Occupazione illegittima e risarcimento danni: l'elemento della colpa e l'onere della prova

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> CONDIZIONI --> COLPEVOLEZZA

In ipotesi di omessa conclusione del procedimento, non vi sono poi dubbi sulla sussistenza dell’elemento soggettivo in capo all'Amministrazione, nella forma della colpa qualificata, poiché è certamente esigibile dagli enti una corretta conduzione dei procedimenti amministrativi secondo un criterio di diligenza professionale, in particolare per quanto attiene alla procedura espropriativa che massimamente incide sulle posizioni giuridiche dei privati.

Ai fini della sussistenza del necessario elemento della colpa deve accertarsi se l’amministrazione abbia in concreto agito in violazione delle regole di imparzialità, correttezza e buona fede alle quali l'eserci... _OMISSIS_ ...one deve costantemente ispirarsi, con la conseguenza che il giudice amministrativo può affermare la responsabilità dell'amministrazione per danni conseguenti a un atto illegittimo (ovvero, a maggior ragione, di un atto legittimo) solo quando la violazione risulti grave e commessa in un contesto di circostanze di fatto e in un quadro di riferimento normativo e giuridico tali da palesare la negligenza e l'imperizia dell'organo nell'assunzione del provvedimento viziato.

Il giudice amministrativo può affermare la responsabilità dell'Amministrazione per danni conseguenti a un atto illegittimo quando la violazione risulti grave e commessa in un contesto di circostanze di fatto e in un quadro di riferimento normativo e giuridico tali da palesare la negligenza e l'imp... _OMISSIS_ ...ano nell'assunzione del provvedimento viziato e negarla quando l'indagine presupposta conduca al riconoscimento dell'errore scusabile per la sussistenza di contrasti giudiziari, per l'incertezza del quadro normativo di riferimento o per la complessità della situazione di fatto.

Ai fini dell’ammissibilità dell’azione risarcitoria non è sufficiente il solo annullamento del provvedimento lesivo ovvero la sola riscontrata ingiustificata o illegittima inerzia dell’amministrazione o il ritardato esercizio della funzione amministrativa, dovendo anche accertarsi se l’adozione o la mancata o ritardata adozione del provvedimento amministrativo lesivo sia conseguenza della grave violazione delle regole di imparzialità, correttezza e buona fede, al... _OMISSIS_ ...ssere costantemente ispirato l’esercizio della funzione, e si sia verificata in un contesto di fatto ed in un quadro di riferimento normativo tale da palesare la negligenza e l’imperizia degli uffici o degli organi dell’amministrazione ovvero se per converso la predetta violazione sia ascrivibile all’ipotesi dell’errore scusabile, per la ricorrenza di contrasti giurisprudenziali, per l’incertezza del quadro normativo o per la complessità della situazione di fatto.

L’illegittimità dell’avvenuta occupazione “sine titulo” da parte della P.A. di un’area privata e la natura d’illecito permanente della disponibilità del bene - senza che ciò sia sostenuto da un idoneo titolo – integra, in p... _OMISSIS_ ... estremi della sussistenza dell’elemento soggettivo della colpa intesa come consapevolezza da parte di un organo competente di violazione della norma comportamentale di buon andamento dell’azione amministrativa di cui all’art.97 Cost..

Non può affermarsi che l'esclusione di colpa a carico di uno dei concorrenti possa condurre all’affermazione che del requisito della colpa debba prescindersi nei confronti degli altri; al contrario, nell’ipotesi di più soggetti coinvolti in una procedura espropriativa annullata, la giurisprudenza amministrativa ha sempre singolarmente verificato la sussistenza di singole responsabilità, eventualmente di natura concorsuale nell’asserito illecito.

Se la giurisprudenza interna ségu... _OMISSIS_ ... l'accertamento della responsabilità anche al requisito della colpa (o del dolo), ciò non comporta necessariamente una violazione dei principi del diritto europeo in subiecta materia, essendo soltanto la conseguenza dell'applicazione delle coordinate entro le quali la predetta responsabilità è inquadrata nell'ordinamento interno.

Ai fini della condanna al risarcimento, non è sufficiente che il provvedimento amministrativo sia stato riconosciuto illegittimo, in quanto devono essere presenti indici che facciano rilevare almeno l’elemento della colpa.

L'art. 2043 cod. civ., che costituisce il fondamento della responsabilità civile della Pubblica Amministrazione per lesione di interessi legittimi, non conosce, quale rete di contenimento, l'int... _OMISSIS_ ...lpa, sicché la sua responsabilità va ritenuta anche quando la colpa è di grado lieve e ciò risulti positivamente.

La condotta (colposa o dolosa) dell’amministrazione è necessaria ma non sufficiente per fondare la domanda risarcitoria del privato.

La sola esistenza di episodi di illegittimità attizia, pur non fornendo ex se elementi inconfutabili nel senso della sussistenza di una condotta colposa da parte dell'Amministrazione, nondimeno fornisce rilevanti elementi nel senso di una presunzione (relativa) di colpa dell'Amministrazione per i danni conseguenti ad un atto illegittimo o, comunque, ad una violazione ingiustificata delle regulae agendi ad essa imposte.

Per ritenere integrata una fattispecie di responsabilità aquilia... _OMISSIS_ ...on è sufficiente la mera illegittimità del provvedimento o dell’inerzia, ma è necessario che sussista anche l'elemento soggettivo, quantomeno nella forma della colpa.

L’azione di risarcimento del danno susseguente all’annullamento di provvedimenti amministrativi, ritenuti illegittimi, implica anche la valutazione dell’elemento psicologico della colpa alla luce dei vizi che inficiano i provvedimenti stessi e della gravità delle violazioni imputabili all’Amministrazione, secondo l’ampiezza delle valutazioni discrezionali rimesse all’organo e della condizioni concrete in cui si è operato.

Con riguardo alla sussistenza dell'elemento soggettivo rilevante ai fini del risarcimento del danno, non deve aversi rig... _OMISSIS_ ...giamento dell'agente ma al funzionamento complessivo dell'apparato pubblico per verificare se, in concreto, esso sia stato coerente con i principi di legalità, imparzialità e buon andamento che ai sensi dell'articolo 97 della Costituzione devono presiedere proprio all'attività amministrativa,

Con riguardo alla sussistenza dell'elemento soggettivo rilevante ai fini del risarcimento del danno, non vi è dubbio che la tardiva emanazione del decreto di espropriazione sia da ritenersi ascrivibile alla colposa violazione delle regole della procedura ovvero all’omessa efficace vigilanza sull'attività amministrativa affidata ad altri.

Ai fini della risarcibilità dell’interesse legittimo deve essere dimostrato la sussistenza oltreché dell... _OMISSIS_ ...ttivo, di quello soggettivo dell’illecito.

La colpa dell’amministrazione deve essere riferita non al singolo funzionario agente, ma all’organizzazione intesa nel suo complesso, come apparato.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> CONDIZIONI --> COLPEVOLEZZA --> ONERE DELLA PROVA

Al privato danneggiato da un provvedimento amministrativo illegittimo non è richiesto un particolare impegno probatorio ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 22851 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo