Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

IL CODICE DEGLI ABUSI EDILIZI

TITOLO EDILIZIO --> ABUSI EDILIZI --> INTERVENTI ABUSIVI, CASISTICA --> TOTALE DIFFORMITÀ DAL PERMESSO DI COSTRUIRE

La realizzazione di una volumetria di molto superiore a quella consentita nonché la realizzazione fuori terra di un piano interrato determinano la totale difformità delle opere rispetto al titolo abilitativo.

E' illegittima l'ordinanza di eliminazione delle opere abusive e di riduzione in pristino dello stato dei luoghi dalla quale non sia possibile desumere specificamente l’entità delle difformità contestate all'interessato e, segnatamente, per quali ragioni – modalità di costruzione delle strutture, piuttosto che tipologia dei materiali utilizzati – l’intervento eseguito sia difforme da quanto autorizzato dal permesso di costruire.

Per le opere in totale difformità o con variazioni essenziali rispetto al permesso di costruire rilasciato è prevista la demolizione.

Opere che costituiscono una nuova costruzione comportante una modificazione e trasformazione permanente del territorio, e sono pertanto soggette al rilascio del permesso di costruire, ricadono in area soggetta a vincolo paesaggistico, e hanno comportato un aumento volumetrico dal punto di vista urbanistico, in violazione delle distanze dai confini, costituiscono opere in totale difformità o con variazioni essenziali ri... _OMISSIS_ ...e rilasciato, per le quali è prevista la demolizione.

Gli interventi edilizi in totale difformità dalla concessione sono quelli che comportano la realizzazione di un organismo edilizio integralmente diverso per caratteristiche tipologiche, planovolumetriche o di utilizzazione da quello oggetto del permesso stesso, ovvero l'esecuzione di volumi edilizi oltre i limiti indicati nel progetto e tali da costituire un organismo edilizio o parte di esso con specifica rilevanza ed autonomamente utilizzabile.

Per reprimere un abuso edilizio, l’amministrazione non ha alcuna necessità di rimuovere previamente la concessione edilizia qualora il manufatto realizzato non sia conforme a quanto previsto e quindi non potessa essere ritenuto coperto dal titolo abilitativo.

Le opere edilizie realizzate successivamente al rilascio del permesso a costruire e della autorizzazione paesaggistica, in difformità a quelle assentite, eseguite in zona vincolata, vanno considerate come variazioni essenziali e, quindi, difformità totali rispetto al titolo.

Qualora il Comune, con un unico titolo edilizio, abbia autorizzato un intervento consistente nella demolizione di un edificio e nella sua ricostruzione in altra area di sedime e l'intestatario del titolo abbia soltanto provveduto alla costruzione del nuovo fabbricato senza demolire il preesistente, legittimamente la P.A. ordin... _OMISSIS_ ...mo ai sensi dell'art. 31 D.P.R. 380/2001, giacché la sua conservazione costituisce un intervento in difformità dal permesso di costruire.

Costituisce intervento eseguito in totale difformità dal permesso di costruire la realizzazione di un manufatto avente come pareti laterali dei blocchi di calcestruzzo, legati con malta cementizia e sovrastante intonaco, laddove il titolo edilizio consentiva la realizzazione di un capannone in struttura mobile interamente smontabile, cioè dotato anche di pareti laterali composte da pannelli smontabili.

Alla realizzazione di un organismo edilizio integralmente diverso per caratteristiche tipologiche, planovolumetriche o di utilizzazione da quello oggetto del permesso stesso, che costituisce intervento eseguito in totale difformità dall’originaria licenza edilizia, è applicabile l’art. 33, comma 2, D.P.R. 380/01 (che prevede, per tale evenienza, l’irrogazione di una sanzione pecuniaria pari al doppio dell’aumento di valore dell’immobile) e non invece l’art. 34, comma 2, stesso D.P.R. (che prevede una sanzione pari al doppio del costo di costruzione della parte dell’opera realizzata in difformità).

La realizzazione di una costruzione del tutto diversa da quella assentita costituisce opera realizzate in assenza o difformità della licenza edilizia o concessione e non conforme... _OMISSIS_ ...le prescrizioni degli strumenti urbanistici ed in quanto tale rientra, ai fini del condono edilizio, nel punto 1 della tabella allegata alla legge 28 febbraio 1985, n. 47.

La sussistenza di un’ipotesi di difformità totale va esclusa qualora, nonostante la rilevanza degli interventi abusivamente posti in essere, gli stessi non siano tali da configurare la realizzazione di un’opera totalmente altra rispetto a quella concessionata.

In presenza di una costruzione realizzata in base ad atti annullati in sede giurisdizionale, si rende applicabile l'art. 38 D.P.R. 380/2001 che prevede tre alternative possibili, e cioè la rimozione dell'opera divenuta abusiva, la sanabilità della stessa mediante la rimozione dei vizi delle procedure amministrative o l'applicazione di una sanzione pecuniaria quando non sia tecnicamente possibile la rimozione; conseguentemente, non essendo il Comune vincolato ad adottare l'ordine di demolizione, la scelta di procedere alla demolizione del manufatto abusivo deve essere adeguatamente motivata e deve essere assunta previa comunicazione agli interessati dell'avvio del procedimento.

Nel contesto della legge 47/1985 l'ipotesi di costruzione in totale difformità dalla concessione o con variazioni essenziali risulta, agli effetti sanzionatori, sia amministrativi sia penali del tutto equiparata a quella dell'assenza di concessione e tenuta distinta... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 5,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista