Vincoli urbanistici relativi a: verde pubblico attrezzato, verde sportivo, verde urbano

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> VERDE PUBBLICO ATTREZZATO

Il verde attrezzato non è un vincolo espropriativo, ma una destinazione urbanistica. Tale destinazione non perde efficacia per la scadenza della pianificazione attuativa.

E' notorio come, secondo un indirizzo giurisprudenziale, il vincolo a “verde attrezzato” abbia natura conformativa e non ablatoria del bene per cui non è soggetto a decadenza.

Le previsioni di un piano regolatore che destinano un'area a verde pubblico attrezzato, sono vincoli conformativi della proprietà, in quanto consistenti nella zonizzazione dell'intero territorio comunale o di parte di esso, che ... _OMISSIS_ ... generalità di beni, in funzione della destinazione dell'intera zona in cui questi ricadono; la destinazione a "verde attrezzato" impressa a un'area dal Piano Regolatore Generale, in quanto vincolo di carattere conformativo e non espropriativo, non è soggetta a decadenza.

La destinazione di un'area di proprietà privata a verde pubblico attrezzato ha natura conformativa e non comporta un vincolo preordinato all'esproprio, qualora preordinata a regolare interventi edificatori, al precipuo fine, generale, d’assicurare, grazie alla zonizzazione, il coordinamento di tale attività edilizia con gli obiettivi d’interesse generale e, quindi, con la funzione sociale della proprietà privata ai sensi dell'art. 42, c. II, Cost..

Secondo... _OMISSIS_ ...incipi giurisprudenziali, la destinazione di un’area di proprietà privata a verde pubblico attrezzato ha natura conformativa e non comporta un vincolo preordinato all’esproprio, in quanto non comporta né l’ablazione di suoli né il sostanziale svuotamento dei diritti dominicali di natura privata insistenti su di essi; infatti, detta disciplina consente significativi e consistenti interventi edificatori, sia pure limitati a particolari tipologie di opere e previa predisposizione di piani particolareggiati, allo scopo di assicurare la coerenza dell’edificazione privata con la generale zonizzazione intesa al perseguimento di obiettivi di interesse pubblico, ciò che è sufficiente per escludere che possa trattarsi di vincoli espropriativi.

No... _OMISSIS_ ...getto a decadenza la previsione di un piano regolatore che destini un’area a “verde pubblico attrezzato", trattandosi di vincoli conformativi della proprietà, in quanto inquadrabili nella zonizzazione dell’intero territorio comunale o di parte di esso, che incidono su una generalità di beni, in funzione della destinazione dell’intera zona in cui questi ricadono.

Sono vincoli preordinati all'espropriazione quelli che svuotano il contenuto del diritto di proprietà incidendo sul godimento del bene, tanto da renderlo inutilizzabile rispetto alla sua destinazione naturale, ovvero diminuendone in modo significativo il suo valore di scambio; tali quindi non sono le previsioni di un piano regolatore che destinano un'area a verde pubblico a... _OMISSIS_ ...tandosi di vincoli conformativi della proprietà, in quanto inquadrabili nella zonizzazione dell'intero territorio comunale o di parte di esso, che incidono su una generalità di beni, in funzione della destinazione dell'intera zona in cui questi ricadono.

Il vincolo di piano regolatore a «verde pubblico attrezzato» non ha natura espropriativa, qualificandosi come vincolo di natura conformativa della proprietà conseguente alla zonizzazione effettuata dagli strumenti urbanistici per definire i caratteri generali dell’edificabilità in ciascuna delle zone in cui è suddiviso il territorio comunale, ponendo limitazioni in funzione dell’interesse pubblico generale.

Deve considerarsi conformativo, e come tale non soggetto a decade... _OMISSIS_ ... con cui un determinato terreno è classificato come "verde attrezzato", in quanto non comporta né l’ablazione dei suoli né il sostanziale svuotamento dei diritti dominicali di natura privata insistenti su di essi: ciò che, è sufficiente per escludere che possa trattarsi di vincolo sostanzialmente espropriativo e/o preordinato all’esproprio.

Non sono vincoli espropriativi soggetti a decadenza, le previsioni di un piano regolatore che destinano un’area a “verde pubblico attrezzato", trattandosi di vincoli conformativi della proprietà, in quanto inquadrabili nella zonizzazione dell’intero territorio comunale o di parte di esso, che incidono su una generalità di beni, in funzione della destinazione dell’intera zon... _OMISSIS_ ... ricadono.

Il vincolo urbanistico “a parco urbano attrezzato” non assume qualità di vincolo espropriativo, come tale indennizzabile, ma, più limitatamente, di atto conformativo del diritto dominicale che ne limita le facoltà di godimento entro i limiti e secondo la destinazione urbanistica impressa alla zona territoriale omogenea di appartenenza; come tale per la sua reiterazione non occorre la previsione di alcun indennizzo.

Per consolidata giurisprudenza, la destinazione di un'area a verde, operata dalle previsioni dello strumento urbanistico generale, non riveste, in via di principio, natura di vincolo espropriativo o assimilabile, ma costituisce espressione del potere conformativo dell’autorità pianificatrice, cosicché non ... _OMISSIS_ ...ecadenza per inutile decorso del previsto termine quinquennale.

La destinazione a zona N ("verde pubblico attrezzato") ha natura conformativa e non comporta un vincolo preordinato all'esproprio, qualora la disciplina ricavabile dalle N.T.A. consenta significativi e consistenti interventi edificatori, sia pure limitati a particolari tipologie di opere (p.es. impianti sportivi) e previa predisposizione di piani particolareggiati, allo scopo di assicurare la coerenza dell'edificazione privata con la generale "zonizzazione" intesa al perseguimento di obiettivi di interesse pubblico.

La destinazione a zona N (“verde pubblico attrezzato”) ha natura conformativa e non comporta un vincolo preordinato all’esproprio, ... _OMISSIS_ ...iplina ricavabile dalle N.T.A. consenta significativi e consistenti interventi edificatori, sia pure limitati a particolari tipologie di opere (p.es. impianti sportivi) e previa predisposizione di piani particolareggiati, allo scopo di assicurare la coerenza dell’edificazione privata con la generale “zonizzazione” intesa al perseguimento di obiettivi di interesse pubblico.

La destinazione a verde pubblico attrezzato configura un vincolo conformativo qualora la relativa normativa urbanistica si esprima in maniera da non escludere del tutto l'iniziativa edificatoria privata, ponendo la condizione che sia garantita “la libera fruizione di tutti i cittadini” (condizione che sarebbe superflua nel caso in cui si volesse limitare il camp... _OMISSIS_ ...à della norma alla sola iniziativa pubblica).

Alla destinazione a verde pubblico attrezzato contenuta nel piano regolatore generale non può riconoscersi natura espropriativa avuto riguardo alla natura programmatica e generale delle relative previsioni, la cui approvazione non vale come dichiarazione implicita di pubblica utilità per le opere contemplate dal piano, occorre...<


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 13689 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo