Motivazione del titolo edilizio

TITOLO EDILIZIO --> MOTIVAZIONE

Allorquando sono rilasciate concessioni edilizie, la struttura motivazionale del provvedimento può di regola basarsi sulla indicazione della normativa applicabile e sulla sussistenza in positivo dei relativi presupposti.

L'onere di motivazione puntuale sussiste anche nei casi di assenso del titolo edilizio dovendosi dar conto del percorso logico seguito dall'amministrazione per verificare e riconoscere la compatibilità effettiva degli interventi edificatori in riferimento agli specifici vincoli paesaggistici dei luoghi.

Il titolo edilizio non necessita di alcuna motivazione che non sia quella della rispondenza dell'opera alle prescrizioni attualmente vigenti.

Il provvedimento con c... _OMISSIS_ ... il permesso di costruire non necessita di altra motivazione che non sia quella della rispondenza dell'opera alle prescrizioni attualmente vigenti.

L’interesse pubblico sotteso alla tutela della zona urbana di interesse ambientale da salvaguardare viene valutato dalla pianificazione urbanistica, per cui la sua omessa considerazione non può costituire motivo di annullamento del titolo edilizio.

Il provvedimento di definizione della pratica edilizia non necessita di altra motivazione oltre quella relativa alla rispondenza della istanza alla normativa urbanistico-edilizia.

Una volta accertata, in sede istruttoria, la conformità del progetto alle prescrizioni di riferimento, la concessione edilizia non necessita di alcuna ulteri... _OMISSIS_ ....

L’obbligo di motivazione puntuale incombe sempre nella materia urbanistica, dovendo l’amministrazione indicare al privato le ragioni per le quali è rigettata l’istanza di costruzione, onde renderlo edotto degli ostacoli che impediscono lo ius aedificandi.