Effetti conseguenti alla caducazione delle dichiarazioni di pubblica utilità

GIUDIZIO , ANNULLAMENTO , PUBBLICA UTILITÀ , CADUCAZIONE AUTOMATICA DECRETO DI OCCUPAZIONE

L'occupazione d'urgenza ha come presupposto indefettibile l'esistenza di una valida ed efficace dichiarazione di pubblica utilità, sicché quando quest'ultima manchi, perché sia priva dei termini per il compimento dell'espropriazione e dei lavori di cui della L. n. 2359 del 1865, art. 13 o perché (nel caso di specie), le opere non hanno avuto inizio nel triennio successivo all'approvazione del progetto (L. n. 1 del 1978, ex art. 1, comma 3), il decreto di occupazione resta travolto, determinandosi una situazione di carenza del potere espropriativo (non più esercitabile anche se sia intervenuto un provvedimento di proroga dei termini di occupazione) e di mera occupazione ... _OMISSIS_ ...l'immobile privato.

Dall'accertamento dell'inefficacia della dichiarazione di pubblica utilità è correttamente tratto l'effetto legale della caducazione del decreto di occupazione.

L'annullamento della dichiarazione di pubblica utilità delle opere e di indifferibilità ed urgenza dei relativi lavori ha effetto caducante del decreto di occupazione d'urgenza che, sul suo fondamento, sia stato posto in essere.

Dall’illegittimità della dichiarazione di pubblica utilità per la mancata indicazione dei termini per lo svolgimento dei lavori discende l’illegittimità del provvedimento con cui è disposta l’occupazione delle aree interessate. Non si può emettere, infatti, un decreto di occupazione temporanea di un fondo in ca... _OMISSIS_ ...lida dichiarazione di pubblica utilità, rispetto la quale la procedura di occupazione d’urgenza assume carattere strettamente consequenziale, sicché sulla stessa si ripercuotono necessariamente tutte le successive vicende del provvedimento dichiarativo della pubblica utilità.

GIUDIZIO --> ANNULLAMENTO --> PUBBLICA UTILITÀ --> CADUCAZIONE AUTOMATICA DECRETO ESPROPRIO/ASSERVIMENTO

Tra la dichiarazione di pubblica utilità e il decreto di esproprio corre un rapporto di necessaria presupposizione, tale per cui l’annullamento del primo non ha sul secondo effetti meramente vizianti, bensì caducanti. Vero è, infatti, che il decreto di esproprio può essere adottato solamente in presenza di una valida dichiarazione di pubblica ... _OMISSIS_ ...uentemente, l’annullamento giurisdizionale della dichiarazione di pubblica utilità comporta l’automatica caducazione degli effetti del decreto di esproprio nel frattempo emesso anche laddove non tempestivamente e ritualmente impugnato.

L’annullamento della dichiarazione di pubblica utilità comporta il travolgimento di tutti gli atti ulteriori della procedura, ivi compreso il decreto di esproprio, senza necessità di impugnazione.

L’intervenuto annullamento della delibera recante l’approvazione del progetto, la dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza e l’autorizzazione all’occupazione temporanea, radicando il potere in concreto dell’amministrazione di procedere all’espropri... _OMISSIS_ ...a l'invalidazione dei successivi atti del procedimento espropriativo ivi compreso quello conclusivo, rappresentato dal decreto finale di esproprio che viene anch'esso travolto.

L’annullamento della dichiarazione di pubblica utilità ha un effetto caducante e non meramente viziante sul decreto di esproprio che pertanto resta travolto, come del resto tutti gli altri atti della procedura espropriativa, senza necessità della loro impugnativa. Infatti, la rimozione delle determinazioni che ab origine hanno dato l'abbrivio alla procedura ablatoria, oltre a comportare l'illegittimità dell'occupazione dei suoli avvenuta sine titulo, produce un effetto "domino", con l'invalidazione dei successivi atti del procedimento espropriativo ivi compreso quello co... _OMISSIS_ ...esentato dal decreto finale di esproprio che viene anch'esso travolto.

La sentenza di annullamento che ha colpito il primo atto della procedura espropriativa (approvazione del progetto con dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed urgenza ed autorizzazione all'occupazione), ha l’ovvio ed inevitabile effetto caducante di tutti gli atti posti a valle dell’intera procedura, ivi compreso il non gravato decreto di esproprio, quantunque trascritto.

L'annullamento della dichiarazione di pubblica utilità preordinata all'espropriazione comporta l'illegittimità di tutti i successivi atti del procedimento, ivi compreso quello conclusivo rappresentato dal decreto di esproprio, nei confronti del quale, pertanto, non può configurarsi u... _OMISSIS_ ...ere di impugnazione.

L’annullamento della dichiarazione di pubblica utilità non è in grado di provocare un’automatica caducazione del decreto di esproprio che, invece, deve essere tempestivamente impugnato. Il decreto di esproprio, infatti, seppure atto consequenziale alla dichiarazione di pubblica utilità, è dotato di una sua precisa autonomia e lesività in quanto segna la conclusione del procedimento ed è in grado di realizzare il definitivo trasferimento del titolo di proprietà.

Sebbene la giurisprudenza sul punto non sia unanime, deve ritenersi che il riconoscimento dell’assenza di una valida dichiarazione di pubblica utilità o il suo annullamento in sede giurisdizionale abbia un effetto caducante e non meramente viziante... _OMISSIS_ ... esproprio che pertanto resta travolto, come del resto tutti gli altri atti della procedura espropriativa, senza necessità della loro impugnativa; in tale ipotesi si invera un effetto automaticamente caducante, derivante dalla invalidità degli atti presupposti, senza che si possa configurare a carico della parte interessata un onere di impugnazione del decreto finale di esproprio.

L’annullamento dell’atto avente valenza di dichiarazione di pubblica utilità non incide sull’intera scansione degli atti del procedimento espropriativo, che si conclude soltanto con il decreto finale di esproprio; la caducazione automatica che l’annullamento dell’atto presupposto è in grado provocare dell’atto consequenziale non si verifica, infatt... _OMISSIS_ ... tra il decreto definitivo di esproprio e i precedenti atti ablatori (dichiarazione di pubblica utilità e provvedimento di occupazione d’urgenza), dal momento che in tal caso il c.d. atto consequenziale è dotato di una sua precisa ed autonoma valenza (lesiva della sfera giuridica dei destinatari), in grado di realizzare il definitivo trasferimento del titolo di proprietà sui beni oggetto del procedimento ablatorio.

GIUDIZIO --> ANNULLAMENTO --> PUBBLICA UTILITÀ --> EFFETTI

La dichiarazione di p.u. deve ritenersi irrimediabilmente viziata per l’omessa comunicazione dell’avvio del relativo procedimento; vizio che travolge tutti i successivi atti del procedimento di espropriazione.

Il completamento della pr... _OMISSIS_ ...iativa dopo l'annullamento della dichiarazione di pubblica utilità è irrilevante poiché gli atti successivi devono ritenersi emessi in carenza di potere ed il giudice ordinario può disapplicarli in quanto illegittimi.

L’avvenuta caducazione dell’atto contenente la dichiarazione di pubblica utilità rende l’occupazione dell’area privata inefficace e sine titulo,...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 10260 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo