Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

OCCUPAZIONE LEGITTIMA DI BENI PRIVATI PER PUBBLICA UTILITÀ

OCCUPAZIONE --> PEEP

Il termine di validità del provvedimento di approvazione del p.e.e.p costituisce il "termine unico", che compendia in sé i quattro termini previsti nella L. n. 2359/1865, art. 13; tali termini, tuttavia, sono distinti da quelli previsti per l'occupazione "temporanea e d'urgenza", con la conseguenza, da un lato, che i provvedimenti legislativi di proroga dell'efficacia dei piani di zona sono irrilevanti e, d'altro canto, che l'illegittimo protrarsi dell'occupazione, senza l'emissione del decreto di esproprio, dà luogo alla responsabilità risarcitoria della P.A., indipendentemente dall'eventuale perdurante vigenza del piano.

La durata diciottennale o prorogata D.L. n. 901 del 1984, ex art. 1 bis (con riguardo al termine di cui alla L. n. 167 del 1962, art. 9) ha rilievo solo per la valutazione di efficacia del decreto di esproprio in relazione alla efficacia della dichiarazione di pubblica utilità insita nel PEEP ma non ha alcuna interferenza con la particolare e concorrente condizione di efficacia del decreto di esproprio costituita dalla permanenza della occupazione legittima, nel termine originario od in quello prorogato ex lege.

Nelle espropriazioni preordinate all'attuazione del piano di edilizia economica e popolare, il principio per cui i fondi inclusi nel piano possono essere legittimamente assoggettati ad espropriazione per l'intero periodo di efficacia del piano medesimo, non concerne le occupazioni temporanee e d'urgenza, le quali restano viceversa assoggettate al termine inderogabile di durata massima loro proprio, con la conseguenza che l'illegittimo protrarsi delle occupazioni, senza l'emissione del decreto di esproprio, da luogo a responsabilità risarcitoria della pubblica amministrazione, indipendentemente dall'eventuale perdurante vigenza del piano.

Per l'intero periodo di efficacia di un PEEP, possono essere legittimamente assoggettati ad espropriazione i fondi in esso inclusi: senza però che questo incida sulle vicende strumentali di occupazione "temporanea e d'urgenza", le quali invero, proprio in quanto tali, restano viceversa soggette al termine inderogabile di durata massima loro proprio, il cui illegittimo protrarsi, senza l'emissione del decreto di esproprio, da luogo appunto alla responsabilità risarcitoria della P.A., indipendentemente dall'eventuale perdurante vigenza del piano.

OCCUPAZIONE --> PEEP --> ENTRO LA DURATA DEL PIANO

Valido è il decreto di occupazione intervenuto entro il periodo di vigenza del Peep.

La durata di efficacia del peep (18 anni) è fissata direttamente dal legislatore, per cui nel caso di occupazione d’urgenza, il relativo provvedimento, se emesso nel periodo di efficacia del piano, anche se a notevole distanza di tempo dall&rs... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 4,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista