Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

VINCOLI URBANISTICI

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> DECADENZA, REITERAZIONE, INDENNIZZO --> DURATA E DECADENZA --> CONSEGUENZE --> OBBLIGO DI RIPIANIFICAZIONE --> ISTANZA DI RITIPIZZAZIONE --> RISPOSTE EVASIVE

A fronte di istanza di riqualificazione di area incisa da vincolo decaduto, qualora l'amministrazione, a giustificazione del silenzio, pronunci asserzioni generiche e non indichi con precisione i tempi procedimentali necessari, il provvedimento silenzioso va dichiarato illegittimo, con la consequenziale declaratoria dell'obbligo di provvedere in capo all'organo competente ad effettuare discrezionalmente la scelta della nuova destinazione da imprimere all'area, mediante adeguata motivazione.

La nota con cui il Comune, a riscontro dell’istanza di ritipizzazione di area incisa da vincolo decaduto, comunica agli istanti che è in corso il procedimento per l’approvazione della variante generale al P.R.G. e che il procedimento di ritipizzazione è ricompreso nel suddetto procedimento, nonché dà conto dello stato attuale del procedimento di ritipizzazione ed assume il vincolo al rispetto di tutte le scansioni temporali che caratterizzano (ex lege) l’approvazione della variante generale al P.R.G., contemplando inoltre espressamente la possibilità di intervenire nel procedimento stesso, non può essere decifrata alla stregu... _OMISSIS_ ...rsquo;obbligo di provvedere.

L’atto soprassessorio, con il quale la p.a. rinvia ad un accadimento futuro e incerto nell'an e nel quando il soddisfacimento dell’interesse pretensivo fatto valere dal privato con la domanda di riqualificazione di area incisa da vincolo decaduto, costituisce un vero e proprio diniego a provvedere, come tale determinante un arresto a tempo indeterminato del procedimento attivato dal privato, lesivo della posizione giuridica del richiedente.

L’amministrazione deve sempre giustificare il proprio diniego adducendo elementi concreti ritenuti, all’esito di apposito accertamento istruttorio, ostativi all’invocata riqualificazione urbanistica dell’area incisa da vincolo decaduto, non potendosi limitare ad opporre al privato richiedente un atto di tipo soprassessorio, che finisce per concretare un’atipica ed irrituale misura di salvaguardia emanata in vista della verifica della mera possibilità di adottare taluni strumenti di pianificazione che dovrebbero consentire di dare al territorio interessato un assetto omogeneo.

A fronte di istanza diretta ad ottenere la riqualificazione di area incisa da vincolo decaduto, laddove l'amministrazione, a giustificazione del silenzio, pronunci asserzioni generiche e non indichi con precisione i tempi procedimentali necessari, in altri termini, fornendo una risposta avente la connotazione di una m... _OMISSIS_ ...il provvedimento silenzioso va dichiarato illegittimo, con la consequenziale declaratoria dell'obbligo di provvedere in capo all'organo competente.

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> DECADENZA, REITERAZIONE, INDENNIZZO --> DURATA E DECADENZA --> CONSEGUENZE --> OBBLIGO DI RIPIANIFICAZIONE --> ISTANZA DI RITIPIZZAZIONE --> RISPOSTE FORMALI

L'istanza dei privati proprietari che mirano a conseguire la riqualificazione urbanistica delle aree incise da vincolo decaduto, essendo idonea ad attivare la potestà pubblicistica di settore - cioè il potere pubblico di conferire ad un'area rimasta priva di disciplina urbanistica una nuova destinazione, deve culminare nell'adozione di un provvedimento espresso, conformemente a quanto prevede l'art. 2 della legge 241 del 1990.

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> DECADENZA, REITERAZIONE, INDENNIZZO --> DURATA E DECADENZA --> CONSEGUENZE --> OBBLIGO DI RIPIANIFICAZIONE --> ISTANZA DI RITIPIZZAZIONE --> RISPOSTE INIDONEE

L'istanza di ritipizzazione di area interessata da vincolo decaduto deve portare all’emanazione di un provvedimento positivo, non limitato alla generica previsione di un procedimento pianificatorio futuro ed incerto; mentre, ove in tesi infondata, per non avere il proprietario ai fini dell’utilizzo de... _OMISSIS_ ...’attribuzione di una disciplina di piano, deve comportare una risposta di segno negativo. E' meramente interlocutoria e come tale non satisfattiva, pertanto, la nota che si limiti a rendere conto del fatto che in futuro il Comune dovrebbe provvedere ad una nuova zonizzazione.

A fronte di istanza con cui è richiesta da parte del privato proprietario la riqualificazione di area incisa da vincolo decaduto, deve riconoscersi natura non provvedimentale, ma meramente soprassessoria, alla nota nella quale si afferma che la domanda sarà valutata nell’ambito del redigendo progetto di revisione del PRG. Invero, tale nota non costituisce risposta espressa (né positiva, né negativa), all’istanza di attribuzione di una nuova classificazione urbanistica (né costituisce atto di avvio del relativo articolato procedimento), e risulta quindi contraria all’obbligo nascente dall’art. 2 della L. 241/1990.

Una mera dichiarazione di intenti, con cui il Comune, nel rappresentare di voler procedere immediatamente alla revisione del Piano Regolatore Generale non fornisce tempi certi al riguardo, non impedisce la formazione del silenzio – inadempimento a fronte di istanza di ripianificazione di aree incise da vincoli decaduti.

Non è tale da far venir meno l’inerzia dell’Amministrazione a fronte di istanza di riqualificazione di area incisa ... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 6,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista