Indennità di asservimento per elettrodotto

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> DANNO DALL'OPERA --> ART. 46 L. 2359/1865 --> INDENNITÀ DI ASSERVIMENTO --> ELETTRODOTTO

In tema di servitù di elettrodotto, ai fini della determinazione dell'indennità di asservimento, a norma del R.D. n. 1775 del 1933, art. 123, comma 1, la componente dell'indennizzo costituita dalla diminuzione di valore di tutto o parte del fondo, inteso come complessiva entità economica, non opera in modo indistinto ed automatico, potendo essere attribuita solo quando sia dimostrata l'attualità del deprezzamento e comunque il suo documentato verificarsi in connessione alla natura del fondo o all'oggettiva incidenza causale della costituzione della predetta servitù.

Pur dovendosi ritenere plausib... _OMISSIS_ ... delle onde provenienti dai campi elettromagnetici di un elettrodotto sul prezzo di mercato di un immobile, neppure quest'ultimo è costante ed automatico, essendo esemplificativamente maggiormente condizionato "in caso di terreni edificabili nei quali vi sono molte più persone che possono essere danneggiate dalle indicate onde e in misura minore per quelli agricoli". In breve, la costruzione dell'elettrodotto non comporta automaticamente la produzione di un danno per l'incidenza negativa in questione: occorrendone invece la dimostrazione, e cioè che nel caso concreto il paventato campo delle forze elettromagnetiche ha comportato una documentata diminuzione di valore della parte residua.

La componente dell'indennizzo per il fondo residuo, disciplinato... _OMISSIS_ ... del 1933, art. 123, comma 1, non opera in modo indistinto ed automatico, ma può essere attribuita, solo, quando sia dimostrata l'attualità del deprezzamento e comunque il suo documentato verificarsi in conseguenza della costituzione della servitù, incidenza causale che non può essere individuata nella mera vicinanza con l'opera pubblica.

Il potenziale danno alla salute che può derivare dai campi elettromagnetici (risarcibile in un giudizio ordinario, come danno alle persone) esula dall'ambito delle voci da liquidare nell'indennità di elettrodotto in un giudizio di opposizione alla stima L. n. 865 del 1971, ex art. 19.

Qualora il rapporto diretto tra servitù di elettrodotto e diminuzione di valore dell'area residua venga incongruamente riferito ... _OMISSIS_ ...alle potenzialità edificatorie del fondo, che, tuttavia, non sono in alcun modo incise dalla realizzazione dell'elettrodotto, resta esclusa l'inerenza al caso della giurisprudenza (Cass. n. 22148 del 2010, ma vedi anche n. 14996 del 2013), secondo cui la vicinanza dei campi elettromagnetici può comportare una riduzione di valore dei terreni in riferimento al "rischio possibile o probabile" assunto dall'acquirente "medio".

E' bensì vero che a norma del TU n. 1775 del 1933, art. 123 al proprietario del fondo compete soltanto un indennizzo corrispondente ad un quarto dell'area strettamente necessaria al transito per il servizio e la manutenzione delle condutture, ma ciò salvo che non venga provato, in relazione alla particolarità del ca... _OMISSIS_ ... coinvolgimento dell'intera area sulla quale si proiettano i conduttori.

L'indennizzo per il fondo residuo disciplinato dal T.U. n. 1775 del 1933, art. 123, comma 1, non opera in modo indistinto ed automatico, ma può essere attribuito solo quando sia dimostrata l'attualità del deprezzamento e comunque il suo documentato verificarsi in conseguenza della costituzione della servitù, incidenza causale che non può essere individuata nella mera vicinanza con l'opera pubblica.

L'applicazione dei criteri di determinazione dell'indennità di asservimento ex R.D. n. 1775 del 1933, art. 123, già riferibili alla L. n. 359 del 1992, art. 5 bis, a seguito dell'intervento della Corte costituzionale (sent. n. 348 del 2007) da intendere come relativi al parametro... _OMISSIS_ ...ale del bene, deve aver luogo per tutte e tre le componenti della indennità di asservimento, cioè: a) sia per la valutazione relativa alla diminuzione di valore dell'immobile, a causa della imposizione della servitù; b) sia per quella relativa al quarto del valore concernente la parte strettamente necessaria per il servizio delle condutture; c) sia per quella concernente le aree occupate dai basamenti dei sostegni delle condutture o da cabine o da costruzioni di qualsiasi genere e relative eventuali zone di rispetto.

In tema di servitù di elettrodotto, atteso che la limitazione impressa dal ius in re aliena, è un minus rispetto all'intero, poiché tendenzialmente il bene sorvolato dalle linee aeree conserva pur sempre una possibilità di utilizzazione, valutabil... _OMISSIS_ ...e, devono ricevere puntuale motivazione le ragioni della corresponsione del valore venale integrale identificando l'indennità di asservimento con quella di espropriazione dell'intera area.

A seguito della sentenza della Corte Cost. n. 181/2011 non si può più fare riferimento, neppure per la determinazione dell'indennità di asservimento, ex art. 123 R.D. n. 1775 del 1933, al criterio, previsto dalla normativa censurata (per le aree agricole e per quelle non suscettibili di classificazione edificatoria), del valore agricolo medio. Cosicché, non può che essere preso in considerazione, anche ai fini del calcolo di detta indennità, quello del prezzo di mercato dei fondi asserviti, previsto dal mai abrogato art. 39 della L. del 1865, n. 2359.

Il R.D. ... _OMISSIS_ ...3, n. 1775, art. 123, non restringe l'indennità al valore delle porzioni utilizzate per i basamenti dei sostegni delle condutture, o delle cabine, o costruzioni, oltre al passaggio di transito ed alla zona di rispetto: queste sono infatti voci costitutive essenziali, ma non esaustive, dovendosi tenere conto anche della perdita eventuale di valore della residua proprietà libera, in applicazione di un principio generale già enunciato in tema di espropriazione per pubblica utilità (L. 25 giugno 1865, n. 2359 , art. 40).

In ipotesi di asservimento di elettrodotto, se è vero che la componente dell'indennizzo costituita dalla diminuzione di valore della totalità o di parte del fondo, inteso come complessiva entità economica, non opera in modo indistinto ed automatic... _OMISSIS_ ...re attribuita solo quando si sia dimostrata l'attualità del deprezzamento, tuttavia, si deve tener conto anche della diminuzione del valore del suolo dovuta al timore diffuso del pericolo per la salute provocato dalle onde elettromagnetiche, trattandosi di un fattore negativo incidente sul prezzo del fondo (pur se privo di destinazione urbanistica), che va apprezzato nella sua influenza oggettiva sull'appetibilità commerciale del bene, indipendentemente dall'accertamento, in concreto, di un effettivo danno alla salute.

In ipotesi di asservimento deve escludersi l'applicazione dell'art. 33 del t.u. di cui al D.P.R. n. 327 del 2001, in luogo del R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, art. 123, perché l'art. 33 cit. non disciplina l'indennità in caso di asservimento del... _OMISSIS_ ...dennità in caso di espropriazione parziale.

Alla luce del disposto di cui al R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, art. 123, non è esatto che l'indennità sia ristretta al valore delle porzioni utilizzate per i basamenti dei sostegni delle condutture, o delle cabine, o costruzioni, oltre che del passaggio di transito e della zona di rispetto; queste sono, infatti, voci costitutive essenziali, m...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 23668 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo