Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

IL CODICE DELLA PAC - Politica Agricola Comune

Sintesi: Sono infondate le questioni di legittimità costituzionale degli artt. 77, 1° comma, e 77-ter, 1°, 3° e 19° comma, D.L. 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, nelle parti in cui, ai fini del rispetto del "patto di stabilità interno" da parte delle regioni, stabiliscono il tetto massimo della spesa finale che esse sono tenute a rispettare e prevedono la conferma della sospensione del potere delle regioni di deliberare aumenti dei tributi, delle addizionali, delle aliquote ovvero delle maggiorazioni di aliquote di tributi ad esse attribuite con legge dello Stato, in riferimento agli artt. 3, 11, 117 e 119 Cost., al principio di leale collaborazione, al "generale canone di ragionevolezza delle leggi", agli artt. 32 ss., 104, 158 e 159 del trattato che istituisce la Comunità europea, al prot. n. 20 del 1992 sulla procedura per i disavanzi eccessivi, alla risoluzione Ce 17 giugno 1997, relativa al patto di stabilità, al Regolamento Ce n. 2223/96 del 25 giugno 1996, relativo al sistema europeo dei conti nazionali e regionali nella Comunità, al Regolamento n. 1260/1999 del 21 giugno 1999, recante disposizioni generali sui fondi strutturali, al Regolamento n. 1290/2005 del 21 giugno 2005, relativo al finanziamento della politica agricola comune, e al Regolamento n. 1083/2006 del 11 luglio 2006, recante disposizioni generali... _OMISSIS_ ... regionale, sul fondo sociale europeo e sul fondo di coesione.

Estratto: «Sono infondate le questioni di legittimità costituzionale degli artt. 77, 1° comma, e 77-ter, 1°, 3° e 19° comma, D.L. 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, nelle parti in cui, ai fini del rispetto del "patto di stabilità interno" da parte delle regioni, stabiliscono il tetto massimo della spesa finale (costituita dalla somma delle spese in conto corrente e delle spese in conto capitale) che esse sono tenute a rispettare e prevedono la conferma per il triennio 2009-2011, ovvero sino all'attuazione del federalismo fiscale se precedente all'anno 2011, della sospensione del potere delle regioni di deliberare aumenti dei tributi, delle addizionali, delle aliquote ovvero delle maggiorazioni di aliquote di tributi ad esse attribuite con legge dello Stato, in riferimento agli artt. 3, 11, 117 e 119 Cost., al principio di leale collaborazione, al "generale canone di ragionevolezza delle leggi", agli artt. 32 ss., 104, 158 e 159 del trattato che istituisce la Comunità europea, al prot. n. 20 del 1992 sulla procedura per i disavanzi eccessivi, alla risoluzione Ce 17 giugno 1997, relativa al patto di stabilità, al Regolamento Ce n. 2223/96 del 25 giugno 1996, relativo al sistema europeo dei conti nazionali e regionali nella Comunità, al Re... _OMISSIS_ ...giugno 1999, recante disposizioni generali sui fondi strutturali, al Regolamento n. 1290/2005 del 21 giugno 2005, relativo al finanziamento della politica agricola comune, e al Regolamento n. 1083/2006 del 11 luglio 2006, recante disposizioni generali sul fondo europeo di sviluppo regionale, sul fondo sociale europeo e sul fondo di coesione e che abroga il Regolamento n. 1260/1999.»

Sintesi: In materia di rideterminazione delle quote-latte si deve ritenere che la diminuzione del quantitativo di latte imputabile alla quota "A", a differenza della quota "B", ridotta "ex lege", debba essere adeguatamente giustificata, soprattutto nel caso in cui il bollettino contenente la riduzione sia stato pubblicato in data successiva al termine dell'annata agraria cui si riferisce, determinando una lesione dell'affidamento dei privati sul mantenimento della medesima quota in precedenza attribuita. Ne consegue che, non concernendo, detto onere motivazionale specifico, la quota "B" (le cui determinazioni sono applicative di criteri legali di rideterminazione delle quote) nel caso si contesti quest'ultima, spetta a chi contesta indicare quali specifici criteri non sono stati rispettati, in presenza di una determinazione dell'Amministrazione che contiene una sufficiente indicazione dei presupposti di fatto e di diritto posti a base della medesima.

Estratto: «Ciò premesso... _OMISSIS_ ...ppare la censura investente il primo argomento motivazionale utilizzato dai primi Giudici per accogliere il ricorso di primo grado (terzo motivo contenuto nel medesimo), e concernente il difetto esplicativo della attività di recupero intrapresa dall’amministrazione.Invero i provvedimenti impugnati in primo grado attenevano alla rideterminazione dalla c.d. “quota B”.In proposito, la Sezione ha già avuto modo in passato occasione di precisare che “a differenza della quota «B», ridotta "ex lege", la diminuzione del quantitativo di latte imputabile alla quota «A» deve essere adeguatamente giustificata, soprattutto in un caso in cui il bollettino contenente la riduzione è stato pubblicato in data successiva al termine dell'annata agraria cui si riferiva, determinando una lesione dell'affidamento dei privati sul mantenimento della medesima quota in precedenza attribuita.” (Consiglio Stato, sez. VI, 26 giugno 2006, n. 4081).L’onere motivazione specifico, pertanto, non concerne la quota B; le determinazioni così espresse sono applicative dei criteri legali di rideterminazione delle quote e, semmai, spettava all’appellato indicare quali specifici criteri non erano stati rispettati, in presenza di una determinazione dell’amministrazione che contiene una sufficiente indicazione dei presupposti di fatto e di diritto posti a base della medesima, anche... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 5,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista