Il demanio lacuale

DEMANIO E PATRIMONIO --> ACQUE --> CATEGORIE DI BENI --> LAGHI

Il demanio lacuale, analogamente al demanio marittimo, comprende l'alveo, cioè l'estensione che è coperta dal bacino idrico con le piene ordinarie, e la spiaggia, cioè quei terreni contigui lasciati scoperti dalle acque nel loro volume ordinario, che sono necessari e strumentali al soddisfacimento delle esigenze della collettività di accesso, sosta e transito per trasporto, diporto, esercizio della pesca etc.

I laghi appartengono al demanio idrico sia per quanto riguarda l'acqua sia per quanto concerne il terreno che la stessa ricopre durante le piene ordinarie.

L'accertata demanialità del terreno quale alveo lacuale, rende privo di interesse accertare se tale demanialità discenda anche dall'essere lo stesso terreno una spiaggia lacuale.

DEMANIO E PATRIMONIO --> ACQUE --> CATEGORIE DI BENI --> LAGHI --> ALVEO LACUALE

... _OMISSIS_ ...ale è determinato con riferimento alle piene ordinarie allo sbocco del lago, e, quindi, mediante dati emergenti da rilevamenti costanti nel tempo, che siano idonei ad identificare la normale capacità del bacino idrografico, al di fuori di perturbamenti provocati da cause eccezionali.

Posto che al demanio appartiene non soltanto l'acqua del lago, ma anche l'invaso che la contiene, ossia l'alveo, l'art. 943 c.c. ne specifica il criterio di espansione, là dove definisce l'alveo come "il terreno che l'acqua copre quando essa è all'altezza dello sbocco del lago o dello stagno" e, conseguentemente, ne determina l'estensione con riferimento alla piena ordinaria.

L'isoipsa che segna il confine tra l'alveo del lago e le adiacenti proprietà private deriva dal livello raggiunto dalle acque allo sbocco del lago durante le piene ordinarie, laddove il livello della piena ordinaria va determinato in base alla congiunta valutazione dell'elemento q... _OMISSIS_ ...i quello temporale, dovendosi considerare come quota raggiunta dalla piena ordinaria il livello massimo attinto dalle acque in un numero di anni talmente prevalente rispetto a quelli del residuo periodo (all'uopo sufficientemente lungo) preso in considerazione, da rappresentare la norma.

Per i pubblici usi del lago, l'alveo va determinato con riferimento alle piene ordinarie allo sbocco del lago stesso, e, quindi, mediante dati emergenti da rilevamenti costanti nel tempo, i quali siano idonei a identificare la normale capacità del bacino idrografico, al di fuori di perturbamenti provocati da cause eccezionali; mentre la spiaggia deve essere individuata mediante accertamenti specifici, per ogni singolo tratto della riva, rivolti a stabilire, in relazione alle caratteristiche dei luoghi, la porzione di terreno coinvolta dalle esigenze generali.

L'alveo deve essere determinato con riferimento alle piene ordinarie allo sbocco del lago, e, quindi... _OMISSIS_ ... emergenti da rilevamenti costanti nel tempo, che siano idonei ad identificare la normale capacità del bacino idrografico, al di fuori di perturbamenti provocati da cause eccezionali.

DEMANIO E PATRIMONIO --> ACQUE --> CATEGORIE DI BENI --> LAGHI --> INVASO ARTIFICIALE

Nessuna questione di demanialità può porsi in relazione ad un invaso artificiale costruito su suolo privato, circondato da terreni privati, peraltro senza apportare modifiche alla conformazione strutturale (alveo) del bacino d'acqua demaniale di alimentazione.

DEMANIO E PATRIMONIO --> ACQUE --> CATEGORIE DI BENI --> LAGHI --> RESPONSABILITÀ CIVILE

Accertata l'esistenza di un'insidia, costituita dalla discrasia tra situazione reale e dati cartografici in relazione a fondali di acque lacuali, ai fini dell'affermazione della responsabilità dell'ente nel cui territorio ricade il lago, per danni subiti da terzi, non spetta all'a... _OMISSIS_ ...e l'inerzia colpevole della Regione, essendo piuttosto onere di questa provare di non aver potuto rimuovere la situazione di pericolo.

La pertinenza della navigazione lacuale alla sfera delle competenze regionali comporta che della esattezza ed efficienza dei presidi volti a regolamentarla e a consentirne lo svolgimento in condizioni di sicurezza risponde tout court la Regione nel cui territorio ricadono le acque, salvo, naturalmente, il diritto dell'ente di agire in rivalsa nei confronti di chi abbia approntato quei dispositivi ove, per effetto della loro erroneità o insufficienza, esso sia stato chiamato a rispondere dei pregiudizi derivatane a terzi.

DEMANIO E PATRIMONIO --> ACQUE --> CATEGORIE DI BENI --> LAGHI --> RIPARTO DI FUNZIONI

L’ente Provincia, nell’ambito dei propri poteri di polizia lacuale, non può adottare misure ripristinatorie riguardanti un manufatto edificato in virtù di valido titol... _OMISSIS_ ...dilizio.

La navigazione lacuale rientra nell'ambito delle attribuzioni normative e amministrative conferite alle regioni.

DEMANIO E PATRIMONIO --> ACQUE --> CATEGORIE DI BENI --> LAGHI --> SPIAGGIA LACUALE

La disposizione di cui all’articolo 97, comma 1, lettera n), del R.D. n. 523 del 1904 reca una previsione particolare riferita al regime delle spiagge dei laghi e nulla dice circa la disciplina delle sponde, per la quale dunque non può non valere la norma generale dell’art. 96 dello stesso decreto, che reca l’elenco dei “lavori ed atti vietati in modo assoluto sulle acque pubbliche, loro alvei, sponde e difese”.

