Titolo edilizio: casistica varia di opere ed interventi

TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA

I manufatti costituenti volume, edificati in zone a rilevanza paesistica e idrogeologica, necessitano di un idoneo titolo per la loro realizzazione.

La realizzazione di una baracca con struttura portante in legno e lamiere comporta l’introduzione di un elemento strutturale che determina una duratura modifica dello stato dei luoghi e richiede il previo rilascio di permesso di costruire.

La realizzazione di una casetta di legno su un albero non richiede il previo rilascio del permesso di costruire laddove destinata ad un uso soltanto occasionale e non duraturo nel tempo.

La realizzazione di un piazzale in cemento costituisce nuova costruzione ai sensi ... _OMISSIS_ ...mma 1, lett. e), d.P.R. n. 380 del 2001, determinando un consumo di suolo e, dunque, una trasformazione tendenzialmente irreversibile di quest'ultimo, che richiede il permesso di costruire.

La terrazza è costituita da una superficie scoperta posta al sommo di alcuni vani e nel contempo sullo stesso piano di altri destinata non tanto a coprire le verticali di edifici sottostanti, quanto e soprattutto a dare un affaccio e ulteriori comodità all'appartamento cui è collegata e del quale costituisce una proiezione verso l'esterno per cui la pavimentazione della stessa idonea trasformazione edilizia.

Gli effetti del c.d. vincolo di asservimento di terreni per scopo edificatori decorrono dal momento del rilascio del titolo abilitativo edilizio, hanno c... _OMISSIS_ ...tivo ed irrevocabile ed integrano una qualità oggettiva dei terreni.

L’obbligo di munirsi del titolo edilizio sussiste anche nei casi in cui l’opera si renda necessaria per tutelare la pubblica incolumità.

La chiusura perimetrale di uno spazio realizza un incremento di volume che, qualsiasi funzione assolva, modifica la conformazione e la tipologia dell’immobile ed esige il rilascio del titolo edilizio.

La chiostrina consiste in un cortile di piccole dimensioni, circoscritto dai muri perimetrali e dalle fondamenta dell'edificio comune e degli edifici limitrofi, destinato prevalentemente a dare aria e luce a locali secondari, quali ad esempio bagni, disimpegni, servizi.

Possono integrare una nuova c... _OMISSIS_ ... solo le case e, in genere, gli edifici destinati alla residenza, ma anche i magazzini, i depositi o i locali destinati ad attività di svago.

La riduzione delle dimensioni di un manufatto, non risolvendosi in un ampliamento di un preesistente volume, non può essere qualificato come nuova costruzione e non è quindi sanzionabile con la demolizione.

Nell’ordinamento statale vi è il principio generale per il quale per ogni nuova volumetria occorreva in passato il rilascio della concessione edilizia, così come ora occorre il rilascio del permesso di costruire (o del titolo avente efficacia equivalente), quando di tratti di una ‘nuova costruzione’.

La realizzazione di una vetrina che insiste su suolo pubblico è ... _OMISSIS_ ... preventivo rilascio del permesso di costruire.

La realizzazione di uno stabilimento balneare non può essere assimilato ad un semplice intervento per opere di miglioria dell’accesso al mare e necessita pertanto del permesso di costruire.

L’installazione di un chiosco prefabbricato rientra nel novero delle trasformazioni edilizie per le quali è richiesto il preventivo rilascio del permesso di costruire.

La collocazione di manufatti di legno non infissi al suolo (quali ponti mobili, reti per le arrampicate etc.) al fine di creare un percorso ludico-ginnico all'interno di un bosco non richiede il preventivo rilascio del permesso di costruire atteso che tali opere non costituiscono interventi di costruzione o di ristruttur... _OMISSIS_ ...
L'elemento decisivo per affermare la rilevanza urbanistica di un’opera non è la sua più o meno agevole amovibilità, bensì la sua destinazione durevole ad una funzione di insediamento nel territorio con carattere di stabilità, allorquando la sua installazione sia destinata a trasformare in modo durevole l’area preesistente.

Le finalità di una costruzione non ne modificano la sua natura.

Sono riconducibili alla categoria della trasformazione urbanistica ed edilizia le opere che modificano significativamente la realtà urbanistica e territoriale, indipendentemente dal fatto che la loro realizzazione richieda attività edificatoria in senso stretto.

Richiedono il permesso di costruire le attività di edificazio... _OMISSIS_ ...modifica dello stato del suolo per adattarlo ad un impegno diverso da quello che gli è proprio per la sua condizione naturale o per qualificazione giuridica.

Il permesso di costruire è richiesto per ogni attività comportante trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio, comprendendosi in tale nozione non le sole attività di edificazione muraria ma tutte quelle opere consistenti in una modificazione dello stato e della conformazione del suolo per adattarlo ad un impiego diverso rispetto alla sua condizione naturale o alla sua qualificazione giuridica ed oggettivamente "stabili", destinate cioè ad un uso non meramente contingente ma prolungato nel tempo.

La normativa statale sancisce il principio per cui ogni trasformazione perm... _OMISSIS_ ...itorio necessita di titolo abilitativo e ciò anche ove si tratti di strutture mobili allorché esse non abbiano carattere precario.

Ai fini del rilascio di un titolo edilizio, si intende per costruzione ogni opera che attua una trasformazione urbanistico - edilizia del territorio, con perdurante modifica dello stato dei luoghi, a prescindere dal materiale utilizzato.

Ai fini del rilascio del permesso di costruire, l'esame dell'intervento non può essere compiuto valutando la singola opera e la relativa consistenza, ma valutando le stesse nella loro complessa organicità e sistematicità, quali singoli elementi di un intervento comunque unitario.

L'art. 3, co. 1, lett. e) D.P.R. 380/2001 assoggetta attualmente a permesso di costruire n... _OMISSIS_ ...attività di edificazione, ma anche altre attività che, pur non integrando interventi edilizi in senso stretto, comportano comunque una modificazione permanente dello stato materiale e della conformazione del suolo per adattarlo ad un impiego diverso da quello che gli è proprio in relazione alla sua condizione naturale ed alla sua qualificazione giuridica.

TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> ACCORPAMENTO UNITÀ IMMOBILIARI

La fusione tra due o più unità immobiliari è sempre stata ritenuta ammissibile in considerazione del conseguente minore carico urbanistico e dell’impossibilità per i Comuni di richiedere oneri ulteriori, e costituisce intervento di manutenzione straordinaria sottoposto a d.i.a..

TITO... _OMISSIS_ ...gt; OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> ACQUE PUBBLICHE

E’ illegittimo il provvedimento del comune di diniego all'autorizzazione allo scarico delle acque nella fognatura pubblica degli edifici debitamente autorizzati mediante rilascio del permesso di costruire.

In sede di rilascio delle concessioni di uso di zone del demanio marittimo e del mare territoriale, anche per lo scopo di realizzare strutture dedicate alla nautica da diporto, l'Amministrazione preposta alla cura del bene demaniale &eg...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 9487 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo