Il piano di razionalizzazione della rete di distribuzione carburanti

PIANIFICAZIONE --> PIANO IMPIANTI DISTRIBUZIONE CARBURANTI

Il Piano comunale sulla localizzazione degli impianti di carburante, posta la sua valenza urbanistica, non può essere integrato dalle NTA al PRG con riguardo alle distanze dai confini con le proprietà limitrofe, neppure laddove tale piano non preveda specifiche prescrizioni.

I Piani di razionalizzazione della rete di distribuzione del carburante costituiscono uno strumento di pianificazione territoriale con contenuto specifico per la disciplina di interessi settoriali ed il loro rapporto con i piani urbanistici è generalmente regolato dal criterio della competenza, conseguendone pertanto la prevalenza dei medesimi piani sulle previsioni di questi ultimi secondo le modalità e le espres... _OMISSIS_ ...ella normativa che li introduce.

La ratio dell’art. 2, commi 1 e 1 bis, del d.lgs. n. 32/1998 è quella di ampliare la possibilità di collocare gli impianti di distribuzione carburanti, consentendo al comune di localizzarli in qualunque zona del territorio comunale, fatta eccezione per le aree comprese nelle zone territoriali omogenee "A" o soggette a particolari vincoli paesaggistici, ambientali ovvero monumentali: e ciò, al fine di semplificare le procedure di autorizzazione per l’installazione dei nuovi impianti. E’ tuttavia, evidente che, in assenza dell’atto deliberativo comunale, di cui al comma 1 del decreto citato – con il quale il competente organo consiliare si sia espresso dettando tutti i criteri – nessu... _OMISSIS_ ...ne potrebbe essere rilasciata in assenza di un’apposita regolamentazione dell’area interessata.

L'art. 2 comma 1 bis d.lgs. n. 32 del 1998 si limita a prevedere la compatibilità funzionale degli impianti di carburante con le diverse parti del territorio comunale, ad eccezione di quelle comprese in zona territoriale omogenea A ovvero soggette a particolari vincoli paesaggistici, ambientali o monumentali (art. 2 comma 1 bis), con l'effetto che essi non devono di necessità essere collocati in zona territoriale omogenea a destinazione industriale; rimane comunque salva la potestà comunale di individuare le caratteristiche delle aree sulle quali possono essere realizzati tali impianti.

Il D.Lgs. n. 32/1998 configura un potere conformativo... _OMISSIS_ ...olare rispetto all’ambito esclusivamente urbanistico, affidando ai Comuni il compito di definire i criteri, requisiti e caratteristiche delle aree su cui possono essere istallati gli impianti di distribuzione carburanti, con un apposito atto di raccordo con la disciplina urbanistica, in modo da consentire la razionalizzazione della rete di distribuzione e la semplificazione del procedimento di autorizzazione di nuovi impianti su aree private. Il significato della norma è quello secondo cui è in facoltà degli enti locali consentire, in sede di pianificazione della rete, la localizzazione dei nuovi impianti anche nelle zone del P.R.G. soggette a diversa destinazione, purché non sottoposte a particolari vincoli.

Il significato della disposizione di cui... _OMISSIS_ ...omma 1 bis del D.Lgs. n. 32/1998 è quello secondo cui è in facoltà degli enti locali consentire, in sede di pianificazione della rete di distribuzione carburanti, la localizzazione dei nuovi impianti anche nelle zone del P.R.G. soggette a diversa destinazione, anche agricola, purché non sottoposte a particolari vincoli, con la conseguenza che, allorquando è stata introdotta tale pianificazione settoriale, il mancato inserimento dell’area interessata dall’intervento tra le “aree di opportunità” nel predetto Piano null’altro sta a significare che la difformità dell’intervento con lo strumento urbanistico generale.

La previsione del piano carburanti costituisce di per sé adeguamento urbanistico, essa cioè consente una ulteriore... _OMISSIS_ ...inazione dell’area non prevista per tale scopo dal preesistente p.r.g., oltre a quella prevista dalle norme urbanistiche, senza che sussista la necessità di adottare alcuna variante.

L’impianto di distribuzione carburanti rientra tra le opere lato sensu di urbanizzazione secondaria e infrastrutture complementari al servizio della circolazione stradale e deve essere quindi considerato un’infrastruttura compatibile con qualunque destinazione urbanistica costituendo la sua localizzazione un mero adeguamento degli strumenti urbanistici.

Posto che gli impianti di distribuzione carburanti sono compatibili con qualunque destinazione urbanistica costituendo la loro localizzazione un mero adeguamento degli strumenti urbanistici, tuttavi... _OMISSIS_ ...alvaguardare il potere di pianificazione previsto in materia dall’art. 2 del d.lgs. 32/1998, va riconosciuta in capo agli enti locali la potestà d’individuare nell’ambito della zonizzazione del tessuto urbano le aree compatibili o meno con l’installazione degli impianti suddetti.

Il potere pianificatorio del Comune sui criteri, requisiti e caratteristiche delle aree sulle quali possono essere installati gli impianti di distribuzione di carburante, in base alle previsioni del d.lgs. 32/1998, può introdurre prescrizioni più restrittive di quelle contenute negli atti di indirizzo regionali -potendo, quindi, del tutto legittimamente, intervenire anche sulle modalità di costruzione e sulle tipologie degli impianti di carburante in relazione ... _OMISSIS_ ...ee del territorio comunale- senza con ciò sconfinare in un esercizio arbitrario del potere o arrecare pregiudizio alla libertà di iniziativa economica privata.

I comuni, nel procedere alla pianificazione relativa la razionalizzazione e liberalizzazione del sistema di distribuzione dei carburanti (art. 2, co. 1, del D. Lgs n. 32/1998) devono consentire la localizzazione di nuovi impianti di carburante in qualsiasi area, tranne quelle pubbliche e quelle destinate al soddisfacimento di standards urbanistici previsti dal D.M. n. 1444/1968, per cui non è compatibile con tale previsione la localizzazione di un nuovo impianto che invada aree specificamente riservate a verde pubblico.

In tema di piano di razionalizzazione della rete di distribuzione car... _OMISSIS_ ...azione, dal d. lgs. n. 32/1998 si evince che la verifica di incompatibilità con la normativa urbanistica o con le disposizioni a tutela dell'ambiente, del traffico urbano ed extraurbano, della sicurezza stradale e dei beni di interesse storico e architettonico, nonché con le disposizioni regionali e comunali, costituisce esercizio di un potere del tutto distinto ed autonomo da quello pianificatorio, che, anzi, può essere in parte, e logicamente, subordinato alle risultanze emergenti da detta verifica e non può quindi essere adottato contestualmente ad essa, dovendo cioè essere adottato in epoca successiva.

In linea di principio, la verifica di compatibilità del piano di distribuzione carburanti deve precedere e non seguire il provvedimento pianificatorio e per... _OMISSIS_ ...tilmente effettuata in modo autonomo dalle prescrizioni con esso imposte, deve essere basata su considerazioni distinte da esso; qualora, poi, la “verifica” segua il piano, in ogni modo, ne diviene momento autonomo, in guisa “condizionante”, di intrinseca modificabilità attuativa, secondo proporzionalità e efficienza delle sue previsioni.

La mancanza di un Piano di localizzazione degli impianti per la distribuzione di carburanti previsto dal d.lgs. 32/1998 impedisce il rilascio del t...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 11386 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo