Impugnazione degli atti di determinazione dell'importo di controprestazione per l'assegnazione di alloggi pubblici

Sintesi: La legittimazione ad impugnare gli atti di determinazione dell'importo dovuto come controprestazione per l'assegnazione di alloggi pubblici non presuppone la specifica prova dell'esistenza del titolo affermato.

Estratto: «3.2 Il Comune resistente deduce, ulteriormente, il difetto di interesse, non essendo stata data dimostrazione della qualità di possessori degli alloggi, pur affermata dai ricorrenti.Anche tale eccezione risulta priva di fondamento, atteso che un onere del genere potrebbe essere affermato solo a fronte di una specifica contestazione, non apparendo ragionevole pretendere la prova dell'esistenza del titolo vantato ai fini di dimostrare una legittimazione. 3.3 Il Comune eccepisce, infine, l'inammissibilità»

Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 3048 pagine in formato A4

45,00 €