Natura giuridica e beni amministrati da A.N.A.S. spa (Azienda Nazionale Autonoma delle Strade)

SOGGETTI --> SOGGETTI ATTIVI --> ANAS SPA

Al di là della sua formale veste privatizzata di società per azioni, Anas S.p.a. è da considerare - sul piano sostanziale e funzionale - una pubblica amministrazione, in quanto tale assoggettata all’applicazione dell’art. 31 d.lgs. n. 165/2001 e, quindi, dell'art. 2112 cod. civ.

Nel caso di realizzazione di opere stradali, ai fini dell'individuazione del soggetto obbligato al risarcimento del danno da occupazione appropriativa, la delega da parte dell'A.N.A.S. del compimento delle operazioni espropriative, non esime il delegante dai poteri di controllo e di stimolo dell'attività del delegato, il cui mancato o insufficiente esercizio vale a rendere l'ente stesso corresponsabile dell'ille... _OMISSIS_ ...ta al delegante l'onere di allegare e dimostrare di aver esercitato i propri poteri di controllo e di stimolo, esplicitandone i tempi e i modi.

L’ANAS s.p.a.resta pur sempre responsabile in vigilando ed in omittendo, quale soggetto concedente e delegante, degli atti compiuti dall’impresa concessionaria dell’opera pubblica ed alla quale delega i propri compiti in ordine all’acquisizione delle aree ove realizzare quest’ultima. Infatti, l’ANAS s.p.a., usando i poteri di delega, in realtà non s’esime dalle sue funzioni, giacché il delegato agisce non solo in nome e per conto di essa, ma pure d’intesa con essa.

A norma dell'articolo 3, comma 3, del DPCM 21 febbraio 2000, resta di competenza ed a carico ... _OMISSIS_ ...imazione dei lavori per i quali alla data del trasferimento sia stato pubblicato il bando di gara per la realizzazione ovvero lavori per i quali, entro il 31 dicembre 2000, sia stata definita la progettazione e autorizzata dai competenti organi dell'ANAS la pubblicazione del bando di gara. Resta altresì di competenza ed a carico del medesimo ente il contenzioso instaurato per fatti ed atti antecedenti alla scadenza di cui sopra, relativamente ai beni trasferiti.

L’A.N.A.S. s.p.a. non è soltanto società concessionaria del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ma soggetto espressamente individuato dal legislatore a svolgere i compiti e le funzioni di interesse pubblico di cui all’art. 2, lett. da a) a g), nonché 1), del d. lgs. 26.2.... _OMISSIS_ ...vi compreso il potere di procedere alle espropriazioni che si rendano necessarie, di tal che la stessa è pienamente legittimata a delegare, ai sensi dell’art.6, comma 8, DPR 327/01, le funzioni espropriative a soggetti terzi.

Nei confronti dell'ANAS, in capo allo Stato residuano solo poteri di vigilanza e di indirizzo.

L’ANAS non svolge funzioni per loro natura pubblicistiche (quali ad esempio la polizia, la giustizia, la difesa territoriale ecc), ma attività che, in linea di massima, possono essere affidate a qualsiasi impresa.

L'ANAS, in quanto Ente pubblico economico, opera sul mercato, al pari degli operatori privati, per la massimizzazione dei propri profitti, salvo a contemperarli con la cura degli interessi pubb... _OMISSIS_ ...ffidatario.

L'assetto privatistico dell'ANAS ha incidenza concreta soltanto sulla fase gestionale del nuovo soggetto, permanendo sia la natura pubblica del nuovo organismo, sia i poteri pubblicistici propri dell’Ente proprietario delle autostrade e strade statali trasferite, tra i quali l’autotutela amministrativa.

SOGGETTI --> SOGGETTI ATTIVI --> ANAS SPA --> BENI AMMINISTRATI

L’art. 2, comma 1, lett. a, D.Lgs. n. 143/1994 attribuisce all’ANAS S.p.A. la gestione delle Strade e delle Autostrade di proprietà dello Stato, a prescindere dalla circostanza se il procedimento espropriativo, sotteso ai relativi lavori di costruzione, si sia formalmente concluso con l’adozione del provvedimento di es... _OMISSIS_ ...finitiva entro il periodo di efficacia del provvedimento di dichiarazione di pubblica utilità e/o di occupazione d’urgenza.

Le aree destinate alla viabilità nonché le aree sottostanti gli assi viari autostradali e non, rientrano nella competenza di gestione della società concessionaria (nel caso di specie A.n.a.s. spa), la quale, pur non potendo vigilare su getti improvvisi, estemporanei o isolati di rifiuti, deve comunque assicurare la conservazione dei beni stradali ed adottare i provvedimenti per la sicurezza del traffico.

Il regime dei beni trasferiti all'A.N.A.S. resta regolato dagli artt. 823 e 829 c.c..

L’ANAS S.p.A., così come l’Ente Nazionale per le Strade, è deputato essenzialmente alla cura di i... _OMISSIS_ ...ci in virtù di specifico provvedimento concessorio ex lege (art. 2, lettere a e b D.Lgs. n. 143/1994).

All'ANAS è inibita l’autotutela demaniale.

Le strade e gli altri beni appartenenti al demanio pubblico ed al patrimonio indisponibile dello Stato non costituiscano patrimonio del nuovo soggetto societario ANAS S.p.A., succeduto al preesistente ente pubblico economico, con conseguente sostanziale indifferenza della natura giuridica dei beni affidati alla gestione del nuovo soggetto concessionario rispetto alla formale natura giuridica di quest’ultimo.

SOGGETTI --> SOGGETTI ATTIVI --> ANAS SPA --> EVOLUZIONE GIURIDICA

La trasformazione dell'Anas, disposta dal D.L. n. 138 del 2002, art. 7 converti... _OMISSIS_ ...178 del 2002 , ha avuto incidenza concreta soltanto sulla fase gestionale del soggetto, permanendo sia la natura pubblica del nuovo organismo sia i poteri pubblicistici propri dell'ente proprietario delle autostrade e strade statali ad esso affidate.

Anche dopo la privatizzazione intervenuta per effetto del D. Lgs. 143/1994 e del d.l. 138/2002, l'A.N.A.S. ha natura pubblica e può esercitare i poteri di autotutela esecutiva previsti dall'art. 823 c.c..

Mentre l’azienda autonoma si connotava come un organo dell’inerente Ministero, privo di personalità giuridica, pur se dotato di autonomia funzionale e di bilancio, sia l’Ente Nazionale per le Strade, ente pubblico economico ex D.lgs. n. 143/1994, sia a fortiori, l’ANAS S.p.A... _OMISSIS_ ...38/2002, convertito nella L. n. 178/2002, modificato dall’art. 76 L. n. 2389/2002) si profilano quali soggetti completamente diversi dallo Stato.

La trasformazione della natura giuridica dell’ANAS risponde all’esigenza di chiarezza sull’utilità della sua gestione, prima come ente pubblico economico (ontologicamente destinato a competere in regime di parità con i privati) e poi, a maggior ragione, come società per azioni: ove l’ANAS godesse di un regime privilegiato fiscale o parafiscale, verrebbe meno, o quanto meno si attenuerebbe, la possibilità di valutare sia la convenienza della gestione, sia quella, a ben vedere, della stessa esistenza dell’Ente (ora S.P.A.).

L’anas ha subito due modificazione sogg... _OMISSIS_ ...o da azienda facente parte a pieno titolo dell’allora esistente ministero dei lavori pubblici ad ente autonomo, e poi a società per azioni; tali innovazioni sono derivate dall’acquisita consapevolezza maturata nel legislatore in ordine all’impossibilità giuridica ed all’insostenibilità economica della conservazione della nozione monolitica implicata dalla citata disposizione sulla contabilità di Stato.

SOGGETTI ...<


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 16949 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo visibile in questa pagina è composto da contenuti tratti dal seguente prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click.

pdf 2889 pagine in formato A4

40,00 €