Il rilascio della concessione di passo carrabile

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> PASSI CARRAI

L'attribuzione del numero civico non sostanzia un contestuale rilascio delle autorizzazioni ad usufruire dei passi carrai per l’accesso dai fondi privati alla pubblica via, poiché queste ultime che assolvono a finalità ben diverse rispetto a quelle di carattere edilizio e anagrafico, essendo preordinate a garantire la sicurezza della circolazione stradale.

E' illegittima la revoca dell’autorizzazione a realizzare un passo carrabile, emessa dopo che si è consolidata la d.i.a., che si limita a fare menzione solo dell’interesse pubblico ad avere un ampio numero di parcheggi, senza tener conto dell’interesse privato al passaggio dal fondo int... _OMISSIS_ ... chiarire quanti posti auto sarebbero sacrificati dal passo carrabile e se tale sacrificio è per l’interesse pubblico insostenibile a fronte del pur rilevante interesse privato, e senza la ricerca di una soluzione di mediazione.

La revoca dell’autorizzazione a realizzare un passo carrabile emessa dopo che si è consolidata la d.i.a. deve contenere una valutazione comparativa sugli interessi pubblici e privati in conflitto.

La concessione di passo carrabile rilasciata all'originario proprietario dell'intero stabile deve essere volturata a favore del condominio costituito dai soggetti a cui sono state successivamente cedute talune unità immobiliari che abbiano in uso esclusivo l'area a cui attiene il passo carraio, anche se l'originario concess... _OMISSIS_ ...antenuto la proprietà delle altre unità immobiliari..

Il diniego di autorizzazione all’apertura di passo carrabile è atto di competenza del Dirigente.

Il diniego di autorizzazione all’apertura di passo carrabile è idoneamente motivato ove faccia riferimento alla necessità di non ridurre l'uso pubblico della piazza ove verrebbe aperto l'accesso e il numero di parcheggi ivi esistenti e alla presenza di un accesso alternativo.

Il sedime che da lungo tempo è di pacifico uso pubblico consente, per ciò solo, di essere percorso in entrata ed in uscita da un passo carraio, al quale il proprietario (nella specie, peraltro, vincolato ad alienare tale bene al Comune) non può legittimamente opporsi.

Qualora il privato allarghi le r... _OMISSIS_ ...piede, appartenente al demanio comunale, senza le necessarie autorizzazioni di ordine viabilistico e di carattere edilizio, il provvedimento di ripristino costituisce atto doveroso per l’amministrazione.

Ai fini della determinazione della distanza di dodici metri che i passi carrai devono di norma osservare rispetto alle intersezioni stradali, deve ritenersi che il concetto di intersezione si costruisce non in rapporto al dato formale della denominazione delle strade, ma in relazione al dato sostanziale dell'esistenza di due o più correnti di traffico.

Non rientra nel concetto di «intersezione stradale» ma in quello di «diramazione» un’area in cui i veicoli provenienti da una strada possano svoltare a sinistra verso u... _OMISSIS_ ...rsquo;unico senso di circolazione consentito: pertanto, rispetto ad essa non deve essere osservata la distanza di dodici metri prevista dall’art. 46 D.P.R. 495/1992 per i passi carrai.

E' illegittima la revoca dell'autorizzazione per passo carrabile motivata con esclusivo riguardo alla natura pubblica della porzione stradale antistante: la proprietà pubblica del sedime del varco non fa infatti venire meno il presupposto dell’autorizzazione, che è costituito, ex art. 22 del codice della strada, proprio dalla necessità di accedere – tramite esso – ai fabbricati laterali.

Ai sensi dell'art. 44 co. 8 D.Lgs. n. 57/1993, la considerazione delle esigenze dei titolari di passi carrabili può essere posta alla base dell’apposizi... _OMISSIS_ ...to di sosta, in quanto estensione dell’occupazione di suolo pubblico connessa all’esistenza del passo.

L’avvio del procedimento per l’apposizione del divieto di sosta ai sensi dell'art. 44 co. 8 D.Lgs. n. 57/1993, in considerazione cioé delle esigenze dei titolari di passi carrabili, deve essere comunicata al titolare di eventuali posizioni di controinteresse specifiche e differenziate (nella specie identificabili nel proprietario dell'area antistante), onde consentirgli il pieno esercizio dei diritti partecipativi a tutela del proprio interesse sostanziale.

Il passo carraio può avere ad oggetto l’accesso posto sull’area del richiedente, oppure su un’area in parte di proprietà del richiedente ed in parte di prop... _OMISSIS_ ...ma, in tal caso, con diritto di passaggio a favore del primo; esso, invece, non può avere ad oggetto la diversa area di terzi, sulla quale l’interessato non possa vantare alcun diritto di passaggio, ancorché la stessa serva per immettersi sulla strada pubblica.

È corretto ritenere che il rifiuto alla costituzione di un passo carrabile sia giustificato in zona pedonale permanente poiché, altrimenti, si consentirebbe il transito veicolare in area in cui si muovono solamente pedoni, non, invece, in una zona pedonale temporanea, per solo per alcuni periodi e per talune ore, considerato che nel resto dell’anno, la circolazione dei veicoli è consentita. In questi casi, infatti, è sufficiente la limitazione alla circolazione, per escludere l’utilizzo de... _OMISSIS_ ...le nelle ore in cui ricorre la pedonalizzazione.

Il mero richiamo al frequente passaggio di pedoni (neanche supportato da dati numerici) non può condurre, di per sé solo, a limitare il godimento del privato fino a negare l'autorizzazione al passo carrabile per il proprio fondo; portato all’estremo il ragionamento si dovrebbero impedire accessi carrabili in tutte le strade situate in zone commerciali.

Il rifiuto dell’autorizzazione alla costruzione di un passo carrabile incide sulla facoltà di godimento del proprietario di un bene (così come del titolare di altro diritto reale), in maniera significativa (implicando l’impossibilità di accedere ad un fondo di proprietà con un autoveicolo), onde deve essere contenuto nei limiti stre... _OMISSIS_ ...ari alla tutela degli altri interessi pubblici coinvolti dall’attività del privato così come assunti dalle disposizioni di legge in materia (art. 42, comma 2, Cost.).

L’art. 45 del d.P.R. n. 495 del 16 dicembre 1992, n. 495, dopo avere precisato, al comma 1, che la costruzione dei passi carrabili è autorizzata dall’ente proprietario della strada, impone, al comma 2, l’osservanza di varie condizioni, le quali, all’evidenza, hanno lo scopo di evitare l’autorizzazione di passi carrabili che possono pregiudicare la sicurezza della circolazione e, conseguentemente, l’incolumità degli utenti della strada.

L’elencazione contenuta nell’art. 45 del d.P.R. n. 495 del 16 dicembre 1992, n. 495 non è esaus... _OMISSIS_ ...nte proprietario della strada deve, comunque, verificare se l’accesso carrabile ostacola la circolazione o la sosta con conseguente possibile pregiudizio per la sicurezza pubblica.

Le autorizzazioni all’apertura di passi carrabili non sono assoggettate alla disciplina in materia di silenzio assenso prevista dall’art. 20 della l. n. 241 del 1990, in quanto rientrano tra le fattispecie derogatorie di cui al comma 4 e, in particolare, tra gli atti riguardanti la pubblica incolumit&ag...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 13792 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 2353 pagine in formato A4

38,00 €