La sopravvenuta carenza di interesse nel ricorso avverso le sanzioni edilizie

Sintesi: La legittimità dell'annullamento dell'autorizzazione paesaggistica comporta la carenza di interesse all'annullamento del provvedimento di sospensione della concessione edilizia, atteso che, in mancanza di nulla osta, l'interessato non avrebbe comunque il diritto di realizzare l'intervento progettato.

Estratto: «Le note comunali impugnate costituiscono mere comunicazioni o atti strettamente consequenziali all'annullamento dell'autorizzazione paesaggistica. La legittimità del provvedimento ministeriale comporta l'insussistenza di loro vizi per riverbero. L'autonomia dei procedimenti di autorizzazione paesaggistica e di rilascio di concessione edilizia, valorizzata dagli odierni appellanti, riguarda gli aspetti dei rispettivi presupposti e ogg... _OMISSIS_ ...ione e le finalità cui sono preordinati ma non vale a escludere che il secondo sia subordinato all'esito favorevole del primo; la concessione per attività edilizie in zone vincolate non può essere rilasciata in mancanza di nulla osta in ordine al vincolo e la sua efficacia non può legittimamente persistere ove venga meno l'indispensabile presupposto; al riguardo va, altresì condiviso il rilievo del giudice di primo grado che la riscontrata legittimità dell'annullamento dell'autorizzazione paesaggistica comporta la carenza di interesse all'annullamento del provvedimento di sospensione della concessione edilizia, atteso che, in mancanza di nulla osta, gli odierni appellanti non avrebbero comunque il diritto di realizzare l'intervento progetta... _OMISSIS_ ...|Sintesi: La presentazione di un'istanza di sanatoria (nel caso di specie, ex art. 32 d.l. n. 269/2003), per un'opera edilizia già oggetto di provvedimento sanzionatorio, determina l'improcedibilità del gravame proposto nei confronti di quest'ultimo, in quanto il ricorrente non può avere alcun interesse a coltivare un gravame concernente misure che — all'esito del procedimento di sanatoria — dovranno essere sostituite con un nuovo provvedimento sanzionatorio ovvero dal titolo edilizio rilasciato in sanatoria.

Estratto: «Iniziando dal ricorso introduttivo va rammentato che, per diffuso orientamento giurisprudenziale, cui la Sezione aderisce, la presentazione di un'istanza di sanatoria (nel caso di specie, ex art. 32 d.l. n. 269/2003)... _OMISSIS_ ...edilizia già oggetto di provvedimento sanzionatorio, determina l'improcedibilità del gravame proposto nei confronti di quest'ultimo, in quanto il ricorrente non può avere alcun interesse a coltivare un gravame concernente misure che — all'esito del procedimento di sanatoria — dovranno essere sostituite con un nuovo provvedimento sanzionatorio ovvero dal titolo edilizio rilasciato in sanatoria (cfr. Consiglio Stato, sez. VI, 07 maggio 2009, n. 2833; T.A.R. Lombardia, Milano, II, 08/02/2012, n.441).D'altro canto, avendo l'istante, nel caso in esame, proposto anche domanda risarcitoria, il Collegio dovrà comunque accertare la legittimità del provvedimento impugnato, sussistendo l'interesse di cui all'art. 34, co. 3 c.p.a.»

Si... _OMISSIS_ ...te una relazione diretta tra l'esito dell'istanza di sanatoria ed il giudizio di legittimità di un precedente ordine di ripristino, il quale non è dunque improcedibile a causa della presentazione dell'istanza.

Estratto: «2. Il Collegio osserva in via preliminare che, contrariamente a quanto sostenuto da entrambe le parti, il ricorso non è affatto improcedibile.Invero, il fatto che, successivamente all'ordinanza impugnata, sia stata presentata un'istanza di sanatoria è nella specie irrilevante, atteso che la legittimità degli atti amministrativi va valutata sulla base della situazione di fatto e di diritto esistente al momento della loro adozione, e non in virtù di eventi o atti successivi e sopravvenuti.Non esiste, infatti, una r... _OMISSIS_ ...a tra l'esito dell'istanza di sanatoria ed il giudizio di legittimità di un precedente ordine di ripristino (cfr., T.R.G.A., Trento, 23.5.2012, n. 156; T.A.R. Campania, Napoli, sez. III, 1.2.2012, n. 508).»

Sintesi: Ove la P.A. abbia emanato un provvedimento sanzionatorio, è in virtù di quest'ultimo che viene a determinarsi la lesione della sfera giuridica del destinatario con conseguente assorbimento dell' ordine di sospensione dei lavori emanato in precedenza: ne consegue che diviene improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse il gravame proposto avverso quest'ultimo provvedimento.

Estratto: «12. Il Collegio osserva, in primis, con riguardo all'ordinanza n. 415/2010 che, secondo il consolidato orientamento della giuris... _OMISSIS_ ...tere di sospensione dei lavori in corso, attribuito all'autorità comunale, è di tipo cautelare, in quanto destinato ad evitare che la prosecuzione dei lavori determini un aggravarsi del danno urbanistico, e alla descritta natura interinale del potere segue che il provvedimento emanato nel suo esercizio ha la caratteristica della provvisorietà, fino all'adozione dei provvedimenti definitivi. Ne discende, quindi, che ove l'amministrazione abbia emanato un provvedimento sanzionatorio, è in virtù di quest'ultimo che viene a determinarsi la lesione della sfera giuridica del destinatario con conseguente "assorbimento" dell' ordine di sospensione dei lavori (cfr. tra le tante T.A.R. Lazio Roma, sez. II, 21 luglio 2005, n. 5810).12.1. Ciò post... _OMISSIS_ ...a l'improcedibilità del gravame per carenza d'interesse in relazione all'ordine di sospensione dei lavori.»

Sintesi: La mera presentazione di domande di condono o sanatoria rende improcedibili i giudizi relativi a pregressi provvedimenti sanzionatori di opere ritenute abusive da parte del Comune, in quanto la presentazione della detta istanza impone al Comune la sua disamina e l'adozione dei provvedimenti conseguenti, sicché gli atti repressivi dell'abuso adottati in precedenza perdono efficacia.

Estratto: «3) Nel giudizio radicato per l'annullamento della predetta ordinanza (R.G. 1365/2008), la parte resistente in via preliminare ha eccepito la carenza di interesse in relazione alla seconda irregolarità contestata, avendo i ric... _OMISSIS_ ...to, in sede di ricorso, di avere ripristinato tali irregolarità, in relazione alle quali, peraltro, non risultano svolte specifiche censure.Il Comune ha inoltre eccepito l'improcedibilità del ricorso in relazione alla terza, quarta e quinta irregolarità (realizzazione di più unità immobiliari rispetto a quelle assentite; variazioni alla distribuzione interna; realizzazione di una porta e di una finestra non previste), sul rilievo della proposizione di istanza di sanatoria, di cui si dà atto nell'incipit del ricorso introduttivo.3.1) Sotto entrambi i profili l'eccezione è fondata e va accolta.Sul secondo, in particolare, viene in rilievo il consolidato principio secondo cui la mera presentazione di domande di condono o sanatoria rende improc... _OMISSIS_ ...zi relativi a pregressi provvedimenti sanzionatori di opere ritenute abusive da parte dell'Amministrazione comunale, in quanto la presentazione della detta istanza impone al Comune la sua disamina e l'adozione dei provvedimenti conseguenti, sicché gli atti repressivi dell'abuso adottati in precedenza perdono efficacia (cfr. ex multis Cons. St., sez. V, 8 giugno 2011, n. 3460; T.A.R. Salerno, sez. II, 22 ottobre 2012, n. 1917).»

Sintesi: La statuizione di improcedibilità del giudizio, conseguente alla presentazione di un'istanza di condono edilizio ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 53185 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 8,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo