Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

IL CODICE DEGLI ABUSI EDILIZI

TITOLO EDILIZIO --> ABUSI EDILIZI --> SANATORIA --> CONDONO --> PRESUPPOSTI --> ANTERIORITÀ DELL'INTERVENTO --> OPERA TEMPORANEA

L'opera che sia stata autorizzata con un titolo edilizio avente natura temporanea e che sia stata mantenuta in loco dopo la scadenza imposta dalla P.A. può essere condonata ai sensi del d.l. 269/2003 soltanto qualora la stessa, alla data del 31 marzo 2003, sia stata ultimata e possegga già il requisito dell'abusività.

TITOLO EDILIZIO --> ABUSI EDILIZI --> SANATORIA --> CONDONO --> PRESUPPOSTI --> COMPLETEZZA DOCUMENTALE

Deve ritenersi illegittimo il diniego di rilascio del titolo edilizio in sanatoria di opere edilizie abusive motivato con esclusivo riferimento all'incompletezza della documentazione depositata dall'istante, trattandosi di circostanza che può legittimare solo una richiesta di integrazione documentale da parte dell'autorità competente a pronunciare sulla domanda.

A fronte di una domanda di condono incompleta non possono dirsi validamente decorsi né il termine di ventiquattro mesi per la formazione del silenzio-assenso sull’istanza di sanatoria, né il collegato termine di trentasei mesi per la prescrizione del diritto del Comune al conguaglio dell’oblazione.

Contrariamente a quanto erroneamente affermato nella circolare del Ministero... _OMISSIS_ ...L, la completezza documentale dell’istanza di condono costituisce un necessario ed ineliminabile presupposto giuridico e fattuale per l’ammissibilità stessa della domanda.

TITOLO EDILIZIO --> ABUSI EDILIZI --> SANATORIA --> CONDONO --> PRESUPPOSTI --> CONCESSIONE ANNULLATA

La valutazione della rilevanza del fatto che l'abuso edilizio emerga solo a seguito dell'annullamento di un atto rilasciato dall'amministrazione è rimessa al legislatore, che è l'unico in grado di derogare ai normali effetti del giudicato di annullamento: in tali casi, pertanto, il legislatore ha solamente la possibilità, e non l’obbligo, di estendere alle opere così realizzate il beneficio del condono edilizio, e l’inclusione deve avvenire attraverso una previsione espressa.

La situazione soggettiva di affidamento in capo a colui che ha realizzato l'opera edilizia in base ad un titolo originariamente legittimo e poi annullato, rileva nei confronti dell'amministrazione quando apre un procedimento di secondo grado il cui possibile esito sia il provvedimento di annullamento, ma non invece nei confronti del giudice dell'annullamento che, chiamato a giudicare della legittimità del titolo abilitativo da parte di quei terzi, le cui posizioni erano rimaste impregiudicate dal rilascio del titolo medesimo, deve solamente statuire sulla domanda proposta da quei so... _OMISSIS_ ...re, che fanno fondatamente valere le proprie ragioni.

Le ipotesi suscettibili di sanatoria edilizia indicate nell'elenco di cui all'allegato 1 dell'art. 32 del D. L. 269/2003 sono qualificate dal legislatore come "tipologie di illecito" e, quindi, data la loro natura di illecito amministrativo a rilevanza penale, vanno tassativamente individuate: pertanto, poiché in tale elenco non compaiono le opere abusive realizzate in base a concessione annullata, esse non rientrano tra le opere edilizie abusive suscettibili di sanatoria ex art. 32 del D.L. 269/2003.

L'art. 39, co. 1, legge 724/1994 consente di condonare abusi edilizi per volumetrie eccedenti i limiti dalla stessa disposizione fissati soltanto per l'ipotesi della costruzione eseguita in base ad una concessione edilizia successivamente annullata: tale norma, eccezionale, non può essere analogicamente estesa all'ipotesi di costruzione realizzata dopo la decadenza dell'originaria concessione per mancato rispetto del previsto termine di inizio del lavori.

TITOLO EDILIZIO --> ABUSI EDILIZI --> SANATORIA --> CONDONO --> PRESUPPOSTI --> DESTINAZIONE RESIDENZIALE

Le disposizioni sul condono edilizio si applicano solo in presenza di nuove costruzioni che abbiano destinazione residenziale, non essendo ammissibile, in presenza di una tale normativa eccezionale, e perciò di stretta interpretazione, p... _OMISSIS_ ... nuove costruzioni aventi destinazione non residenziale.

Il condono edilizio previsto ai sensi dell'art. 32 del d.l. n. 269 del 2003 si applica unicamente in presenza di "nuove costruzioni" che abbiano destinazione "residenziale", non essendo ammissibile, in presenza di una normativa eccezionale, postulare una sua interpretazione analogica.

In linea di principio, la disciplina del condono edilizio del 2003, a differenza dei precedenti, non è applicabile all’istallazione di nuove strutture ad uso diverso da quello residenziale.

Il D.L. 269 del 2003, art. 32, limita l'applicabilità del condono edilizio, con riferimento alle nuove costruzioni, a quelle aventi destinazione residenziale.

Diversamente dagli ampliamenti di manufatti già esistenti, che possono essere condonati indipendentemente dalla relativa destinazione d’uso, le nuove costruzioni sono condonabili, in forza del dell'art. 32 del decreto-legge n. 269 del 2003 solo se residenziali.

TITOLO EDILIZIO --> ABUSI EDILIZI --> SANATORIA --> CONDONO --> PRESUPPOSTI --> DISPONIBILITÀ DEL SUOLO

Per escludere la condonabilità di un'opera abusiva è del tutto irrilevante che la parte sporgente sulla proprietà di terzi sia o meno modesta.

TITOLO EDILIZIO --> ABUSI EDILIZI --> SANATORIA --> CONDONO... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 5,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista