Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

OPERE EDILIZIE E TITOLO EDILIZIO

TITOLO EDILIZIO --> AGIBILITÀ E ABITABILITÀ --> ACCERTAMENTO

L'abitabilità dell'ultimo piano di un edificio va verificata in concreto, in relazione alle sue oggettive caratteristiche, e non anche rimettendosi a quanto stabilito, sul punto, dall'autorità amministrativa in sede di rilascio della licenza edilizia o di concessione in sanatoria.

Il locale che presenta il requisito dell’abitabilità in quanto ritenuto idoneo svolgimento della vita domestica comporta un carico urbanistico.

L’interpretazione da riconoscere all’art. 35 comma 20 L. 47/1985 è quella della necessità della verifica in ordine alla compatibilità con la normativa in materia di prevenzione degli incendi e degli infortuni per le tipologie di immobili per i quali il legislatore lo abbia stabilito ai fini dell’ordinario accertamento dell’agibilità richiesta dalle varie destinazioni.

Nell'emissione del certificato di abitabilità delle costruzioni, è legittimo lo svolgimento da parte degli organi comunali competenti di ogni indagine utile al fine di effettuare una consapevole valutazione sulla sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico degli edifici e degli impianti tecnologici in essi installati, alla stregua della normativa vigente, soprattutto quando in un edificio siano state realizzate modifiche strutturali implicanti anche un cambiamento dell'uso degli spazi.

L'abitabilità viene riscontrata verificando la statica dell'edificio e la sua salubrità ed accertando che siano soddisfatti alcuni criteri principalmente riguardanti la distribuzione dei vani e le rispettive volumetrie, nonché consistenza, dislocamento e funzionalità degli impianti essenziali quali, quello idrico e fognario (in tempi recenti alle verifiche da effettuarsi in base al TU n. 1265 del 1934, si sono aggiunte quelle relative alle nuove normative di sicurezza, antinfortunistica, accessibilità e risparmio idrico ed energetico, anche in recepimento di normativa comunitaria).

La procedura di accertamento dell'abitabilità è esse... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 4,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista