L'impugnazione delle note di comunicazione nel procedimento espropriativo (ex artt. 17 e 21 D.P.R. 327/2001 )

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> COMUNICAZIONE ART. 21.2 DPR 327/2001

Sintesi: La nota con cui il soggetto espropriato, ricorrente, è invitato a comunicare se intende avvalersi del procedimento ex art. 21 D.P.R. n. 327 del 2001 per la determinazione dell'indennità di espropriazione, è atto endo-procedimentale, che non ha valenza autoritativa e non produce effetti nella sfera giuridica della parte ricorrente.

Estratto: «VII – I motivi aggiunti del 31.5.2006 sono inammissibili, atteso che con essi viene impugnato un atto endo-procedimentale, che non ha valenza autoritativa e non produce effetti nella sfera giuridica della parte ricorrente (la nota prot. n. 2754 datata 28.4.2006, con la quale il responsabile del servizio tecnico e ge... _OMISSIS_ ...itorio del Comune invita la ricorrente a comunicare se intende avvalersi del procedimento ex art. 21 d.P.R. n. 327 del 2001 per la determinazione della indennità di espropriazione in ordine al procedimento di esproprio avviato dal Comune per la realizzazione delle infrastrutture primarie del P.I.P. “Monte di Pietre”).»

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> COMUNICAZIONE ART.17 DPR 327/2001

Sintesi: La nota di comunicazione dell’efficacia del provvedimento di approvazione del progetto definitivo ai sensi dell'art. 17 DPR 327/2001 è atto endoprocedimentale privo di autonoma ed immediata lesività, inserito nel sub procedimento di determinazione dell'indennità provvisoria di espropriazione ancora in itinere.

Est... _OMISSIS_ .... Diversamente dalle due censure appena esaminate, il primo motivo, è diretto a censurare vizi propri e autonomi della sola nota di comunicazione dell’ “efficacia del provvedimento di approvazione del progetto definitivo delle opere di urbanizzazione dell’insediamento produttivo, commerciale e fieristico in C.da Monaco” dell’8 ottobre 2009, prot. n. 79480, notificata il 12 ottobre 2009 ai ricorrenti, nella parte in cui, con asserita violazione dell’art. 17 del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327, il Comune intimato avrebbe omesso di indicare espressamente la facoltà loro spettante di fornire ogni utile elemento per determinare il valore da attribuire ai beni espropriandi fini della liquidazione dell’indennità di esproprio.Tale doglianza è i... _OMISSIS_ ...n quanto diretta contro un atto endoprocedimentale privo di autonoma e immediata lesività, inserito nel sub procedimento di determinazione della indennità provvisoria di espropriazione ancora in itinere, così come dedotto dalla difesa del Comune resistente, non smentita in atti.»

Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click.

pdf 3048 pagine in formato A4

45,00 €