La spiaggia lacuale deve essere individuata mediante accertamenti specifici, per ogni singolo tratto della riva, rivolti a stabilire, in relazione alle caratteristiche dei luoghi, le porzioni di terreno necessarie e strumentali al soddisfacimento delle esigenze... _OMISSIS_ ...vità, e, pertanto, non può essere globalmente ed indiscriminatamente classificata e perimetrata dalla p.a. in base alla mera fissazione di una quota sul livello del mare.

Le spiagge dei laghi rientrano tra i beni demaniali, laddove presentino attitudine ad usi di pubblico interesse generale da valutarsi con ampia comprensione concettuale tanto da includere anche le mere potenzialità, in disparte la considerazione che la destinazione della spiaggia lacuale alla soddisfazione di pubblici interessi può aversi anche per legge, provvedimento o consuetudine, laddove la funzione esplicata dal Prefetto (e dal Magistrato del Po) nella delimitazione dei confini demaniali resta circoscritta esclusivamente all'ambito strettamente amministrativo.

Il demanio lacuale, analogamente al demanio marittimo, comprende non solo l'alveo, cioè l'estensione che viene coperta dal bacino idrico con le piene ordinarie, ma anche la spiaggia, cioè il tratto di terra cont... _OMISSIS_ ...e necessario per i pubblici usi del lago, quali il trasporto di persone e cose da una sponda all'altra, il diporto e l'esercizio della pesca.

Il demanio lacuale, analogamente al demanio marittimo, comprende non solo l'alveo, e cioè l'estensione che viene coperta dal bacino idrico con le piene ordinarie, ma anche la spiaggia, e cioè il tratto di terra contiguo all'alveo e necessario per i pubblici usi del lago, quali il trasporto delle persone e delle cose da una sponda all'altra, il diporto, l'esercizio della pesca.

Alla sostanziale equiparazione dei criteri di rilevamento del demanio marittimo e di quello lacuale si perviene sia sulla base del rilievo, di ordine logico, che l'estensione della demanialità alla spiaggia lacuale è giustificata dalle stesse esigenze che determinano la demanialità in genere, posto che la limitazione della proprietà pubblica all'alveo, ne renderebbe illusoria l'utilizzazione da parte della collettività, sia sull'... _OMISSIS_ ...sti normativi che presuppongono la demanialità delle spiagge lacuali, quali il R.D. 1 dicembre 1985, n. 726.

Può essere affermata la demanialità dell'area che si trova in prossimità della sponda del lago e che, quand'anche non rientrante nella nozione di alveo, rientri in quella di spiaggia per la sua contiguità alla linea di battigia.

La spiaggia lacuale, alla stregua della sua indicata natura, deve essere individuata mediante accertamenti specifici, per ogni singolo tratto della riva, rivolti a stabilire, in relazione alle caratteristiche dei luoghi, la porzione di terreno coinvolta dalle menzionate esigenze generali, e, pertanto, non può essere globalmente ed indiscriminatamente classificata e perimetrata dall'amministrazione in base alla mera fissazione di una quota sul livello del mare

DEMANIO E PATRIMONIO --> ACQUE --> CATEGORIE DI BENI --> LAGUNE

La natura demaniale della laguna di Venezia è sanc... _OMISSIS_ ... 191 del 1937 ma già nella normativa previgente la laguna, e quindi le valli da pesca, erano considerate demanio pubblico, nel senso attuale di bene appartenente al demanio marittimo necessario, che l'art. 28 c.n., individua in beni di origine naturale, la cui proprietà non può che essere pubblica, e perciò distinti da quelli per i quali la demanialità è condizionata dalla loro appartenenza allo Stato.

La demanialità della laguna di Venezia trova conferma nella legislazione vigente, sia in riferimento all'art. 28 c.n., lett. b, sia in relazione alle caratteristiche fisiche dell'area, che alla relativa attitudine a realizzare gli interessi che attengono ai pubblici usi del mare.

La Laguna di Venezia, con il relativo bacino di acqua salsa, determinato a norma della legge 191/1937, della successiva legge 266/1963 e dell’ivi prevista ricognizione, appartiene al demanio marittimo (art. 822 c.c. e art. 28 cod. nav.), e non già al demanio idr... _OMISSIS_ ... pubbliche (art. 822 c.c.; art. 1 R.D. 1755/1933; art. 1 legge 36/1994; art. 144 D. Lgs. 152/2006).

Appare manifesta la diversa incidenza sull’uso del bene pubblico, propria di una derivazione di acque pubbliche del demanio idrico, rispetto ad una derivazione di acque lagunari marine.

Ai fini dell'accertamento dell'appartenenza di un bene al demanio marittimo non è pertinente il richiamo ai principi affermati con riferimento alle darsene a secco, trattandosi di principi concernenti in genere il demanio idrico e non quello marittimo, ed essendo, al contrario, le lagune espressamente menzionate tra le componenti del demanio necessario marittimo.

La laguna non è bene demaniale per presunzione assoluta di legge, in quanto non è detto che essa possieda il requisito dell'uso pubblico proprio del mare.

La natura demaniale della laguna non va accertata sulla base di una destinazione attuale all'uso pubblico, ma de... _OMISSIS_ ...oneità a svolgere una siffatta funzione pubblica, alla stregua della sua attuale conformazione, secondo criteri di accertamento che devono essere applicati con particolare rigore, posto che è in questione la natura pubblica o meno di un bene astrattamente demaniale per forza di legge.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi di pronunce giudiziali estratte da un nostro codice o repertorio, nel quale le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle pronunce a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto). Possono essere presenti sintesi ripetitive o similari, derivanti da pronunce di contenuto ripetitivo o similare.