Cause della cessazione del rapporto concessorio tra P.A. e privato

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CESSAZIONE DEL RAPPORTO

A fronte della rinunzia della concessione demaniale la pubblica amministrazione non dispone di alcuna discrezionalità dovendosi limitare ad una mera presa d’atto.

L’utilizzo di un bene demaniale deve necessariamente essere temporalmente limitato, venendo altrimenti contraddetta la sua ontologica finalità pubblica, alla quale il bene verrebbe definitivamente sottratto.

Pur dando luogo a moduli di stampo consensuale, le concessioni demaniali devono comunque essere conformi al pubblico interesse a cui rispondono e il pubblico interesse consiste nell’uso particolare di un bene pubblico se e nella misura in cui questo sia conforme ... _OMISSIS_ ...esta chiave si spiega la natura precaria di detto uso, vale a dire la sua soggezione al potere di disdetta dell’amministrazione concedente.

Ai fini della legittimità della cessazione del rapporto concessorio non assumono rilevanza primaria le eventuali perdite occupazionali o mancate entrate di natura tributaria, prevalendo su qualsiasi altro interesse l'interesse pubblico alla salvaguardia dei luoghi storici e artistici della Città.

La disdetta di una concessione di suolo pubblico ha natura provvedimentale e non privatistica, in quanto adottata dall'amministrazione nell'esercizio autoritativo del potere pubblico nella misura in cui incide su un rapporto pubblicistico, che ha la sua fonte nel provvedimento di concessione.

La... _OMISSIS_ ...a concessione di suolo pubblico è un atto vincolato per cui l’omessa comunicazione di avvio del procedimento, altrimenti necessaria, non è idonea a tradursi in un vizio di legittimità del provvedimento.

Nell'ambito di un provvedimento che dispone la cessazione dell'occupazione del suolo pubblico, l’indicazione della facoltà di presentare una nuova istanza di concessione costituisce un’indicazione non obbligatoria (ben potendo l’amministrazione comunale limitarsi ad adottare il provvedimento di disdetta) ma, nel rispetto del canone di buona amministrazione e del principio di collaborazione tra amministratori ed amministrati, idonea ad orientare l’eventuale iniziativa dell’imprenditore che volesse aspirare ad una nuova, seppur... _OMISSIS_ ...concessione di suolo pubblico.

L’avvenuta scadenza della concessione demaniale già di per sé consuma la possibilità di ottenerne il rinnovo o la proroga.

La disdetta della concessione in convenzione dell'utilizzo di un'area pubblica non rientra nell’ambito degli atti autoritativi, ma deve qualificarsi come un atto di natura paritetica non provvedimentale, dal momento che interviene in fase di esecuzione di un rapporto regolamentato da un atto di natura certamente negoziale, ancorché inglobato nell’atto concessivo.

La natura negoziale della disdetta di una concessione in covenzione dell'uso di un'area pubblica non impedisce che essa, in quanto proveniente da un soggetto pubblico, debba poggiare su ragioni di pubbl... _OMISSIS_ ...CRLF|
DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CESSAZIONE DEL RAPPORTO --> ACQUISIZIONE DI BENI NON RIMOVIBILI

il provvedimento concessorio di un suolo per definizione riguarda un bene che rimane di proprietà del concedente; eventuali opere realizzate sul suolo in questione dal concessionario diventano quindi di proprietà del concedente stesso in base all’istituto dell’accessione di cui all’art. 934 c.c. Allo scadere del periodo di concessione, spetta poi al concedente decidere cosa farne, se demolirle e ripristinare lo stato dei luoghi, ovvero avvantaggiarsene e, eventualmente, attribuirne il godimento al titolare della concessione nuova, o rinnovata, sullo stesso bene.

La regola dell'accessi... _OMISSIS_ ...te delle opere realizzate sul demanio allo scadere della concessione è resa esplicitamente dall’art. 49 cod. nav. per le concessioni del demanio marittimo, ma discende dai principi in tema di proprietà e quindi è di applicazione del tutto generale.

Le opere acquistate per accessione dal concessionario allo scadere della concessione ex art. 934 c.c. non sono sottratte all’osservanza delle normative edilizie ed urbanistiche.

Il meccanismo di accessione gratuita allo Stato delle opere non amovibili costruite sulla zona demaniale ex art. 49 del Codice della navigazione non opera quando il titolo concessorio è stato oggetto di rinnovo automatico prima della data di naturale scadenza della concessione configurando così il rinnovo st... _OMISSIS_ ...del nomen iuris, come una piena proroga dell'originario rapporto senza soluzione di continuità.

Il diritto all'indennizzo ex art. 21-quinquies l. 241/1990 integra e ove occorra prevale sugli effetti del principio dell’acquisizione gratuita all’amministrazione delle opere al termine della concessione ex art. 49 del Codice della navigazione: in ragione del motivo della cessazione del rapporto concessorio, infatti, la fattispecie è speciale rispetto a quell’ordinaria fattispecie di acquisto automatico in mano pubblica.

Con l'esercizio del il cd. diritto di devoluzione, previsto dall'art. 49 del Codice della navigazione, viene disposta l’acquisizione al demanio degli investimenti sul bene demaniale, con conseguente legittimo ... _OMISSIS_ ...nzione all’esito del venir meno della concessione stessa.

L’eventuale natura amovibile o inamovibile della struttura bar/ristorante costruita sul terreno demaniale è irrilevante ai fini dell’applicazione del diritto di devoluzione.

L’art. 49 del Codice della navigazione va interpretato nel senso che l’accessione delle opere non amovibili costruite sulla zona demaniale si verifica ipso iure, al termine del periodo di concessione e va applicata anche in caso di rinnovo della concessione stessa, implicando il rinnovo – a differenza della proroga – una nuova concessione in senso proprio, dopo l’estinzione della concessione precedente alla relativa scadenza, con automatica produzione degli effetti, di c... _OMISSIS_ ...art. 49.

Al fine di stabilire la proprietà statale dei beni di difficile rimozione edificati su suolo demaniale marittimo in concessione, è determinante la scadenza della concessione, essendo questo il momento in cui il bene realizzato dal concessionario acquista la qualità demaniale.

Ai sensi dell'art. 49 c. nav., quando una concessione demaniale diventa inefficace a causa del decorso del termine finale, le opere non amovibili costruite dal concessionario sono acquisite dallo Stato, senza che sorga alcun diritto ad un compenso o rimborso. Il successivo atto di incameramento ha natura meramente ricognitiva e di accertamento, consentendo le ulteriori formalità, anche di natura catastale, necessarie per rendere ostensibili anche ai terzi le situaz... _OMISSIS_ ... di diritto venutesi a creare. Sicché il provvedimento d'incameramento ha efficacia meramente dichiarativa dell'effetto acquisitivo già prodottosi.

I limiti di applicazione dell’istituto della devoluzione automatica allo Stato delle opere non amovibili alla definitiva cessazione del rapporto concessorio ex art. 49 del codice della navigazione presuppongono che la posizione del concessionario sia meritevole di tutela, nel senso che le opere da questi costruite sul suolo demaniale siano regolari dal punto di vista edilizio.

Anche in mancanza di un atto volt...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 35576 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo