Acquisizione del bene illegittimamente occupato: la rilevazione del valore venale

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> MOMENTO RICOGNIZIONE VALORE DEL BENE

In ipotesi di occupazione illegittima, qualora le parti giungano ad una cessione bonaria delle aree, l'indennizzo per il pregiudizio patrimoniale è determinato in misura corrispondente al valore venale del bene utilizzato per scopi di pubblica utilità. Dovrà aversi riguardo, in tale ultimo caso, al valore di mercato delle aree, non già alla data di trasformazione delle stesse (non potendo più individuarsi in tale data, una volta venuto meno l'istituto della c.d. accessione invertita, il trasferimento della proprietà in favore dell'Amministrazione), e nemmeno a quella di proposizione del ricorso introduttivo (non potendo ravvisarsi in tale atto un effetto abdicativo), bens&igrav... _OMISSIS_ ... cui sarà adottato il citato atto transattivo, di qualsiasi tipo, al quale consegua l'effetto traslativo de quo.

Spetta ai privati il risarcimento per la perdita del diritto di proprietà, determinato, però, non già con riferimento alla data di ultimazione dell’opera pubblica, secondo il meccanismo dell’accessione invertita, ormai espunto dal nostro ordinamento, ma a quella, diversa, in cui l’Amministrazione adotta un provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis T.U. oppure, in mancanza a quello in cui il proprietario, optando per il solo risarcimento del danno per equivalente, abbandona implicitamente il proprio diritto di proprietà in favore dell’amministrazione.

L’unico elemento di differenziazione tra occ... _OMISSIS_ ...itiva ed usurpativa ancora esistente riguarda l’individuazione del dies a quo di commissione dell’illecito (che rileva al solo fine di individuare il momento in cui misurare il valore venale ai fini della quantificazione del risarcimento del danno), posto che, in caso di occupazione usurpativa, esso va fatto decorrere dal momento dell’immissione in possesso da parte dell’Amministrazione, mentre, in caso di occupazione appropriativa, dalla scadenza del termine di occupazione legittima del terreno.

L'unico elemento di differenziazione tra occupazione acquisitiva ed usurpativa ancora esistente riguarda l'individuazione del dies a quo di commissione dell'illecito posto che, in caso di occupazione usurpativa, esso va fatto decorrere dal mome... _OMISSIS_ ...ione in possesso da parte dell'Amministrazione mentre, in caso di occupazione appropriativa, dalla scadenza del termine di occupazione legittima del terreno e ciò rileva al fine di individuare il momento in cui misurare il valore venale ai fini della quantificazione del risarcimento del danno.

Il valore venale dell’immobile, ai fini della liquidazione del risarcimento de quo, va individuato con riguardo alla data del trasferimento della proprietà in capo all'Amministrazione, tenendo conto dello stato dei luoghi esistente a tale data.

In ipotesi di acquisizione del bene illegittimamente occupato è dovuto un indennizzo da calcolarsi avuto riguardo al valore di mercato dei terreni, non già alla data di completamento dell’opera (essendo ... _OMISSIS_ ...stituto della c.d. accessione invertita) e nemmeno a quella di proposizione del ricorso introduttivo (non potendo ravvisarsi in tale atto un effetto abdicativo), bensì alla data in cui sarà adottato il citato atto, di qualsiasi tipo, al quale consegua l'effetto traslativo de quo.

Ai fini della quantificazione del risarcimento del danno per occupazione illegittima deve aversi riguardo al valore di mercato dei terreni, non già alla data di completamento dell’opera (non potendo più individuarsi in tale data, una volta venuto meno l'istituto della c.d. accessione invertita, il trasferimento della proprietà in favore dell'Amministrazione), e nemmeno a quella di proposizione del ricorso introduttivo (non potendo ravvisarsi in tale atto un effetto abdica... _OMISSIS_ ...ave; alla data in cui sarà adottato l'atto di trasferimento del bene.

Il danno subito per l’occupazione acquisitiva va liquidato tenendo conto del valore venale del fondo dal momento dell’immissione in possesso da parte dell’Amministrazione (in caso di occupazione usurpativa) o della scadenza del termine di occupazione legittima del terreno (in caso di occupazione appropriativa).

Ai fini della quantificazione dell'indennizzo per il pregiudizio patrimoniale conseguente alla perdita della proprietà del bene illegittimamente occupato, deve aversi riguardo al valore di mercato dell'immobile, non già alla data di trasformazione dello stesso (non potendo più individuarsi in tale data, una volta venuto meno l'istituto della c.d. acces... _OMISSIS_ ..., il trasferimento della proprietà in favore dell'Amministrazione), e nemmeno a quella di proposizione del ricorso introduttivo (non potendo ravvisarsi in tale atto un effetto abdicativo), bensì alla data in cui sarà adottato l'atto transattivo, di qualsiasi tipo, al quale consegua l'effetto traslativo de quo.

L’unico elemento di differenziazione ancora esistente tra occupazione appropriativa ed usurpativa riguarda l’individuazione del dies a quo di commissione dell’illecito (che rileva al solo fine di individuare il momento in cui misurare il valore venale ai fini della quantificazione del risarcimento del danno), posto che, in caso di occupazione usurpativa, esso va fatto decorrere dal momento dell’immissione in possesso da par... _OMISSIS_ ...mministrazione, mentre, in caso di occupazione appropriativa, dalla scadenza del termine di occupazione legittima del terreno.

Il danno deve essere parametrato all’”attuale” valore di mercato dei beni illecitamente appresi (posto che la permanente titolarità del diritto comporta anche la permanenza della lesione all’attualità), in relazione al quale non possono più aver rilievo le pregresse destinazioni di zona.

Ai fini della determinazione del danno derivante dall’irreversibile trasformazione del fondo, deve aversi riguardo al valore di mercato degli immobili non già alla data di trasformazione degli stessi (non coincidendo con il trasferimento della proprietà) e nemmeno a quella di proposizione della domanda giudi... _OMISSIS_ ...ndosi ravvisare alcun effetto abdicativo), bensì alla data in cui sarà adottato l’atto negoziale o autoritativo ex art 42 bis t.u., al quale consegua l’effetto traslativo.

Ai fini del risarcimento del danno conseguente ad illegittima occupazione, deve aversi riguardo al valore di mercato dell'immobile, individuato non già alla data di trasformazione dello stesso (non potendo più individuarsi in tale data, una volta venuto meno l'istituto della c.d. accessione invertita, il trasferimento della proprietà in favore dell'Amministrazione), e nemmeno a quella di proposizione del ricorso introduttivo (non potendo ravvisarsi in tale atto un effetto abdicativo), bensì alla data in cui sarà adottato l'atto transattivo, di qualsiasi tipo, al qua... _OMISSIS_ ...ffetto traslativo de quo.

Ai fini del calcolo del risarcimento del danno conseguente ad illegittima occupazione deve aversi riguardo al valore di mercato dell'immobile, non già alla data di trasformazione dello stesso (non potendo più individuarsi in tale data, una volta venuto meno l'istituto della c.d. accessione invertita, il trasferimento della proprietà in favore dell'Amministrazione), e nemmeno a quella di proposizione del ricorso introduttivo (non potendo, come detto, ravvisarsi in tale atto un effetto abdi...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 58464 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo