativi lavori, sanzionata in caso di violazione dal successivo cit. D.P.R., art. 95, ha lo scopo di consentire ai competenti Uffici tecnici di verificare la correttezza dal punto di vista costruttivo delle opere che si intende realizzare e la loro adeguatezza - onde prevenirne possibili rovine, con pericolo per la pubblica incolumità - a sostenere le sollecitazioni dinamiche che potrebbero loro derivare a causa di eventi sismici. Indispensabile quindi ai fini di siffatta verifica è che la predetta documentazione rispecchi la reale morfologia degli erigendi manufatti, mentre la produzione di una documentazione che non corrisp... _OMISSIS_ ...ialità della opere successivamente realizzate deve intendersi tamquam non esset.

I limiti posti dalla legislazione speciale relativa alle costruzioni in zone sismiche contenuti nella L. 25 novembre 1962, n. 1684 - che prevede come ipotesi normale la costruzione in appalto - e quelli posti dalla disciplina dei manufatti complessi di metallo fabbricati in serie, che assolvono funzioni statiche, contenuta nella L. 5 novembre 1971, n. 1086 - che pone particolari prescrizioni nei confronti del costruttore - valgono solo sul piano degli obblighi di carattere amministrativo e, in genere, pubblicistico, ma non influenzano la sfera dei rapporti privatistici.

La disciplina in materia antisismica prevista dal Testo Unico dell'edilizia trova applicazione an... _OMISSIS_ ... cui la costruzione si trovi all'interno di una proprietà privata, posto che essa è volta a tutelare dagli effetti degli eventi sismici anche il possibile danno alla integrità fisica del singolo individuo e, quindi, dello stesso proprietario del manufatto.

Il D.P.R. n. 380 del 2001, art. 6, nell'individuare gli interventi rientranti nella attività edilizia libera, al primo comma fa espressamente salvo il rispetto..."delle norme antisismiche", mentre le disposizioni in materia antisismica di cui alla L. 2 febbraio 1974, n. 64 (oggi abrogata e sostituita dalle corrispondenti disposizioni di cui al D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) si applicano a tutte le costruzioni la cui sicurezza possa "comunque" interessare la pubblica incolumità, a prescinde... _OMISSIS_ ... dei materiali impiegati e delle relative strutture.

Le specifiche finalità della disciplina delle costruzioni in zone sismiche hanno determinato la previsione di un rigoroso regime autorizzatorio (art. 93 D.P.R. n. 380 del 2001) che impone, a chiunque intenda procedere ad interventi in tali zone, di darne preavviso scritto allo sportello unico che, a sua volta, provvede alla trasmissione al competente ufficio tecnico regionale. La speciale disciplina si applica a tutte le costruzioni, la cui sicurezza possa comunque interessare la pubblica incolumità, realizzate in zone delle quali sia dichiarata la sismicità. L'ambito di applicazione della norma suddetta è quindi particolarmente esteso, riferendosi non solo alla costruzione dei nuovi edifici, ma anche ad int... _OMISSIS_ ...fatti già esistenti, in ordine ai quali si prendono in esame le sopraelevazioni e le riparazioni.

Del tutto inconferente, ai fini dell'applicazione della normativa antisismiaca, va ritenuta la natura dei materiali usati e delle strutture realizzate, in quanto le disposizioni che regolano la materia hanno una portata particolarmente ampia, perché finalizzate alla tutela dell'incolumità pubblica e devono, quindi, applicarsi a tutte le costruzioni la cui sicurezza possa comunque interessare la pubblica incolumità.

Ai sensi del D.M. Ministero delle Infrastrutture del 14/01/2008 - Approvazione delle nuove norme tecniche per le costruzioni in cemento armato ed in zone sismiche - la trasformazione di un vano sottotetto non abitabile in ambiente residen... _OMISSIS_ ...sempre la necessaria valutazione di sicurezza, con conseguente divieto di iniziare i lavori senza l'autorizzazione scritta del competente ufficio tecnico della regione.

La legge n. 64/1974, in materia di particolari prescrizioni per costruzioni in zone sismiche, non si riferisce al concetto di nuova costruzione, ma a quello di realizzazione di una qualsiasi opera in zona sismica, risultando, detto concetto, del tutto indifferente e autonomo rispetto ad altre classificazioni valevoli nella disciplina edilizia, tale da essere tendenzialmente omnicomprensivo di tutte le vicende in cui venga in questione la realizzazione di una costruzione.

Nelle zone sismiche, l'obbligo di informativa e di produzione degli atti progettuali non è limitato in relazio... _OMISSIS_ ...oni e alle caratteristiche dell'opera, ma riguarda tutte le opere indicate dalla disposizione normativa, nessuna esclusa e dunque anche le opere c.d."minori", perché diversamente verrebbe frustrato il fine di rendere possibile il controllo preventivo e documentale dell'attività edilizia nelle zone sismiche.

Qualsiasi intervento edilizio in zona sismica, comportante o meno l'esecuzione di opere in conglomerato cementizio armato, deve essere previamente denunciato al competente ufficio al fine di consentire i preventivi controlli e necessita del rilascio del preventivo titolo abilitativo, conseguendone in difetto la violazione del D.P.R. n. 380 del 2001, art. 96.

La disciplina degli interventi edilizi in zona sismica attiene alla materia... _OMISSIS_ ...rotezione civile», di competenza concorrente, e non, come afferma la difesa regionale, a quella dell’«urbanistica» o del «governo del territorio», per la sua attinenza anche a profili di incolumità pubblica.

La legislazione regionale non può prevedere l'esenzione dagli adempimenti previsti dagli artt. 65 e 93 D.P.R. 380/2001 per gli interventi di limitata importanza statica, sia perché tale categoria di opere non è prevista dalla legislazione statale, sia perché finisce col sottrarle ad ogni forma di vigilanza pubblica, in violazione del principio fondamentale che orienta tutta la legislazione statale, che esige una vigilanza assidua sulle costruzioni riguardo al rischio sismico.

Nessuna norma costituzionale v... _OMISSIS_ ...tore di introdurre norme antisismiche immediatamente applicabili anche ad immobili già esistenti, ove ragioni di pubblico interesse lo richiedano.

La normativa antisismica sopravvenuta alla costruzione di un palazzo va comunque certamente applicata nel caso in cui successivamente alla sua introduzione vengano realizzati interventi ed opere che determinino innovazioni atte a modificare l’originaria configurazione e struttura dell’immobile.

L’intento unificatore della legislazione statale è palesemente orientato ad esigere una vigilanza a...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 36736 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click.

pdf 6201 pagine in formato A4

50,00 €