Adozione del provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis D.P.R. 327/2001

PATOLOGIA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> RIPARAZIONE PER EQUIVALENTE O IN FORMA SPECIFICA --> RIPARAZIONE PER EQUIVALENTE --> CONDIZIONI --> PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO

In ipotesi di occupazione divenuta sine titulo, deve ritenersi accoglibile la domanda restitutoria dei proprietari, differendone tuttavia gli effetti alla mancata emissione da parte dell'Amministrazione, che con la realizzazione di opere di sicuro interesse pubblico ha manifestato la volontà favorevole a conseguire fini di pubblica utilità, attraverso l’acquisto dell'area e nel contempo sfavorevole alla richiesta restituzione dei suoli, di un formale provvedimento acquisitivo da emanarsi e perfezionarsi ai sensi dell'art. 42 bis DPR 327/2001.
... _OMISSIS_ ...rt. 42 bis DPR 327/2001, 3 comma, trova applicazione, da un lato, con riferimento ai procedimenti espropriativi non ancora definiti al momento della sua entrata in vigore, dall’altro lato anche nel caso non sia ancora intervenuto il provvedimento di acquisizione sanante.

A seguito della domanda di risarcimento per equivalente, non deve ritenersi travalicato l'ambito del petitum da parte del giudice che nel dover procedere alla quantificazione del danno risarcibile, ha dovuto individuarne il dies ad quem nel momento della cessazione dell’illecita occupazione e non essendo ancora tale evento avvenuto, ha quindi indicato il percorso idoneo a consentire una compiuta definizione della controversia mediante adozione del provvedimento acquisitivo ex art. ... _OMISSIS_ .... 42 bis tu.

A fronte della domanda di risarcimento del danno conseguente ad illegittima occupazione, l'Amministrazione va condannata previa emissione del decreto di cui all'art. 42 bis della Legge n. 111/2011, al pagamento dell’indennizzo di cui alla citata norma, a fronte del risarcimento del danno richiesto.

PATOLOGIA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> RIPARAZIONE PER EQUIVALENTE O IN FORMA SPECIFICA --> RIPARAZIONE PER EQUIVALENTE --> CONDIZIONI --> PROVVEDIMENTO ACQUISITIVO --> CONDANNA

Il risarcimento del danno presuppone che il bene occupato venga legittimamente trasferito all'Amministrazione. Il giudice è, pertanto, tenuto a condannare la p.a., oltre che al pagamento di det... _OMISSIS_ ...previa emissione del provvedimento ex art. 42 bis DPR 327/2001, che deve intendersi implicitamente richiesto da parte ricorrente con il ricorso teso ad ottenere non già la restituzione del bene, ma il pagamento di un indennizzo a titolo di risarcimento del danno patito.

Nonostante l’irreversibile modificazione delle aree illecitamente occupate, la proprietà delle stesse rimane in capo agli originari titolari e non può esservi luogo per risarcimenti connessi alla “perdita” della proprietà. Accertate e non contestate sia l’assenza di un valido titolo di esproprio, sia la modifica del bene immobile e la sua utilizzazione, l'Amministrazione occupate deve porre in essere gli adempimenti di cui all’art. 42 – bis del D. P.R. 8 giug... _OMISSIS_ ..., con l’osservanza integrale delle prescrizioni procedimentali e sostanziali ivi previste.

In ipotesi di occupazione illegittima, ove l'Amministrazione non si determini alla restituzione del bene, o alla stipula di un atto negoziale di cessione, la domanda risarcitoria può e deve essere accolta con la mera declaratoria dell'obbligo dell'Amministrazione medesima di adottare un formale provvedimento acquisitivo da emanarsi ai sensi dell'art. 42 bis DPR 327/2001.

La determinazione di acquisire un determinato terreno, ai sensi dell’art. 42 bis DPR 327/2001, è frutto di una scelta discrezionale dell’amministrazione, e non può quindi costituire oggetto di una pronunzia giurisdizionale che la imponga alla P.A.

In ipotes... _OMISSIS_ ...e illegittima, ove l'Amministrazione non si determini alla restituzione del bene, o alla stipula di un atto negoziale di cessione, la domanda risarcitoria può e deve essere accolta con la mera declaratoria dell'obbligo dell'Amministrazione medesima di adottare un formale provvedimento acquisitivo da emanarsi ai sensi dell'art. 42 bis DPR 327/2001; ciò in quanto, nella materia di che trattasi, il Giudice amministrativo è investito di giurisdizione esclusiva cui consegue la possibilità di condannare la P.A. anche ad un "facere" e ciò anche ai sensi dell'art. 34, comma 1, lett."c" cod. proc. Amm.

Non può pretermettersi la volontà del privato di fatto spogliato della proprietà del bene, il quale chieda unicamente il risarcimento del danno per e... _OMISSIS_ ...so atto dell’irreversibile trasformazione dell’immobile, rinunciando alla restitutio in integrum. Detta domanda può essere accolta differendone, tuttavia, gli effetti all'emissione da parte dell'Amministrazione intimata (che ha già manifestato "per facta concludentia" la volontà di mantenere in suo potere il bene) di un formale provvedimento acquisitivo ex art. 42 bis, DPR 327/2001 alla cui emanazione la stessa può essere condannata.

Affinché possa essere soddisfatto l’interesse primario della parte lesa, volto al risarcimento del danno da perdita del bene, deve imporsi all’amministrazione la valutazione di attualità e prevalenza dell’interesse pubblico all’eventuale acquisizione dei fondi per cui è causa, adottand... _OMISSIS_ ...ito di essa, in alternativa alla restituzione, un provvedimento di acquisizione al patrimonio indisponibile comunale ex art. 42 bis DPR 327/2001.

Affinché possa essere soddisfatto l’interesse primario della parte lesa, volto al risarcimento del danno da perdita del bene, deve imporsi all’amministrazione, in persona del dirigente che sarà all’uopo designato dal sindaco, la valutazione di attualità e prevalenza dell’interesse pubblico all’eventuale acquisizione dei fondi per cui è causa, adottando, all’esito di essa, in alternativa alla restituzione, un provvedimento di acquisizione al patrimonio indisponibile comunale ex art. 42 bis DPR 327/2001.

In ipotesi di occupazione divenuta illegittima, in applicazione a... _OMISSIS_ ...4, comma 4, del cod. proc. amm. e, anche in ragione della ratio dell’art. 42-bis DPR 327/2001, l'Amministrazione va condannata all’emanazione di un provvedimento di acquisizione ex art. 42-bis del T.U. n. 327/2001, con indicazione del risarcimento dovuto a parte ricorrente per la perdita della proprietà dei beni.

A seguito di domanda risarcitoria conseguente all'annullamento degli atti del procedimento, in applicazione all’art.34, comma 4 del c.p.a.. e, anche in ragione della ratio dell’art.42-bis T.U. espropri, l’autorità espropriante va condannata all’emanazione di un provvedimento di acquisizione ex art.42-bis, con indicazione del risarcimento dovuto per la perdita della proprietà dei beni.

La domanda di co... _OMISSIS_ ...inistrazione ad emettere il provvedimento ex art. 42-bis DPR 327/2001 è inammissibile per l’impossibilità di ordinare un facere alla pubblica amministrazione, tenuto conto che l’art. 42-bis affida all’Autorità amministrativa la scelta di determinarsi in tal senso, previa valutazione dei contrapposti interessi.

I principi derivanti dall’interpretazione sistematica degli artt. 43 e 42 bis DPR 327/2001 e le possibilità insite nel principio di atipicità delle pronunce di condanna, ex art. 34 lett. c) ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 12436 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo