Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

OPERE EDILIZIE E TITOLO EDILIZIO

TITOLO EDILIZIO --> ONERI E CONTRIBUTI --> SOGGETTI PASSIVI

Poiché l’obbligo di versamento degli oneri concessori non è legato solo al rilascio del titolo edilizio, ma anche all’attività edilizia assentita, con la voltura del titolo edilizio, senza che sia intervenuta alcuna attività edificatoria, l’intestatario iniziale deve essere ritenuto libero da ogni obbligo pecuniario nei confronti dell’ente concedente per gli oneri di concessione e per il contributo di costruzione, atteso che detta voltura, accettata dal Comune, estingue il rapporto con l’originario dante causa, operando come novazione soggettiva liberatoria del debitore originario per accettazione del Comune.

In caso di voltura del titolo edilizio, qualora l'attività edificatoria abbia avuto consistenza sia in capo al cedente che al cessionario, entrambi sono solidalmente tenuti verso l’Amministrazione al pagamento degli oneri concessori, in quanto il fenomeno edilizio e la connessa trasformazione del territorio hanno tratto origine da due coautori.

L'assunzione, a carico del proprietario dell'immobile, degli oneri relativi alle opere di urbanizzazione, pur costituendo un'obbligazione "propter rem", comporta che essa vada adempiuta non solo da quest'ultimo e da colui che abbia stipulato la convenzione con il Comune, ma anche da colui il quale richiede la con... _OMISSIS_ ... - che colui che realizza opere di trasformazione edilizia, valendosi della concessione rilasciata al suo "dante causa", è solidalmente obbligato con quest'ultimo per il pagamento degli oneri anzidetti.

La prestazione connessa al contributo di costruzione costituisce oggetto di un’obbligazione “proper rem”; ne consegue che soggetto passivo dell’obbligazione non è soltanto colui che ha presentato la domanda di rilascio del titolo edilizio ma anche, in via solidale, coloro che acquisiscono diritti reali sul bene immobile cui il titolo stesso si riferisce.

Sono esclusi dall'area degli obbligati "propter rem" per realizzazione delle opere di urbanizzazione in conseguenza di una convenzione edilizia i soggetti che utilizzano per una loro diversa edificazione le opere di urbanizzazione realizzate da altri, senza avere con questi alcun rapporto, e che, per ottenere la loro diversa concessione edilizia, devono pagare al Comune concedente, per loro conto, i relativi oneri di urbanizzazione.

L’obbligazione assunta all’atto del rilascio del titolo edilizio di provvedere alla realizzazione delle opere di urbanizzazione ha, infatti, natura di onere reale ovvero di obbligazione propter rem, nel senso che essa va adempiuta non solo da colui che ha stipulato la convenzione edilizia ovvero ha ottenuto il rilascio della concessione edilizia, ma anche ... _OMISSIS_ ... che richiede la concessione edilizia e da colui che realizza opere di trasformazione edilizia ed urbanistica, valendosi della concessione edilizia rilasciata al suo dante causa.

In caso di trasferimento del bene, l’obbligazione di corrispondere il contributo di costruzione va a gravare sull’acquirente, anche se il titolo edilizio non è stato oggetto di voltura.

L’assenza di voltura può comportare l’applicazione delle relative sanzioni, se le opere non sono realizzate da chi abbia ottenuto il titolo abilitativo, ma non può comportare che chi abbia realizzato le opere, ovvero sia proprietario di quanto realizzato, non risponda dell’importo dovuto dal destinatario del titolo abilitativo a titolo di contributo di costruzione.

Le obbligazioni per oneri di urbanizzazione e costo di costruzione costituiscono obbligazioni propter rem destinate a circolare unitamente alla cosa alla quale ineriscono e, dunque, gravano non solo su coloro che hanno stipulato la convenzione edilizia, ma anche su coloro che richiedono il titolo edilizio, su coloro che realizzano le opere di trasformazione edilizia ed urbanistica e sui loro aventi causa.

Il presupposto di esigibilità dell'onere di contribuzione non risiede solo nella materiale esecuzione delle opere ma anche nella concreta fruizione del titolo e comunque le obbligazioni per oneri di urbanizzazi... _OMISSIS_ ...no trattate alla stregua di oneri reali, ovvero di obbligazioni propter rem che ineriscono al bene cui accedono, tanto che finanche nel caso di trasferimento del bene, esse vengono a gravare sull'acquirente.

L’atto di volturazione del titolo edilizio non comporta in via generale la corresponsione di ulteriori contributi concessori rispetto a quelli fissati in occasione del rilascio del titolo originario e fa sì che tali oneri, per la parte non ancora adempiuta, si trasferiscono al subentrante; con la conseguenza che in caso di voltura del permesso di costruire l’obbligo di pagamento degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione si trasferisce in capo al cessionario qualora la parte cedente non abbia ancora iniziato l’edificazione: in tale ipotesi quest’ultima viene a trovarsi liberata, in virtù della voltura del titolo edilizio, dall’obbligo di corrispondere tali oneri, non essendosi verificato il presupposto di esigibilità del credito pubblico, ovvero la materiale trasformazione urbanistica del territorio.

Nel caso di volturazione del titolo edilizio, qualora l’edificazione abbia avuto consistenza in capo sia al cedente, che al cessionario, gli stessi sono solidalmente tenuti verso l’Amministrazione al pagamento degli oneri concessori, in quanto il fenomeno edilizio ha tratto origine da due coautori.

Gli oneri di urbanizzazione ... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 4,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista