Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ - dieci anni di giurisprudenza

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> DANNO ALL'ATTIVITÀ ECONOMICA

Al di fuori della speciale ipotesi di compensazione del coltivatore diretto, proprietario od affittuario dei beni espropriati, il titolare di diritti personali di godimento può pretendere dal proprietario già indennizzato la corresponsione della parte d'indennità a lui spettante la cui entità è determinata esclusivamente in relazione al valore del terreno, quale si presenta per le sue caratteristiche naturali, economiche e giuridiche, senza che possa assumere rilevanza il pregiudizio del conduttore di non poter svolgere ulteriormente la precedente attività.

Il termine di riferimento per la determinazione dell'indennità è rappresentato dal solo valore di mercato del bene, e non anche dal reale pregiudizio che lo stesso proprietario od altro titolare di minore diritto di godimento risentono per il fatto di vedere dissolta, o, comunque, compromessa l'organizzazione aziendale da intendersi nel senso di cui all'art. 2555 cod. civ., o dal non potere ulteriormente svolgere mediante l'uso dello stesso immobile la precedente attività, ovvero, ancora dal non potervi intraprendere l'attività programmata.

Qualora, nel caso di espropriazione parziale per pubblica utilità, risulti impedito l'ulteriore svolgimento di un'impresa che utilizzava l'imm... _OMISSIS_ ...zio della propria attività, la determinazione dell'indennità di esproprio dev'essere effettuata secondo il criterio dettato dalla L. 25 giugno 1865, n. 2359, tenendo conto della differenza tra il valore dell'area espropriata, comprensivo di quello degli edifici che vi insistono, ed il valore dell'azienda, non potendo costituire oggetto di indennizzo il pregiudizio che il proprietario o il titolare di altro diritto subisce per non poter più esercitare l'impresa in quel luogo.

Nell'ipotesi di espropriazione parziale, qualora risulti impedito l'ulteriore svolgimento di un'impresa che utilizzava l'immobile espropriato per l'esercizio della propria attività, la determinazione dell'indennità deve essere effettuata secondo il criterio dettato dalla L. 25 giugno 1865, n. 2359, art. 40, senza che abbia rilievo il reale pregiudizio rappresentato dall'impossibilità di proseguire la precedente attività imprenditoriale.

Il termine di riferimento dell'unica indennità di espropriazione è rappresentato dal valore di mercato dell'immobile espropriato quale gli deriva dalle sue caratteristiche naturali, economiche e giuridiche, e soprattutto dal criterio previsto dalla legge per apprezzarle, e non anche (all'infuori delle ipotesi previste dalla L. n. 865 del 1971, art. 17), dal pregiudizio che il proprietario risente come effetto del non potere ulteriormente svolgere media... _OMISSIS_ ...e la precedente attività.

Nel caso di espropriazione di terreno destinato a parcheggio a servizio di struttura alberghiera, le perdite aziendali non sono suscettibili di indennizzo, e l'applicazione del criterio legale previsto nel caso di espropriazione parziale è sufficiente a compensare la perdita subita.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> DANNO ALL'ATTIVITÀ ECONOMICA --> ART. 44 DPR 327/2001

L'art. 44 del D.P.R. n. 327 del 2001 prevede un indennizzo per la diminuzione del valore del fondo e non delle attività ivi allocate.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> DANNO ALL'ATTIVITÀ ECONOMICA --> ART. 46 L. 2359/1865

L'indennizzo di cui all'art. 46 della L. n. 2359 del 1865, spetta se l'opera pubblica abbia realizzato un'apprezzabile compressione o riduzione del diritto di proprietà inciso; da ciò consegue che l'indennità viene rapportata solo al valore del fondo in proprietà con esclusione del pregiudizio all'attività di impresa, ancorché insistente nell'immobile medesimo.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> DANNO ALL'ATTIVITÀ ECONOMICA --> ATTIVITÀ INDUSTRIALE

In tema di espropriazione parziale, quando sull'immobile espropriato siano stati costruiti edifici ed installate attre... _OMISSIS_ ...i - in tutto o in parte - una destinazione industriale, l'espropriazione dell'immobile si estende anche a tutto quanto vi si presenti stabilmente impiantato e, per la parte in cui gli immobili espropriati presentano destinazione industriale, essi debbono essere ín tal modo valutati, per stabilirne il valore venale, nell'ambito in cui ciò rilevi ai fini del criterio indennitario applicabile; l'indennità può poi estendersi a comprendere il pregiudizio che l'espropriazione arreca, in rapporto ad attrezzature e macchinari ed in genere alle cose non comprese nell'espropriazione, per il fatto che debbano essere rimossi e reimpiantati altrove o per il fatto che non possano essere in altro modo utilizzati. Invece, il fatto che, estinto il diritto di proprietà, e quindi il minor diritto di godimento, risulti impedito sul luogo l'ulteriore svolgimento dell'impresa che utilizzava gli immobili per fornire i propri servizi, non comporta che l'espropriazione si estenda al diritto dell'imprenditore, né comporta che sia acquisita all'espropriante l'azienda organizzata dall'imprenditore, sì che i valore del bene espropriato debba comprendere quello dell'azienda.

Per le pretese indennitarie verso l'espropriante, relative all'attività industriale - pregiudicata dall'espropriazione - svolta da soggetto diverso dal proprietario, non è invocabile l'applicazione della L. n. 2359, artt. 39 e 4... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 5,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista