ULTIMI APPROFONDIMENTI CARICATI

Stai vedendo 1366-1272 di 3904 risultati

Recupero di alloggi di servizio o alloggi e.r.p. illegittimamente detenuti

L’Amministrazione che intende recuperare l’alloggio appartenente al patrimonio disponibile deve evidenziare gli interessi pubblici sottesi a tale scelta, non essendo sufficiente indicare la necessità di destinare gli ambienti alle proprie generiche esigenze istituzionali.

La giurisdizione in ordine all’esercizio del potere di autotutela

L’esercizio del potere di autotutela sui beni che fanno parte del demanio pubblico ex art. 823 e 825 c.c. appartiene alla cognizione del giudice amministrativo, in quanto l’utilizzo di questo strumento, traducendosi in un provvedimento amministrativo, implica una valutazione motivata (e sindacabile in giudizio) circa l’interesse pubblico al ripristino dell’utilizzazione collettiva del bene.

Silenzio su istanza di autotutela

Il rito avverso il silenzio ex art. 31 e 117 c.p.a. non può essere utilizzato per ottenere che la P.A. si pronunci sull’istanza di autotutela.

Impugnazione di un provvedimento di autotutela

In sede di annullamento d'ufficio di un silenzio assenso deve essere restituito integro il potere-dovere di compiere, per la prima volta, quelle valutazioni che l'amministrazione avrebbe dovuto porre a fondamento dell'esercizio della funzione istituzionale di primo grado ad essa spettante.

Autotutela del titolo edilizio

La circostanza che il provvedimento di ritiro del permesso di costruire rechi la stessa motivazione del provvedimento espresso di diniego tardivamente emanato non è indice di eccesso di potere per sviamento: invero, è normale che questo venga motivato in relazione alle stesse ragioni di contrasto con la normativa urbanistica declinate nell’atto tardivo di diniego espresso, costituendo esse i vizi di legittimità su cui il provvedimento di ritiro viene a fondarsi.

L'affidamento dei privati rispetto all'annullamento in autotutela di un titolo edilizio

Il fatto che il Comune abbia, erroneamente, certificato la destinazione urbanistica di un terreno indicando un vecchio indice di edificabilità non determina alcun legittimo affidamento nella legittimità del titolo edilizio successivamente ottenuto.

L'annullamento regionale del titolo edilizio

La competenza ad adottare il provvedimento di annullamento regionale del permesso di costruire (art. 39 D.P.R. 380/2001) è del Dirigente e non del Presidente della Giunta Regionale o della Giunta medesima.

Autotutela e silenzio-rifiuto

Non è possibile fare ricorso alla procedura del silenzio-rifiuto allo scopo di provocare il ricorso dell’amministrazione all'autotutela.

Annullamento parziale del titolo edilizio in autotutela

Non è possibile procedere all’annullamento parziale dei titoli edilizi giacché, ammettendo il contrario, si consentirebbe alla P.A. di disporre modificazioni al progetto di costruzione predisposto dal privato, e di sostituirsi, in sostanza, alla volontà di quest’ultimo; peraltro, l’interesse del privato volto a mantenere in essere quella parte di progetto e di opere non in contrasto con la normativa urbanistico - edilizia è adeguatamente salvaguardato da ...

I presupposti dell'annullamento del titolo edilizio

Il silenzio assenso formatosi sulla domanda di permesso di costruire può essere rimosso dall’Amministrazione mediante l’esercizio del potere di annullamento al ricorrere dei requisiti sanciti dall’art. 21-nonies della l.n. 241/1990, che limita la misura dell’autotutela all’accertamento dell’illegittimità dell’atto amministrativo; alla sussistenza di ragioni di interesse pubblico; all’esercizio del potere entro un termine ragionevole e ...

Annullamento in autotutela del condono

E' legittimo l'annullamento in autotutela del condono edilizio laddove l'interessato abbia dichiarato che l’immobile in questione ha uso residenziale, trattandosi di manufatto avente destinazione di locale di sgombero – dunque di deposito – a servizio di un’abitazione esistente, mentre in sede di istruttoria sia emerso che si tratti piuttosto di un nuovo fabbricato autonomamente utilizzabile.

Autotutela di DIA e SCIA

E' illegittima l’ordinanza di demolizione emessa nella perdurante efficacia della DIA, senza il rispetto delle garanzie apprestate dall’art. 21 nonies l. 241/90 conformanti l’esercizio del potere di autotutela, che sono tanto più necessarie in ragione del tempo trascorso dall’esecuzione degli interventi.

Pagina 106 di 326 50 106 110 160 220 270