Detenzione da parte della P.A. del fondo altrui in via di mero fatto: giurisdizione e competenza

Estratto: «che le controversie in materia urbanistica ed edilizia (la quale comprende tutti gli aspetti dell'uso del territorio, inclusa l'acquisizione di beni attraverso procedimenti espropriativi) rientrano nella giurisdizione del giudice amministrativo, - salvo che esse siano relative a comportamenti della pubblica amministrazione non riconducibili, nemmeno mediatamente, all'esercizio di un pubblico potere, ancorché viziato da illegittimità (D.P.R. 8 giugno 2001 n. 329, art. 53, comma 1 - applicabile in relazione alla data di introduzione del giudizio di merito rispetto al quale è stato proposto il presente regolamento - tenuto conto della dichiarazione di illegittimità costituzionale di cui alla sentenza n. 191 del 3 maggio 2006); che, ai sensi del D.Lgs. 31 marzo ... _OMISSIS_ ...t. 35, come sostituito dalla L. 21 luglio 2000, n. 205, art. 7, il giudice amministrativo, nelle controversie devolute alla sua giurisdizione esclusiva, dispone, anche attraverso la reintegrazione in forma specifica, il risarcimento del danno ingiusto; che, nella specie, i ricorrenti sono stati privati dell'immobile per effetto dell'esercizio di pubblici poteri, in particolare a seguito di provvedimenti amministrativi (dichiarazione di p.u. e decreto di occupazione di urgenza), anche se ritenuti successivamente illegittimi ed annullati dal giudice amministrativo, sicché non ricorre l'ipotesi di esclusione della giurisdizione amministrativa riguardante comportamenti non riconducibili, nemmeno mediatamente all'esercizio di un pubblico potere; che il risarcimento del danno è ch... _OMISSIS_ ...zio di merito per la mancata utilizzazione del bene sia nel periodo antecedente alla pronuncia di annullamento della dichiarazione di pubblica utilità e del decreto di occupazione di urgenza dell'immobile sia per il periodo successivo; che ragioni di economia processuale, non disgiunte dalle esigenze di ragionevole durata del processo, inducono alla concentrazione, davanti a un unico giudice, delle pronunce sui diritti consequenziali all'annullamento, anche se la vicenda giurisdizionale amministrativa si sia già conclusa (Cass. Sez. Un. 19 febbraio 2007 n. 3724); che deve essere, pertanto, dichiarata la giurisdizione del giudice amministrativo;»

Sintesi: Ricorre la giurisdizione del Giudice ordinario nelle ipotesi di detenzione da parte della P.A. del f... _OMISSIS_ ...via di mero fatto.

Estratto: «Sussiste invece la giurisdizione di questo Tribunale per la parte del ricorso con la quale viene chiesto il risarcimento dei danni per protrazione sine titulo dell’occupazione temporanea e d’urgenza oltre il termine quinquennale di scadenza della stessa.Al riguardo, dopo alcune oscillazioni, può affermarsi che la giurisprudenza ha trovato, anche per effetto delle risolutive decisioni della Corte Costituzionale (sentenze n. 204/2004 e 191/2006), un punto fermo nel senso della sussistenza (a norma dell’art. 34 commi 1 e 2 e 35 comma 1 del D.Lgs. n. 80/1998 come novellati dall’art. 7 della legge n. 205/2000 e dell’art. 53 del D.Lgs. n. 327/2001) della giurisdizione esclusiva del Giudice amministrat... _OMISSIS_ ...oversie aventi ad oggetto i comportamenti della P.A. connessi all’esercizio, anche in via mediata ed indiretta, dei pubblici poteri, e ciò anche quando, come nel caso in esame, il ricorso miri ad ottenere la tutela del diritto di proprietà in presenza di un comportamento che si colleghi all’esercizio della funzione pubblica, ricorrendo, invece, la giurisdizione del Giudice ordinario nelle ipotesi di detenzione da parte della P.A. del fondo altrui in via di mero fatto.(Cfr. Cass. S.S.U.U. 20/3/2008 n. 7442; id. 24/4/2007 n. 9847; id. 20/12/2006 n. 27190, n. 27191 e n. 27193; Cons. di Stato A.P. 30/8/2005 n. 4; id. 16/11/2005 n. 9; id. Sez. IV 21/5/2007 n. 2582)In applicazione del richiamato indirizzo, dunque, sussiste la giurisdizione di questo Giudice nella fatti... _OMISSIS_ ... nella quale si controverte in tema di risarcimento del danno da occupazione protratta oltre il termine di scadenza dell’occupazione temporanea e, quindi, stante l’assenza del decreto di esproprio, sine titulo.»