La facoltà di impugnazione di un atto endoprocedimentale dal tenore negativo

Sintesi: Avverso un atto a carattere endoprocedimentale, ma di tenore già negativo l'impugnazione è oggetto già di una facoltà, anche se non di un onere, essendo l'atto effettivamente e realmente lesivo quello conclusivo del procedimento, da impugnare in ogni caso.

Estratto: «E' infondato anche il motivo di appello con il quale si deduce l'inammissibilità del ricorso originario, sostenuto in quanto sarebbe proposto avverso atto non immediatamente lesivo.E' evidente – valgono al riguardo i medesimi principi processuali posti dai precedenti in tema di interesse a impugnare l'aggiudicazione provvisoria o gli strumenti urbanistici soltanto adottati – che avverso un atto a carattere endoprocedimentale, ma di tenore già neg... _OMISSIS_ ...zione è oggetto già di una facoltà, anche se non di un onere, essendo l'atto effettivamente e realmente lesivo quello conclusivo del procedimento, da impugnare in ogni caso (così, tra tante, Consiglio Stato, V, 20 giugno 2011, n. 3671).»

Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 3048 pagine in formato A4

45,00 €