Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

OPERE EDILIZIE E TITOLO EDILIZIO

TITOLO EDILIZIO --> RAPPORTO CON ALTRI PROVVEDIMENTI

La pianificazione del territorio non può intaccare le attività edilizie in corso all’atto della sua introduzione, salve le ipotesi di espropriazione. La vicenda edilizia di un immobile deriva infatti dal titolo assentito, sì che in assenza di violazioni dello stesso non è possibile per una p.a. comprimere l’attività svolta in funzione di esso.

Il titolo edilizio è cosa diversa per norme, interessi pubblici toccati e struttura dei procedimenti amministrativi dal titolo demaniale, che solo attribuisce il diritto del concessionario a custodire e utilizzare il bene-spiaggia, e altra cosa ancora dal titolo commerciale di cui deve munirsi il gestore del chiosco per la vendita di cibi e bevande. Pertanto le vicende relative al titolo demaniale ovvero al titolo commerciale non possono interferire, assorbire o sovrapporsi rispetto a quelle del primo titolo, e la loro eventuale sussistenza non vale a integrare la patente carenza del titolo edilizio.

TITOLO EDILIZIO --> RAPPORTO CON ALTRI PROVVEDIMENTI --> CON IL NULLAOSTA IDRAULICO

Diversamente dal mero spostamento del suolo a fini agricoli o idraulici, la vera e propria attività edificatoria (nella specie, il tombamento di un foss) comporta pleno jure l’applicazione del relativo regime sanzionatorio in concorrenza, ma non certo in alternatività con gli ulteriori regimi rilevanti (e in particolare con le norme di polizia idraulica).

Il nulla osta idraulico per la realizzazione di opere su area del demanio fluviale, oltre a non costituire concessione demaniale, non surroga il titolo edilizio.

TITOLO EDILIZIO --> RAPPORTO CON ALTRI PROVVEDIMENTI --> CON L'AUTORIZZAZIONE AMBIENTALE

La prescrizione di tipo ambientale che impone l'uso di determinate strutture non vale a consentire, in deroga alla normativa edilizia, la relativa realizzazione, a prescindere dal previo conseguimento del titolo abilitativo.

TITOLO EDILIZIO --> RAPPORTO CON ALTRI PROVVEDIMENTI --> CON L'AUTORIZZAZIONE COMMERCIALE E PER PUBBLICI ESERCIZI

Se un’attività commerciale è stata a suo tempo autorizzata in sanatoria, di conseguenza non può costituire presupposto legittimante il trasferimento o il rilascio di un titolo riferibile a diversa attività commerciale.

La circostanza che siano previste sanzioni apposite in caso di illeciti urbanistici non impedisce che sia denegato il titolo commerciale (nella specie: l'autorizzazione autorizzazione all'installazione di un impianto di distribuzione carburante) richiesto in violazione delle prescrizioni urbanistiche ed edilizie.

La regolarità urbanistica ed edilizia, in quanto presupposto sostanziale per l’eserci... _OMISSIS_ ...