Risarcimento danni da beni pubblici in custodia e da inteclusione: giurisdizione e competenza

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> DANNO DA BENI PUBBLICI IN CUSTODIA

Sintesi: La rete fognaria non può considerarsi opera pubblica ai sensi dell'art. 140, lett. d) del R.D. n. 1755 del 1933, con la conseguenza che competente a conoscere del risarcimento del danno dipendente dall'errata esecuzione, mancata manutenzione o mal funzionamento dell'opera è il tribunale ordinario.

Estratto: «In diritto va ribadito il principio che le acque piovane e nere convogliate nelle fognature non sono annoverabili tra le acque pubbliche, per difetto del fondamentale requisito, stabilito dall'art. 1 del R.D. n. 1755 del 1933, dell'attitudine ad usi di pubblico generale interesse, rimasto fermo anche dopo l'entrata in vigore della L. 5 gennaio... _OMISSIS_ ... che la rete fognaria non può, pertanto, considerarsi opera pubblica ai sensi dell'art. 140, lett. d) del citato R.D. n. 1755 del 1933, con la conseguenza che competente a conoscere del risarcimento del danno dipendente dall'errata esecuzione, mancata manutenzione o mal funzionamento dell'opera è il tribunale ordinario. (Cass. n. 14833/12 da ultima).»

Sintesi: L'inosservanza da parte della p.a., nella sistemazione e manutenzione di una strada (così come di ogni suolo pubblico), delle regole tecniche, ovvero dei comuni canoni di diligenza e prudenza, può essere denunciata dal privato davanti al g.o., sia quando tenda a conseguire la condanna ad un "facere", sia quando abbia per oggetto la richiesta del risarcimento del danno patrimoniale,... _OMISSIS_ ...ffatta domanda non investe scelte ed atti autoritativi dell'Amministrazione, bensì un'attività materiale soggetta al rispetto del principio generale del "neminem laedere".

Sintesi: Rientra nella giurisdizione del giudice ordinario l'azione volta a denunciare una causazione di danno ascrivibile all’amministrazione comunale in quanto proprietaria dell’area ove si originò uno smottamento, una negligente condotta manutentiva ovvero l’omesso apprestamento delle precauzioni necessarie ad evitare le conseguenze della frana.

Estratto: «3.1. L’appellante infatti non ha articolato un petitum risarcitorio che individuava quale causa del danno i provvedimenti impugnati in primo grado (comunque rimasti ineseguit... _OMISSIS_ ...critto i danni asseritamente subiti ad un evento naturale (lo smottamento del costone, con conseguenti lesioni arrecate all’immobile di propria pertinenza) ed alla perdita di disponibilità del proprio immobile che era derivata dallo stato di pericolo creatosi (mai negando, si badi, la insussistenza dello stato di pericolo e la conseguente intrinseca illegittimità del provvedimento che inibiva la frequentazione dell’area, come peraltro lucidamente colto dalla Sezione in sede cautelare).Anche nella memoria di replica in ultimo depositata, l’appellante fa presente (pag. 9) di lamentare “l’intero pregiudizio derivante dagli smottamenti di terreno causati dalla cattiva manutenzione del fondo di proprietà comunale sia per i danni strutturali subiti da... _OMISSIS_ ...ile sia per la impossibilità di potere locare lo stesso”. Come è agevole riscontrare, non si è ipotizzata una responsabilità da provvedimento, o da omessa adozione di provvedimento, o da comportamento concludente rispetto ad attività provvedimentale, ma una causazione di danno ascrivibile all’amministrazione comunale in quanto proprietaria dell’area ove si originò lo smottamento (né più e ne meno di ciò che sarebbe accaduto laddove il proprietario di detta area fosse stato un privato).Il petitum proposto, quindi, rientra nella giurisdizione del giudice ordinario, e ad analoghe conclusioni si deve pervenire anche laddove il titolo causale della asserita responsabilità dell’amministrazione proprietaria dell’area è stato ravvisato in una negligente... _OMISSIS_ ...entiva ovvero nell’omesso apprestamento delle precauzioni necessarie ad evitare le conseguenze della frana.Anche il danno derivante dalla perdita di disponibilità dell’immobile è ricollegabile al detto evento naturale e non è stato prospettato in via autonoma, posto che l’appellante non ha censurato i provvedimenti di inibizione all’area a fini cautelativi in quanto affetti da vizi propri (considerandoli, evidentemente, in parte qua quali atti dovuti a fronte del pericolo effettivamente creatosi né ha ipotizzato la insussistenza delle condizioni per disporre la detta “messa in sicurezza delle aree) ma si è lamentata unicamente della circostanza che gli oneri di ripristino e messa in sicurezza erano stati alla stessa direttamente imposti. 3.2. Ra... _OMISSIS_ ...gio che la condivisibile giurisprudenza della Corte regolatrice della giurisdizione ha ritenuto in un caso analogo (Cassazione civile , sez. un., 20 ottobre 2006 , n. 22521) che “a seguito della sentenza della Corte cost. n. 204 del 2004 l'inosservanza da parte della p.a., nella sistemazione e manutenzione di una strada (così come di ogni suolo pubblico), delle regole tecniche, ovvero dei comuni canoni di diligenza e prudenza, può essere denunciata dal privato davanti al g.o., sia quando tenda a conseguire la condanna ad un "facere", sia quando abbia per oggetto la richiesta del risarcimento del danno patrimoniale, giacché una siffatta domanda non investe scelte ed atti autoritativi dell'Amministrazione, bensì un'attività materiale soggetta al r... _OMISSIS_ ...ncipio generale del "neminem laedere": nella specie, alla stregua dell'enunciato principio, le S.U., risolvendo un conflitto reale negativo di giurisdizione, hanno affermato la sussistenza della giurisdizione del g.o. in relazione alla cognizione di una domanda di risarcimento danni proposta da privati in ordine agli effetti materiali negativi di cui aveva risentito la loro proprietà in dipendenza di una frana originantesi da un terrapieno posto a confine e realizzato, su suolo pubblico, per il deposito di rifiuti e materiali di riporto, così incentrando il loro "petitum" unicamente sulla condotta dell'ente pubblico, di cui si contestava la liceità, proprio in quanto si assumeva che il danno al loro patrimonio costituiva conseguenza del comportamen... _OMISSIS_ ...olposamente inerte del Comune convenuto, che non aveva provveduto al risanamento statico di detto terrapieno (Cassazione civile , sez. un., 20 ottobre 2006 , n. 22521).»

Sintesi: Ricorre la giurisdizione del G.O. sulla domanda promossa dal privato contro la P.A. per il risarcimento dei danni conseguenti dal distacco di un muretto di contenimento di un costone roccioso posto alle spalle del fabbricato ove era ubicata la propria abitazione: in questo caso, infatti, viene ddebitata alla P.A. la cattiva gestione e l'omessa manutenzione di un proprio bene, in violazione delle disposizioni di legge e di regolamento, nonché delle generali norme di prudenza e diligenza, imposte dal precetto del neminem laedere a tutela dell' incolumità dei cittadini e dell' inte... _OMISSIS_ ...patrimonio.

Estratto: «L'attuale ricorrente prospetta la domanda di risarcimento danni quale conseguenza di un danno alla salute alla stessa causato dall'inosservanza, da parte della P.A., dei comuni canoni di diligenza e prudenza, integranti il precetto di cui all'art. 2043 cod. civ., in applicazione dei quali la P.A. è tenuta a far sì che i beni pubblici non costituiscano fonte di danno per il privato.Ha, infatti, dedotto che il distacco di un muretto di contenimento di un costone rocc...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 15494 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo