Presupposti dell'obbligo di corresponsione del contributo per oneri di urbanizzazione

TITOLO EDILIZIO --> ONERI E CONTRIBUTI --> CONTRIBUTO DI URBANIZZAZIONE --> PRESUPPOSTI
Il contributo per oneri di urbanizzazione è strettamente connesso al concreto esercizio della facoltà di edificare, per cui non è dovuto in caso di rinuncia o di mancato utilizzo della concessione.
Ai fini dell'insorgenza dell'obbligo di corresponsione della quota di contributo commisurata agli oneri di urbanizzazione è rilevante il verificarsi di un maggior carico urbanistico quale effetto dell'intervento edilizio, se ne muti la realtà strutturale e la fruibilità urbanistica, con oneri conseguentemente riferiti all'oggettiva rivalutazione dell'immobile e funzionali a sopportare l'aggiuntivo carico socio-economico, che l'attivi... _OMISSIS_ ...porta, anche quando l'incremento dell'impatto sul territorio consegua solo a marginali lavori.
La natura del titolo edilizio è irrilevante ai fini dell’obbligo di corrispondere la quota di contributo commisurata agli oneri di urbanizzazione, rilevando, invece, l’incremento sostanziale del carico urbanistico correlato alla natura dell'opera ed alle sue modalità di esecuzione: in definitiva, l'obbligo di contribuzione va correlato al presupposto sostanziale dell'aumento del carico urbanistico connesso all'intervento edilizio anziché alla natura del titolo abilitativo.
Il contributo concessorio commisurato agli oneri di urbanizzazione ha carattere generale, in quanto prescinde totalmente dall'esistenza o me... _OMISSIS_ ...e opere di urbanizzazione e ha natura di prestazione patrimoniale imposta, in quanto è determinato senza tener conto dell'utilità che riceve il beneficiario del provvedimento di concessione, né delle spese effettivamente necessarie per l'esecuzione delle opere di urbanizzazione relative alla concessione assentita.
Gli oneri di urbanizzazione vanno corrisposti solo nel caso in cui l’intervento determini un aumento del carico urbanistico, e cioè determini la necessità di dotare l'area di nuove opere di urbanizzazione ovvero l’esigenza di utilizzare più intensamente quelle già esistenti.
In caso di ristrutturazione di un edificio già esistente gli oneri di urbanizzazione sono dovuti laddove l’interven... _OMISSIS_ ...ato un aumento del carico urbanistico.
L’edificazione in verde agricolo va soggetta agli oneri di urbanizzazione primaria nel caso in cui il fabbricato venga allacciato alle infrastrutture pubbliche già presenti mentre va esente in tutto o in parte qualora della realizzazione di dette infrastrutture si faccia o si sia fatto carico il privato.
Le opere di urbanizzazione secondaria come definite dalla legge n. 847/1964 hanno tendenzialmente una dimensione comunale o infra-comunale, in quanto finalizzate a migliorare il grado di fruibilità di uno specifico e circoscritto insediamento urbano mediante la creazione da parte dell’ente locale di determinate strutture di supporto per servizi fruibili da quella co... _OMISSIS_ ...
Laddove il volume edilizio ricostruito si ponga comunque in continuità rispetto all'edificazione preesistente deve riconoscersi un credito, correlato alla costruzione precedente, da prendere in considerazione ai fini della determinazione del contributo concessorio.
Gli oneri di urbanizzazione si caratterizzano per avere natura compensativa rispetto alle spese di cui l’amministrazione si fa carico per rendere accessibile e pienamente utilizzabile un nuovo o rinnovato edificio, purché vi sia una nuova destinazione, dato che non può essere chiesto due volte il pagamento per gli stessi interventi di sistemazione e adeguamento del contesto urbanistico.
In caso di ristrutturazione edilizia, il... _OMISSIS_ ...i oneri di urbanizzazione è dovuto solo nel caso in cui l’intervento abbia determinato un aumento del carico urbanistico.
Il contributo per oneri di urbanizzazione è, invero, un corrispettivo di diritto pubblico, di natura non tributaria, posto a carico del costruttore a titolo di partecipazione ai costi delle opere di urbanizzazione in proporzione all'insieme dei benefici che la nuova costruzione ne ritrae ed il cui presupposto è in sostanza correlato alla variazione del carico urbanistico.
Ove pure nei vari atti di vendita la società lottizzante avesse sollevato gli aventi causa da ogni responsabilità inerente l’adempimento degli obblighi afferenti la realizzazione a scomputo delle opere di urbanizzazi... _OMISSIS_ ...va non avrebbe alcuna rilevanza nei rapporti con il Comune, giacché tali obblighi hanno natura propter rem e quindi si trasmettono automaticamente ai successivi acquirenti della costruzione.
Per prestare il servizio di erogazione del gas, il concessionario può avvalersi di un'opera di urbanizzazione primaria, e ciò può comportare che gli sia devoluto il compito di realizzare materialmente l'opera, ovvero di potenziarne la portata e la capacità di servire gli immobili cui risulta in concreto destinata. Ma tale circostanza attiene esclusivamente ai rapporti tra concedente e concessionario, e risulta del tutto irrilevante (poiché del tutto estranea) rispetto alla sfera giuridica dell'utente, il quale, a prescindere dal soggetto concretamente chiama... _OMISSIS_ ... l'opera, è tenuto ad effettuare un solo pagamento: quello relativo al contributo per oneri di urbanizzazione.
Il presupposto del contributo per oneri di urbanizzazione va ravvisato nella domanda di una maggiore dotazione di servizi nell'area di riferimento indotta dall’edificazione o dall’ampliamento dell’immobile poiché l'entità degli oneri suddetti è nella sostanza correlata alla variazione del carico urbanistico determinata dall’intervento proposto.
In sede di determinazione degli oneri di urbanizzazione è ammessa solo in via sussidiaria e comunque per il perseguimento di preminenti interessi pubblici che l’ente locale possa valorizzare ulteriori parametri diversi dall'effettiva zon... _OMISSIS_ ...a determinazione degli oneri, fermo restando il loro aggancio con il carico urbanistico individuabile per la relativa zona.
Gli oneri di urbanizzazione compensano l’aggravio del carico urbanistico della zona indotto dalla nuova costruzione mentre la quota per costo di costruzione si giustifica per l'aumentata capacità contributiva del titolare ed è pertanto commisurata al valore economico del costo di costruzione, determinato sulla base di parametri generali.
Il contributo concessorio commisurato agli oneri di urbanizzazione è dovuto nella misura determinata ex lege, a prescindere dalla completezza dello stato di urbanizzazione e dalla effettiva disponibilità dei (di tutti i) servizi, primari e secondari, nell... _OMISSIS_ ...eve essere realizzata la nuova costruzione.
Il fondamento del contributo di urbanizzazione non consiste nel titolo edilizio in sé, ma nella necessità di redistribuire i costi sociali delle opere di urbanizzazione, facendoli gravare su quanti beneficiano delle utilità derivanti dalla presenza delle medesime, secondo modalità eque per la comunità.
L'obbligo di pagamento...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 18659 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo