Determinazione del valore imponibile ai fini ICI tramite le rendite catastali

TRIBUTI --> ICI --> IMPONIBILE

In base all'art. 5, co. 3, d.l gs. 504/1992, per i fabbricati classificabili nel gruppo catastale D, il criterio "contabile" deve essere applicato fino all'anno nel quale i medesimi sono iscritti in catasto con attribuzione di rendita: per la norma, quindi, l'iscrizione in catasto di detti fabbricati determina, ipso jure, il passaggio dal criterio contabile a quello catastale.

L'attribuzione della rendita, fa sorgere in capo ad entrambi i soggetti del rapporto obbligazionario il diritto-dovere di determinare l'ICI sulla sola base imponibile individuata, come per tutti i fabbricati iscritti in catasto, ai sensi del art. 5, comma 2 d. lgs. 504/1992.

TRIBUTI --> ICI --> IMPONIBILE ... _OMISSIS_ ...RIFERIMENTO

Il principio per cui il valore catastale per gli edifici è quello vigente al 1° gennaio dell'anno d'imposizione non si applica qualora la variazione dipenda dalla correzione di un pregresso errore e non da modificazione dei parametri.

TRIBUTI --> ICI --> IMPONIBILE --> DETERMINAZIONE RENDITA

In tema di imposta comunale sugli immobili (ICI), gli atti attributivi o modificativi della rendita catastale, emessi anteriormente alla data dell'1 gennaio 2000 (a partire dalla quale l'efficacia dei medesimi decorre dalla loro notificazione, ai sensi della L. 21 novembre 2000, n. 342, art. 74, comma 1), sono dotati di immediata operatività, anche in assenza di comunicazione o notificazione al contribuente, ferma rest... _OMISSIS_ ...pugnabilità unitamente all'avviso di liquidazione dell'imposta.

In tema di ICI e con riferimento alla base imponibile dei fabbricati non iscritti in catasto, posseduti da imprese e distintamente contabilizzati, poiché il D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 504, art. 5, comma 3, ha previsto, fino alla attribuzione della rendita catastale, un metodo di determinazione della base imponibile collegato alle iscrizioni contabili che è valido fino a che la richiesta di attribuzione della rendita non viene formulata dal contribuente, questi, dal momento in cui fa la richiesta, diventa titolare di una situazione giuridica nuova derivante dall'adesione al sistema generale della rendita catastale, sicché può avere il dovere di pagare una somma maggiore (ove intervenga un accertam... _OMISSIS_ ...so) o può avere il diritto a pagare una somma minore ed a chiedere il relativo rimborso nei termini di legge.

In materia di ICI, ai fini della determinazione del valore imponibile è indispensabile che la misura di quello venale in comune commercio sia ricavata in base ai parametri vincolanti previsti dal D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 504, art. 5, comma 5, che, per le aree fabbricabili, devono avere riguardo alla zona territoriale di ubicazione, all'indice di edificabilità, alla destinazione d'uso consentita, agli oneri per gli eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione, ai prezzi medi rilevati sul mercato della vendita di aree aventi analoghe caratteristiche.

Il principio generale al quale il legislatore dell'ICI si è... _OMISSIS_ ...a determinazione della base imponibile dei fabbricati è quello della utilizzazione delle rendite catastali.

TRIBUTI --> ICI --> IMPONIBILE --> DETERMINAZIONE RENDITA --> DECORRENZA

Iin tema di ICI e con riferimento alla base imponibile dei fabbricati non iscritti in catasto, posseduti da imprese e distintamente contabilizzati, l'art. 5, co. 3, d. lgs. 504/1992 ha previsto, fino alla attribuzione della rendita catastale, un metodo di determinazione della base imponibile collegato alle iscrizioni contabili valido fino a che la richiesta di attribuzione della rendita non viene formulata dal contribuente: dal momento in cui fa la richiesta egli, invece, diventa titolare di una situazione giuridica nuova derivante dall'adesione al sistema... _OMISSIS_ ... rendita catastale, sicché può avere il dovere di pagare una somma maggiore (ove intervenga un accertamento in tal senso) o può avere il diritto a pagare una somma minore ed a chiedere il relativo rimborso nei termini di legge.

Deve ritenersi definitivamente acquisito che il criterio di calcolo dell'ICI basato sul valore dei fabbricati risultante dalle scritture contabili dell'imprenditore costituisce, per i fabbricati considerati nell'art. 5, co. 3, d. lgs. 504/1992 un criterio di calcolo dell'ICI autonomo rispetto a quello da adottare, invece, per i fabbricati iscritti in catasto che assume a parametro di riferimento l'ammontare delle rendite risultanti in catasto o specificamente per i fabbricati non iscritti in catasto, nonché per i fabbricati per i quali ... _OMISSIS_ ...e variazioni permanenti, che impone di far riferimento (in via provvisoria) alla rendita di "fabbricati similari già iscritti", e, soprattutto, definitivo, nel senso dell'immodificabilità del criterio contabile almeno per i periodi di imposta antecedenti (oppure, fino) all'anno di presentazione della richiesta di attribuzione della rendita catastale.

In materia di fabbricati classificabili nel gruppo catastale D poesseduti da imprese, non si può condividere la lettura dell'art. 5, co. 3, d. lgs. 504/1992 secondo cui l'anno dal quale si deve applicare il criterio contabile sarebbe quello dell'attribuzione della rendita o della notifica della stessa: pertanto, una volta che la rendita sia attribuita, se ne deve fare applicazione retroattiva.

... _OMISSIS_ ...ontrasto di giurisprudenza in relazione al momento dal quale decorre, ai fini ICI, la determinazione della rendita catastale di fabbricati posseduti da imprese secondo valori contabili dei soli immobili "non iscritti in catasto" - se dal momento della presentazione dell'istanza di classamento oppure dal periodo successivo - e in relazione al valore dichiarativo o costitutivo dell'atto di attribuzione della rendita. La questione pertanto va sottoposta al Primo Presidente, per l'eventuale assegnazione del ricorso alle Sezioni Unite.

L'attribuzione di una rendita ha valore dichiarativo e non costitutivo, pertanto la variazione disposta su denuncia del contribuente retroagiscono al momento della domanda, e questi ha diritto al rimborso dell'imposta che a... _OMISSIS_ ...più.

In tema di imposta comunale sugli immobili (ICI), ai fini del computo della base imponibile, il provvedimento di modifica della rendita catastale, emesso dopo il 1° gennaio 2000 a seguito della denuncia di variazione dell'immobile presentata dal contribuente, è utilizzabile, a norma dell'art. 74 legge 342/2000 anche con riferimento ai periodi di imposta anteriori a quello in cui ha avuto luogo la notificazione del provvedimento, purché successivi alla denuncia di variazione.

Con riferimento all'ICI, ai sensi dell'art. 74 legge 340/200, la nuova rendita catastale è applicabile dal periodo successivo all'avvenuta verifica in contraddittorio col contribuente, e non retroattivamente dal periodo in cui la variazione è stata realizzata, né da... _OMISSIS_ ...ivo a quello in cui è avvenuta la notifica dell'atto che attribuisce la rendita: da ciò deriva che il Comune non può pretendere sanzioni e interessi per le annualità anteriori la notifica della rendita.

L'art. 74 legge 342/2000 non è diretto a far coincidere la notificazione dell'atto con il momento iniziale della applicabilità della rendita ma piuttosto a segnare il momento a partire dal quale l'amministrazione comunale può richiedere l'applicazione della nuova rendita e il contribuente può tutelare le sue ragioni contro l'attribuzione della nuova...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 13815 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo