Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

GIURISDIZIONE E COMPETENZA GIURISDIZIONALE nell’ambito del governo del territorio

Sintesi: Sono devolute alla competenza del Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche tutte le controversie aventi ad oggetto l’occupazione di fondi che si renda necessaria per la costruzione di un’opera idraulica di derivazione, di utilizzazione o di regolamentazione di acque pubbliche (senza che sia dato distinguere, tra l’altro, tra occupazioni formalmente e sostanzialmente legittime ed occupazioni prive dei requisiti di legittimità).

Estratto: «In ordine alla richiesta risarcitoria relativa all’occupazione (parimenti usurpativa) di metri quadri 3.240 (ricadenti, come indicato dal ricorrente, nella particella n. 71 o in quella n. 86, ovvero in entrambe) va, invece, affermata la giurisdizione del Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche, innanzi al quale il potrà essere parimenti riproposto ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 11, secondo comma, c.p.a..Ciò in quanto l’occupazione di cui si tratta sarebbe avvenuta per la realizzazione di opere di captazione e raccolta delle sorgenti in località Felci per l’approvvigionamento idrico dell’abitato.Come è noto, infatti, sono devolute alla competenza del Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche (sul punto cfr. Cass. Civ., Sez. Un., n. 13358/2008) tutte le controversie aventi ad oggetto l’occupazione di fondi che si renda necessaria per la costruzione di un’opera idraulica di derivazione, di utilizzazione o di regolamentazione di acque pubbliche (senza che sia dato distinguere, tra l’altro, tra occupazioni formalmente e sostanzialmente legittime ed occupazioni prive dei requisiti di legittimità).»

Sintesi: La controversia ove si chieda il risarcimento dei danni patiti per un incidente stradale asseritamente derivante dall'allagamento della sede stradale determinato dalla rottura di una tubatura di irrigazione di proprietà del Consorzio di Bonifica è di competenza del T.R.A.P..

Estratto: «1. - P.A. convenne dinanzi al tribunale di Latino il Consorzio di Bonifica Trigno e Biferno e la Allianz spa per sentirli condannare al risarcimento dei danni patiti per un incidente stradale del 30.5.04, da lui ascritto all'allagamento della sede stradale della SS (OMISSIS), a sua volta dovuto alla rottura di una tubatura di irrigazione di proprietà del Consorzio. Il tribunale di Latino dichiarò, peraltro, con sentenza 29.11.10 la propria incompetenza e la competenza del tribunale regionale delle acque pubbliche di Napoli: il quale, a sua volta, con ordinanza 13.12.12, ha proposto di ufficio regolamento di competenza, ritenendo che la causa petendi, basata sulla addotta violazione delle comuni regole di prudenza e diligenza e non su conseguenze della predisposizione di opere idrauliche o della loro manutenzione, radicasse la competenza del giudice non specializzato.(omiss... _OMISSIS_ ...