Espropriazioni per p.u. e adozione dell'art. 42 bis D.P.R. 327/2001

PATOLOGIA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> ADOZIONE, DISCREZIONALITÀ --> BENE NON TRASFORMATO

Con particolare riferimento ad ipotesi di opera non comportante l'irreversibile trasformazione del bene occupato e quindi non difficilmente rimovibile, non può escludersi che l'Amministrazione, constatata la non irreversibile trasformazione del terreno, preferisca, in alternativa all'acquisizione ex art. 42 bis DPR 327/2001, la restituzione del bene attualmente indebitamente occupato; e non è possibile che la scelta discrezionale circa l’azione amministrativa più opportuna da intraprendere venga effettuata dal G.A.

PATOLOGIA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> ADOZIONE, DISCREZION... _OMISSIS_ ...MPORTAMENTO DEL PRIVATO

Nella scelta tra le due opzioni consistenti nella restituzione del bene e nell'adozione del provvedimento acquisitivo ex art. 42 bis DPR 327/2001, l'Amministrazione non può non considerare l'opzione espressa da parte ricorrente, attraverso le richieste formulate in giudizio, per la scelta risarcitoria (postulante il definitivo passaggio del bene immobile nella sfera giuridico – patrimoniale dell’Amministrazione), piuttosto che per quella restitutoria.

PATOLOGIA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> ADOZIONE, DISCREZIONALITÀ --> EFFETTI IN CASO DI ADOZIONE

In ipotesi di occupazione illegittima può ritenersi in generale sostanzialmente appagante l’eventualità ... _OMISSIS_ ...inistrazione adotti sua sponte l’autonomo potere ablatorio codificato dall’art. 42 bis del t.u. n. 327/2001, in quanto: a) per un verso, la legalità dell’azione amministrativa viene, in certo modo, “recuperata” dalla creazione di un (nuovo ed autonomo) titulus adquirendi di natura provvedimentale, b) per altro verso, si garantisce al privato una tutela piena e satisfattiva al conseguimento dell’integrale valore del bene senza neppure precludergli (in tesi astratta) la possibilità di impugnare (se interessato soprattutto alla reintegra) il provvedimento.

PATOLOGIA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> ADOZIONE, DISCREZIONALITÀ --> IN CASO DI MANCATO ACCORDO

Rientra nella valutazi... _OMISSIS_ ...le dell’Amministrazione titolare della funzione espropriativa, la scelta se procedere alla restituzione degli immobili, previa loro rimessione in pristino, o ricondurre a legittimità il proprio operato procedendo alla stipulazione di un negozio consensuale di acquisizione dei fondi ovvero, ancora, laddove il consenso della controparte non venisse acquisito, avvalersi dell’opzione di cui all’attuale art. 42 bis del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327, che consente una procedura espropriativa semplificata.

In ipotesi di mancato accordo contrattuale tra le parti, spetta all'Amministrazione la scelta se avvalersi o meno dello strumento disciplinato dall’art. 42-bis del T.U. n. 327/2001 e non può essere il Giudice ad imporre alla stessa di attivars... _OMISSIS_ ... condannandola ad un facere e ingerendosi in scelte che attengono all'amministrazione attiva ed a criteri di opportunità e convenienza, estranei alla giurisdizione del G.A.

Intervenuta l'occupazione illegittima, in ipotesi di mancato accordo traslativo, l'Amministrazione, in alternativa alla restituzione, ove ritenga che ricorrano le condizioni di cui all’art. 42 bis commi 1 e 3, T.U. n. 327 del 2001, potrà emettere un formale e motivato decreto, con cui potrà disporre l’acquisizione dell’area al suo patrimonio indisponibile; in tal caso, il Comune sarà tenuto a risarcire il danno per equivalente, determinando l’importo da erogare con le modalità indicate dal comma 3, del cit. art. 42 bis.

In ipotesi di occupazione illegi... _OMISSIS_ ...za di accordo, l'Amministrazione, qualora non opti per la restituzione del bene, ove ritenga che ricorrano le condizioni di cui all'art. 42-bis del t.u. n. 327/2001, potrà emettere un formale e motivato decreto, con cui potrà disporre l'acquisizione dell'area al suo patrimonio indisponibile.

PATOLOGIA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> ADOZIONE, DISCREZIONALITÀ --> ISTANZA

Se al provvedimento ex art. 42 bis DPR 327/2001 deve attribuirsi natura discrezionale, ciò non esclude la sussistenza di un obbligo dell’Amministrazione di rispondere all’istanza finalizzata ad ottenere da parte dell’Amministrazione medesima l’avvio e la definizione del procedimento di cui al cit. art. 42-bis; senza so... _OMISSIS_ ...uo;avvio del procedimento non discende l’adozione di un provvedimento avente un contenuto necessariamente vincolato in senso favorevole alla posizione del privato medesimo.

La domanda di parte di condanna della P.A. ad adottare un provvedimento di cd. acquisizione sanante ex art. 43 del d.P.R. n. 327/2001, è qualificabile, a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 293/2010, come domanda di condanna dell'Amministrazione ad adottare il provvedimento di cui all’art. 42-bis del d.P.R. n. 327/2001. Del tutto legittimamente, infatti, il privato può domandare l’emissione del provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis (il quale deve tra l’altro contenere l’indennizzo per il pregiudizio patrimoniale e non patrim... _OMISSIS_ ...sarcimento per il periodo di occupazione senza titolo).

Se al provvedimento ex art. 42 bis DPR 327/2001 deve attribuirsi natura discrezionale, ciò non esclude la sussistenza di un obbligo del Comune stesso di rispondere all’istanza presentata al riguardo dal privato finalizzata ad ottenere da parte dell’Amministrazione medesima l’avvio e la definizione del procedimento di cui al medesimo art. 42-bis; dall’avvio del procedimento, peraltro, non discende l’adozione di un provvedimento avente un contenuto necessariamente vincolato in senso favorevole alla posizione del privato medesimo.

E' accoglibile la richiesta presentata dei proprietari in ordine alla necessità che l’amministrazione provveda - in assenza di un... _OMISSIS_ ...di esproprio ed in presenza dell’avvenuta modifica dei beni, ai sensi dell’art. 42 – bis D.P.R. 327/01, a valutare la possibilità di acquisire gli immobili, nel senso di demandare all'Amministrazione stessa la decisione di procedere con l’acquisizione in proprietà delle aree occupate o alla loro restituzione in pristino.

A fronte dell’esistenza di un’opera pubblica illegittimamente realizzata su terreno di proprietà privata, l’Amministrazione che utilizza il bene ha l’obbligo di comparare i contrapposti interessi al fine di verificare la sussistenza dell’esistenza di un interesse pubblico all’acquisizione del bene al patrimonio indisponibile pubblico. Ricorrendo tale situazione non può negarsi la suss... _OMISSIS_ ...nteresse legittimo del proprietario a che l’Amministrazione dia corso al procedimento a ciò preordinato, tutelabile anche censurando l’illegittimo silenzio inadempimento del soggetto utilizzatore.

Se al provvedimento ex art. 42 bis DPR 327/2001 deve attribuirsi natura discrezionale, ciò non esclude la sussistenza di un obbligo dell'Amministrazione di rispondere all’istanza presentata dal privato di avvio della procedura di acquisizione del bene, senza sottacere che dall’avvio del procedimento non discende l’adozione di...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 24973 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo