Opere ed interventi edilizi: edilizia scolastica

OPERE ED INTERVENTI --> CASISTICA --> EDILIZIA SCOLASTICA

Per effetto della riforma operata dalla legge n. 508 del 1999, gli istituti di alta formazione artistica e musicale sono stati separati dalla disciplina dell'istruzione secondaria e di conseguenza dell'edilizia scolastica. Alle prime si applica quindi la normativa vigente in materia di edilizia universitaria e per esse vale la normativa di favore in materia di concessione gratuita di beni demaniali, espressamente dettata per le università.

Il D.M. 18 dicembre 1975, che prevede indici e standard per la progettazione e realizzazione di nuove scuole pubbliche, costituisce la normativa tecnica di riferimento anche per le scuole che vogliano ottenere il riconoscimento della parità.
... _OMISSIS_ ...emerge da una piana interpretazione dei punti 3.0.4. e 3.0.5. del D.M. 18 dicembre 1975, la deroga alla disposizione secondo la quale l’attività didattica delle scuole materne deve necessariamente svolgersi al piano terra, non è soddisfatta da una semplice e generica non incompatibilità con le previsioni del piano regolatore.

Il D.M. 18 dicembre 1975 ammette la deroga alla disposizione secondo la quale l’attività didattica delle scuole materne deve necessariamente svolgersi al piano terra solo quando vi sia un’espressa previsione regolatore negli strumenti urbanistici, giustificata dalla necessità di assicurare la presenza di una scuola nonostante vi siano delle condizioni che impediscono di soddisfare le prescrizioni secondo le quali ogni ed... _OMISSIS_ ...co deve essere strato appositamente realizzato a questo scopo e, se relativo a scuole materne, deve essere a diretto contatto con il terreno di gioco e di attività all'aperto.

La realizzazione di un centro pasti a servizio delle scuole comunali costituisce un’opera pubblica che è realizzabile in una z.t.o. destinata ad attrezzature collettive e ciò a prescindere dal fatto che l'infrastruttura sia realizzata con il sistema del project financing o che la stessa sia gestita da un soggetto privato.

La necessità del rispetto delle sopravvenute prescrizioni in materia di edilizia scolastica non può giustificare l'effettuazione di interventi edilizi in violazione del regolamento condominiale.

<