Improcedibilità per carenza di interesse nei casi che riguardano le concessioni demaniali marittime

Sintesi: Il passaggio in giudicato del rigetto dell'impugnazione dell'assegnazione dell'area al controinteressato rende improcedibile il ricorso avverso il diniego di concessione demaniale marittima.

Estratto: «Benché il giudicato derivante dalla sentenza n. 1307/2004 sul presente giudizio di appello non possa considerarsi direttamente preclusivo del giudizio attuale, esso determina tuttavia un effetto riflesso insuperabile: è caduto l'interesse dell'appellante alla coltivazione del presente giudizio.È ben vero infatti che i due giudizi connessi hanno tuttavia un distinto petitum: in quello deciso la domanda era rivolta all'annullamento della assentita concessione al contro-interessato; in quello presente la domanda è rivolta invece all'an... _OMISSIS_ ...a decisione negativa intervenuta in sede gerarchica sulla precedente istanza della odierna appellante. Ed è ben vero anche che distinta è (ancorché in parte comune) la causa petendi. In particolare, per il presente giudizio, l'appellante propone infatti – tra i suoi motivi di ricorso – anche motivi rivolti a censurare esclusivamente il provvedimento negativo intervenuto in sede gerarchica. E tuttavia è di ogni evidenza che l'intervenuto giudicato rende il presente appello improcedibile. Esso ha determinato infatti il venir meno dell'interesse sostanziale collegato al provvedimento impugnato.Anche ove questo fosse ora annullato - in accoglimento dell'ap-pello in discussione - la interessata signora A. non potrebbe comunque conseguire ciò c... _OMISSIS_ ... e cioè la concessione assentita al contro-interessato, poiché il giudicato intervenuto ne preclude ogni ulteriore valutazione di legittimità.Per tali premesse, l'appello non può essere accolto.»