Impugnazione degli atti di determinazione dell'importo di controprestazione per l'assegnazione di alloggi pubblici

Sintesi: La legittimazione ad impugnare gli atti di determinazione dell'importo dovuto come controprestazione per l'assegnazione di alloggi pubblici non presuppone la specifica prova dell'esistenza del titolo affermato.

Estratto: «3.2 Il Comune resistente deduce, ulteriormente, il difetto di interesse, non essendo stata data dimostrazione della qualità di possessori degli alloggi, pur affermata dai ricorrenti.Anche tale eccezione risulta priva di fondamento, atteso che un onere del genere potrebbe essere affermato solo a fronte di una specifica contestazione, non apparendo ragionevole pretendere la prova dell'esistenza del titolo vantato ai fini di dimostrare una legittimazione. 3.3 Il Comune eccepisce, infine, l'inammissibilità»