Occupazione abusiva di demanio marittimo: articolo 1161, primo comma, del codice della navigazione

DEMANIO E PATRIMONIO --> ABUSI DEI PRIVATI --> REATI --> ART. 1161, CO. 1, COD. NAV.

Sussiste il reato di innovazione non autorizzata sul demanio marittimo e non quello di arbitraria occupazione laddove l’innovazione venga eseguita in una area demaniale che il soggetto già occupa legalmente, essendo munito della relativa concessione, e la stessa non determini alcun abusivo ampliamento dell'area occupata.

Deve ritenersi occupazione abusiva ex art. 1161 c.n., l'acquisizione o il mantenimento senza titolo del possesso di uno spazio demaniale in modo corrispondente all'esercizio del diritto di proprietà o di altro diritto reale di godimento

DEMANIO E PATRIMONIO --> ABUSI DEI PRIVATI --> REATI --> ART. 1161, CO.... _OMISSIS_ ... BENE GIURIDICO

Il reato di occupazione arbitraria di bene demaniale marittimo consiste nell'acquisire e mantenere senza autorizzazione il possesso o la detenzione con il bene in modo corrispondente all'esercizio di un diritto di proprietà o di godimento sia esso reale o personale, contraddistinto dalla continuità o dalla stagionalità cioè senza un carattere transeunte, dall'esclusione del diritto collettivo di uso per uno spazio non limitato ed un tempo apprezzabile in modo da impedire la fruibilità da parte di potenziali utenti o da comprimerne in maniera significativa l'uso, in quanto il bene giuridico tutelato dalla norma è costituito dall'interesse della collettività di usare in maniera completa ed in tutte le sue implicazioni il bene demaniale.
... _OMISSIS_ ...t. 1161 c.n., che punisce l'occupazione abusiva - perché priva di titolo rilasciato dalla competente autorità marittima - di uno spazio demaniale marittimo, che si verifica ogniqualvolta vengano realizzate - senza titolo - opere destinate ad occupare, per un apprezzabile lasso di tempo, uno spazio - ben definito - del demanio marittimo, ha la precisa funzione di assicurare la riserva pubblica della gestione dei beni del demanio, sia per garantirne la fruizione collettiva, sia per salvaguardare esigenze di sicurezza della navigazione, compromesse dalla realizzazione di opere che interferiscono col movimento dei natanti.

La occupazione abusiva di demanio marittimo di cui all'art. 1161 c.n., consiste nell'acquisire o mantenere, senza titolo, il possesso di uno sp... _OMISSIS_ ...marittimo in modo corrispondente all'esercizio della proprietà o di altro diritto reale di godimento, sicché, per la configurabilità del reato, non è necessario che le attività di ostacolo all'uso pubblico vengano realizzate in modo da escludere la fruibilità da parte di potenziali utenti, ma è sufficiente che esse siano idonee a comprimere detto uso, in quanto il bene giuridico tutelato dalla norma è costituito dall'interesse della collettività di usare pienamente il bene demaniale.

La modifica dell'art. 1161 cod. nav., operata dall'art. 3 del D.Lgs. n. 96 del 2005 ha effettuato un rafforzamento del presidio penale, ampliando in senso generalizzante il contenuto della fattispecie, in quanto ha sostituito la indicazione degli specifici vincoli "di cui agl... _OMISSIS_ ... e 716" con riferimento a qualsiasi vincolo posto a tutela del demanio, tra i quali, logicamente, sono a maggior ragione da includere anche quelli già espressamente stabiliti dalle norme suddette del Codice della Navigazione.

Il bene giuridico tutelato dall'art. 1161 cod. nav. è costituito dall'interesse della collettività di usare in maniera completa ed in tutte le sue implicazioni il bene demaniale.

DEMANIO E PATRIMONIO --> ABUSI DEI PRIVATI --> REATI --> ART. 1161, CO. 1, COD. NAV. --> CONFISCA

La sentenza che dichiara estinto il reato di cui agli artt. 54 e 1161 cod. nav. non può disporre la confisca ex art. 240 c.p. dell'attrezzatura afferente all'attività dello stabilimento balneare.

L'attrezz... _OMISSIS_ ... alla attività dello stabilimento balneare può considerarsi prezzo del reato di cui agli artt. 54 e 1161 cod. nav. e non può, pertanto, essere confiscata ex art. 240 c.p..

Il giudice penale è privo di legittimazione a disporre la confisca di opere o manufatti eseguiti in presenza di violazioni al codice della navigazione in quanto la misura è incompatibile con quelle amministrative speciali, specificamente previste dall'anzidetta normativa ed espressamente attribuite alla competenza della P.A..

DEMANIO E PATRIMONIO --> ABUSI DEI PRIVATI --> REATI --> ART. 1161, CO. 1, COD. NAV. --> ESTINZIONE

Il reato di abusiva occupazione con opere dello spazio demaniale marittimo in assenza di autorizzazione non può essere dichiarat... _OMISSIS_ ...l rilascio dell'autorizzazione a seguito di silenzio-assenso, in quanto tale autorizzazione - in base al disposto del citato art. 55 c.n. - deve intendersi negata se entro novanta giorni l'amministrazione non abbia accolto la domanda dell'interessato, e non rileva al fine della configurabilità del reato il successivo rilascio dell'autorizzazione a mantenere le opere in precedenza abusivamente realizzate.

In materia di occupazione ex art. 1161 c.n., una situazione di illegittimità mai esistita o non più esistente, essendo intervenuta sentenza irrevocabile di assoluzione che aveva escluso la sussistenza del reato, non può successivamente dispiegare effetti penalmente rilevanti ai danni dell'interessato atteso che la prosecuzione del medesimo fatto, giudicato leg... _OMISSIS_ ... poi essere giudicata antigiuridica e punibile, quand'anche la permanenza sia venuta meno a cagione della pronuncia della prima sentenza.

Il reato di cui all'art. 1161 c.n., attesa la sua natura permanente, cessa - in difetto di sequestro - con il venir meno dell'abusiva occupazione attraverso l'effettivo sgombero dell'area, o con il rilascio di concessione demaniale in sanatoria, ovvero con la sentenza penale di condanna di primo grado.

Alla luce dell'evoluzione normativa, il reato di esecuzione di nuove opere nella fascia di rispetto del demanio marittimo in assenza di autorizzazione (art. 1161 cod. nav.) può essere dichiarato estinto per il rilascio successivo dell'autorizzazione a seguito di silenzio-assenso, in quanto tale autorizzazione - ... _OMISSIS_ ...osto dell'art. 55 cod. nav. - deve intendersi assentita in caso di mancata pronuncia sulla domanda presentata ai sensi dell'art. 55 cit., nel termine di 90 giorni dalla sua presentazione.