Giurisdizione del T.S.A.P. sul demanio idrico: dismissione dei beni e domande risarcitorie

DISMISSIONE BENI DEMANIO IDRICO

Sintesi: Il provvedimento con cui l'Agenzia del Demanio dichiara inammissibile la richiesta di acquisto di area del demanio idrico presentata ai sensi dell'art. 5-bis legge 212/2003 appartiene alla giurisdizione del T.S.A.P..

Estratto: «Con il ricorso in esame è stato impugnato il provvedimento con cui l’Agenzia del Demanio ha dichiarato inammissibile la richiesta di acquisto di area demaniale posta nel Comune di Dicomano loc. Sandetole, costituente alveo del torrente Moscia, presentata dal ricorrente ai sensi e per gli effetti dell’art. 5 bis, legge 1° agosto 2003 n. 212.Il Collegio deve dichiarare il ricorso inammissibile per difetto di giurisdizione del Giudice amministrativo.La controvers... _OMISSIS_ ...iene, infatti, evidentemente alla tutela del demanio idrico e, pertanto, rientra nella giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, ex a. 143 R.D. n. 1775/1933 (cfr. Cass., S.U., 9-11-98 n. 11274; 4-8-00 n. 541).»

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> DOMANDE RISARCITORIE

Sintesi: In tema di tutela giurisdizionale intesa a far valere la responsabilità della P.A. da attività provvedimentale illegittima, la giurisdizione sulla tutela dell'interesse legittimo spetta al T.S.A.P., sia quando il privato invochi la tutela di annullamento, sia quando insti per la tutela risarcitoria, in forma specifica o per equivalente, non potendo tali tecniche essere oggetto di separata e distinta considerazione ai fini d... _OMISSIS_ ...one.

Estratto: «5. Alla luce delle circostanze di fatto e del quadro normativo di riferimento, il Collegio rileva che la causa rientra nella giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, tenuto conto di quanto stabilito dall'art. 143 del R.D. n. 1775/1933.Tale disposizione infatti, prevede che: "Appartengono alla cognizione diretta del Tribunale superiore delle acque pubbliche .... i ricorsi, anche per il merito, contro i provvedimenti definitivi dell'autorità amministrativa adottati ai sensi degli artt. 217 e 221 della presente legge; nonché contro i provvedimenti definitivi adottati dall'autorità amministrativa in materia di regime delle acque pubbliche ai sensi dell'art. 2 del testo unico delle leggi sulle opere idrauliche approvat... _OMISSIS_ ...uglio 1904, n. 523, modificato con l'art. 22 della L. 13 luglio 1911, n. 774, del R.D. 19 novembre 1921, n. 1688 e degli artt. 378 e 379 della L. 20 marzo 1865, n. 2248, all. F.".L'art. 2 del testo unico delle leggi sulle opere idrauliche approvato con R.D. 25 luglio 1904, n. 523 stabilisce che "Spetta esclusivamente alla autorità amministrativa lo statuire e provvedere, anche in caso di contestazione, sulle opere di qualunque natura, e in generale sugli usi, atti o fatti, anche consuetudinari, che possono aver relazione col buon regime delle acque pubbliche, con la difesa e conservazione, con quello delle derivazioni legalmente stabilite, e con l'animazione dei molini ed opifici sovra le dette acque esistenti; e cosi pure sulle condizioni di regolarità dei ripari ... _OMISSIS_ ...tra opera qualunque fatta entro gli alvei e contro le sponde. Quando dette opere, usi, atti, fatti siano riconosciuti dall'autorità amministrativa dannosi al regime delle acque pubbliche, essa sola sarà competente per ordinarne la modificazione, la cessazione, la distruzione. Tutte le contestazioni saranno regolate dall'autorità amministrativa, salvo il disposto del/art. 25, n. 7, della L. 2 giugno 1889, n. 6166".L'autorità amministrativa competente in materia di demanio idrico, ai sensi della vigente normativa ed in base al d.lgs. n. 112/98 è l’ARDIS - Agenzia Regionale per la difesa del suolo - la quale, quindi, con l’ordinanza impugnata ha esercitato i poteri di cui all'art. 2 del R.D. 25 luglio 1904, n. 523.In sostanza, dal combinato disposto degli art. ... _OMISSIS_ ... 1775/1933 e 2 del R.D. n. 523/1904, emerge che la giurisdizione avente ad oggetto l’esame della legittimità dell'ordinanza di ripristino adottata dall'ARDIS spetta al Tribunale Superiore delle Acque e, quindi, il ricorso proposto davanti al giudice amministrativo va dichiarato inammissibile nella parte in cui tende ad ottenere l’annullamento degli atti impugnati.Alla luce di tali considerazioni e di quanto stabilito dalla normativa richiamata, non assumono particolare rilievo le deduzioni di parte ricorrente contenute nella memoria di replica del 22 ottobre 2012, volte a contestare l’eccezione di difetto di giurisdizione.Del resto, la giurisprudenza ha chiarito che rientrano nella giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, ai sensi dell'a... _OMISSIS_ ...a), del R.D. 11 dicembre 1933 n. 1775 i ricorsi avverso provvedimenti che, pur non concernendo per la loro tipica funzione la materia delle acque pubbliche, siano stati in concreto adottati per la cura dell'interesse al buon regime delle acque stesse. Spetta, invece, agli organi di giurisdizione amministrativa ordinaria conoscere dei ricorsi aventi ad oggetto provvedimenti adottati per la cura di un interesse diverso e solo indirettamente incidenti sull'interesse al buon regime delle acque pubbliche (Cons. Stato, Sez. VI, sent. n. 630 del 29-07-1983).Infatti, si deve ritenere che l'art. 143, comma 1, lettera a), del R.D. n. 1775/1933 (che indica il Tribunale superiore delle acque pubbliche come l'organo giurisdizionale a cui spetta la cognizione in materia di ricorsi per inc... _OMISSIS_ ...sso di potere e violazione di legge avverso i provvedimenti assunti dall'Amministrazione in materia di acque pubbliche), si applichi anche a quelle situazioni in cui l'azione amministrativa, pur andando ad incidere su interessi più generali e diversi rispetto a quelli specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'ambito materiale in questione (Cons. Stato, Sez. IV, sent. n. 3701 del 12-06-2009).Peraltro, la speciale giurisdizione in materia di acque pubbliche di cui all'art. 143 comma 1 lett. a) r.d. 11 dicembre 1933 n. 1775, riguarda atti e provvedimenti che, ancorché emanati da autorità non specificamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza ... _OMISSIS_ ...etta (Cons. Stato, Sez. IV, sent. n. 2544 del 29-04-2011).6. Il Collegio ritiene che nel contesto generale descritto dalla giurisprudenza richiamata rientrano gli atti concernenti l’utilizzo di un’area demaniale regionale insistente su banchine fluviali se, come nel caso di specie, il provvedimento impugnato (ordinanza A.R.DI.S prot. n. DA/12/00/333524 del 27 luglio 2011) è stato adottato dall'autorità amministrativa competente in materia di demanio idrico (cfr. d.lgs. n. 112/98), esercitando i poteri di cui all'art. 2 del R.D. 25 luglio 1904, n. 523, ai fini del ripristino delle condizioni di sicurezza della incolumità pubblica e privata mediante adeguamento al progetto presentato e approvato delle strutture risultate ad esso difformi.In tale contesto, spessa so... _OMISSIS_ ...to il profilo della giurisdizione, agli atti presupposti e conseguenti rispetto al provvedimento principale impugnato.Nel caso concreto, l’ambito della giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche riguarda anche il silenzio che, secondo parte ricorrente, l’Amministrazione ha serbato a fronte della richiesta di variante presentata dalla parte ricorrente in data 20 giugno 2011.La stessa parte ricorrente, infatti, qualifica tale comportamento inerte come ‘silenzio-diniego’, sicché, secondo tale prospettazione, il giudice non si deve pronunciare in ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 19636 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo