Giurisdizione nelle controversie patrimoniali in materia di concessioni di beni pubblici

GIUDIZIO , GIURISDIZIONE E COMPETENZA , CONCESSIONE DI BENI PUBBLICI , CONTROVERSIE PATRIMONIALI

Secondo un'interpretazione costituzionalmente orientata dell’art. 133 del codice del processo amministrativo, il legislatore ha inteso sottrarre alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo le controversie concernenti canoni concessori solo qualora la determinazione dei medesimi sia affidata ad un calcolo meramente aritmetico che non investa l’esercizio di alcun potere da parte dell’Amministrazione, fattispecie quest’ultima che invece sarebbe idonea ad attrarre la controversia alla cognizione del giudice amministrativo.

La legge finanziaria del 2007, nel disciplinare la rideterminazione dei canoni annui per concessi... _OMISSIS_ ...o rinnovate con finalità turistico-ricreative di aree, pertinenze demaniali marittime e specchi acquei per i quali si applicano le disposizioni relative alle utilizzazioni del demanio marittimo, fa residuare un margine di discrezionalità in capo all’Amministrazione, prevedendo che il canone sia determinato procedendo in prima battuta all’accertamento della natura del bene oggetto di concessione e poi moltiplicando il valore attribuito dal legislatore alla superficie così individuata per i coefficienti indicati al punto b) dell’art. 1, comma 251 della medesima legge; pertanto ove l’Amministrazione non si limiti ad un mero calcolo aritmetico, ma sia chiamata a compiere valutazioni tecnico-discrezionali tali da incidere in punto di an debeatur e q... _OMISSIS_ ..., la relativa controversia rientri nella giurisdizione esclusiva amministrativa.

L’art. 133, comma 1 lett. b) Cod. proc. amm. esclude dalla giurisdizione amministrativa esclusiva le controversie in materia di indennità, canoni e altri corrispettivi poiché, in quei casi, la situazione soggettiva del privato che agisce nei confronti della pubblica amministrazione ha natura di diritto soggettivo. Tuttavia, taluni provvedimenti delle pubbliche amministrazioni relativi ai canoni concessori non si confrontano con situazioni giuridiche di diritto soggettivo ma di interesse legittimo; in questi casi competente a conoscere la controversia è il giudice amministrativo in sede di giurisdizione di legittimità (art. 7 Cod. proc. amm.). Ciò accade, in particolare, quan... _OMISSIS_ ... concerne una nuova determinazione del canone concessorio rispetto a quello inizialmente stabilito nell’atto di concessione del bene pubblico.

Nei giudizi nei quali è impugnato un atto di rideterminazione del canone concessorio, va sempre accertata la natura della situazione soggettiva del privato: se ha la consistenza dell’interesse legittimo, la giurisdizione appartiene al giudice amministrativo. Per valutare la ricorrenza di un diritto soggettivo o di un interesse legittimo, non rileva la prospettazione della situazione giuridica soggettiva fatta dalla parte che propone la domanda in giudizio, ma l’effettiva natura di siffatta situazione soggettiva ovvero la sua reale consistenza di diritto soggettivo o interesse legittimo, quale emerge da... _OMISSIS_ ...i che danno conto del rapporto giuridico dedotto in giudizio: il criterio di riparto della giurisdizione è, per questo, comunemente individuato nel c.d. petitum sostanziale.

Se è impugnato un atto di rideterminazione dei canoni concessori occorre valutare se lo stesso sia per esercizio di attività vincolata ovvero per atto discrezionale; nel primo caso la situazione soggettiva del privato è di diritto soggettivo e la controversia è della giurisdizione ordinaria, nel secondo di interesse legittimo è della giurisdizione amministrativa. La rideterminazione dei canoni concessori ha natura vincolata qualora le condizioni e i presupposti fattuali per l’incremento sono stabiliti dalla legge, o da un atto di regolazione di carattere generale, così che la ... _OMISSIS_ ...strazione concedente si limita, nel provvedimento rivolto al privato, ad una mera quantificazione delle somme previo accertamento tecnico dei presupposto fattuali economico – aziendali.

La rideterminazione del canone di occupazione di beni del demanio marittimo da parte dell'Autorità portuale, a seguito di una differente interpretazione e di una mutata classificazione della tipologia di occupazione, spetta alla giurisdizione amministrativa, presupponendo un provvedimento amministrativo con cui l'Autorità incide sull'economia dell'intero rapporto concessorio, attraverso l'esercizio di poteri autoritativi.

Sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo per il contenzioso relativo ai provvedimenti di rideterminazione del canone demanial... _OMISSIS_ ...sioni marittime, in applicazione dell’art. 1, co. 251, l. n. 27 dicembre 2006, n. 296, trattandosi non di mera quantificazione del canone, ma di integrale revisione previa ricognizione tecnico-discrezionale del carattere di pertinenze demaniali marittime delle opere, in precedenza realizzate dal concessionario, nonché in considerazione dell’inamovibilità, o meno, delle stesse; la rideterminazione degli equilibri dell’intero rapporto concessorio, a seguito dell’applicazione della suddetta normativa, non può dunque che configurare una fattispecie rientrante nella giurisdizione del giudice amministrativo.

Spetta al giudice amministrativo la giurisdizione sul contenzioso concernente i provvedimenti di rideterminazione del canone demaniale s... _OMISSIS_ ...i marittime, adottati in applicazione dell’art. 1 comma 251, legge finanziaria n. 296 del 2006, qualora non si tratti di mera quantificazione del canone, ma la controversia riguardi anche altri aspetti comportanti una valutazione tecnico - discrezionale da parte dell’Amministrazione, ad esempio, l’integrale revisione previa ricognizione tecnico - discrezionale del carattere di pertinenze demaniali marittime delle opere realizzate in precedenza dal concessionario, anche in considerazione dell’inamovibilità o meno delle stesse.

Nel contenzioso concernente i provvedimenti di rideterminazione del canone demaniale sulle concessioni marittime, laddove si fa questione solo della misura del canone, in relazione ai presupposti fattuali economico... _OMISSIS_ ... ai criteri di determinazione, manca l’esplicazione del potere discrezionale, per cui si è in presenza di diritti soggettivi, conoscibili dal Giudice ordinario, sulla base del riparto di giurisdizione fondato sulla natura della situazione giuridica soggettiva.

In materia di concessioni amministrative di beni pubblici, ai sensi dell'art. 133, comma 1, lett. b), del d.lgs. n. 104 del 2010, le controversie sull'"an" e sul "quantum" del canone pattuito convenzionalmente appartengono alla giurisdizione ordinaria, avendo ad oggetto diritti soggettivi a contenuto patrimoniale senza involgere la validità degli atti amministrativi che hanno condotto alla stipula della convenzione.

Se è impugnato un atto di rideterminazione di ca... _OMISSIS_ ... occorre valutare se sia per esercizio di attività vincolata ovvero per atto discrezionale. Nel primo caso la situazione soggettiva del privato è di diritto soggettivo e la controversia è della giurisdizione ordinaria, nel secondo di interesse legittimo e la controversia è della giurisdizione amministrativa.

In base all'articolo 133, comma 1, lettera b), c.p.a., le controversie concernenti i canoni relativi ai beni pubblici in concessione non rientrano nella giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo.

Nelle controversie in cui si fa questione solo della misura del ca...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 79279 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo