Nell’ipotesi di retrocessione totale sussiste la giurisdizione del G.O.

Estratto: «Va premessa la distinzione tra la retrocessione totale, prevista dalla Legge n.2359 del 1865, art.63, che si ha quando l'opera pubblica non sia stata eseguita, e siano decorsi i termini a tale uopo concessi o prorogati, e la retrocessione parziale, prevista dagli artt.60 e 61 della medesima legge che si ha quando dopo l'esecuzione totale o parziale dell'opera alcuni dei fondi espropriati non abbiano ricevuto la prevista destinazione: mentre nel primo caso il diritto soggettivo alla retrocessione, azionabile davanti al giudice ordinario, sorge automaticamente per effetto della mancata realizzazione dell'opera, e quindi a prescindere da qualsiasi valutazione discrezionale dell'Amministrazione, nel secondo caso esso nasce solo se ed in quanto l'Amministrazione, ... _OMISSIS_ ...di una valutazione discrezionale, in ordine alla quale il privato è titolare di un mero interesse legittimo, abbia dichiarato che quei fondi più non servono all'opera pubblica (Cass.civ. ss.uu., n. 14826 del 2008, n.4894 del 2006, n.458 del 1997). In particolare, nella retrocessione parziale, rispetto ai beni non ancora utilizzati e che l'espropriato avrebbe interesse riacquistare, tuttora può esercitarsi una valutazione discrezionale circa la convenienza di utilizzarli in funzione dell'opera realizzata, sicché tali beni possono essere restituiti solo se la P.A. abbia dichiarato che essi non servono più alla realizzazione dell'opera nel suo complesso (Cass.civ. n.10894 del 2001).Altrimenti detto mentre nell'ipotesi di retrocessione totale, contraddis... _OMISSIS_ ...cata realizzazione dell'opera prevista dalla dichiarazione di pubblica utilità - ivi compreso il caso della sostituzione con un'opera completamente diversa da quella programmata - sussiste un vero e proprio diritto soggettivo dell'originario proprietario ad ottenere la restituzione del bene oggetto della procedura ablatoria; nell'ipotesi di «retrocessione parziale», invece, la legge rimette all'autorità espropriante la formale determinazione della parte del bene espropriato che non può più essere utilizzata per le finalità risultanti dalla dichiarazione di pubblica utilità e che di conseguenza può tornare nella disponibilità del soggetto che ne era stato privato, in esito ad una valutazione discrezionale sindacabile dinanzi a... _OMISSIS_ ...istrativo (cfr. Cass.ss. uu. citate; giur.za pacifica).Orbene l'odierna controversia - in cui [ sebbene l'immobile di cui si chiede la restituzione fu oggetto di esproprio ( e dunque di acquisto a titolo originario in capo al Comune) nel 1969 e sebbene la Iniziative Immobiliari s.r.l. assume che l'intera particella in cui ricadeva l'immobile fu compravenduta con atto notarile del 30.5.2000] non è contestata dalla ricorrente amministrazione la titolarità del diritto della controinteressata s.r.l. a domandare la retrocessione del bene di cui trattasi – appare inerire ad un caso di retrocessione parziale. Al riguardo occorre ricordare che la porzione della p.lla n.172 (nella quale ricade l'immobile oggetto della richiesta di retrocessione) fu, nel 1969, oggetto ... _OMISSIS_ ...itamente a porzione della p.lla nr.136: il tutto al fine di realizzare una strada prevista dal P.R. allora vigente, tra via Leonardo da Vinci e Viale Cristoforo Colombo. Sulla sorte di tale opera pubblica non v'è chiarezza negli atti. Invero la controinteressata afferma (cfr. istanza di retrocessione) che non v'è stata la costruzione della strada, mentre il comune dice (pag.2 gravame) che l'opera pubblica non ha interessato la p.lla nr.172. E la questione non è peregrina in quanto se l'opera pubblica non venne realizzata (su alcuna delle due particelle oggetto di esproprio) e dunque se tutta l'area oggetto di esproprio è rimasta inutilizzata si sarebbe in presenza del diritto ad una retrocessione totale la cui cognizione pertiene, come sopra ricordato, al... _OMISSIS_ ..., dopo decorsi circa 40 anni, sarebbe certamente prescritto (cfr., in tal senso, Cass.ss.uu. n.5619 del 1998). Se, viceversa, solo parte dell'area oggetto di esproprio sia stata destinata all'opera pubblica, la parte residua – faccia essa capo ad uno o più proprietari – può essere oggetto di retrocessione parziale attraverso il filtro della dichiarazione di inservibilità e con la mediazione, in caso di controversie, di questo Tribunale. Ora e poiché il Comune ricorrente non arriva ad affermare che l'opera pubblica in funzione della quale è stato disposto l'esproprio delle due particelle non venne attuata, limitandosi a precisare che “l'opera realizzata non ha interessato la p.lla nr.172” - e dunque lasciando lecitamente intend... _OMISSIS_ ... de qua abbia interessato la residua p.lla n.136 - può concludersi nel senso che l'odierna controversia afferisce proprio ad un caso di retrocessione parziale e che l'odierna lite è stata correttamente introdotta al cospetto di questo Giudice.»

Sintesi: Nell'ipotesi di retrocessione totale, a differenza di quanto accade in quelle di retrocessione parziale, non sussiste alcun potere autoritativo che l'amministrazione pubblica possa esercitare per evitare la restituzione del bene; il diritto soggettivo perfetto del proprietario ad ottenere la restituzione del bene (inutilmente) espropriato è tutelabile come tale innanzi al giudice ordinario.

Estratto: «L'istituto della retrocessione, disciplinato dagli articoli 46-48, d.lgs. 8 gi... _OMISSIS_ ...27, attribuisce al cittadino la facoltà di reclamare la restituzione dei beni espropriati quando l'opera pubblica, alla cui realizzazione i suoi beni erano stati destinati, non è stata realizzata o non è più utilizzabile (retrocessione totale) ovvero quando, realizzata l'opera, sia pur parzialmente, i suoi beni non servano alla sua concreta utilizzazione (retrocessione parziale).Nell'ipotesi di retrocessione totale, quando cioè il bene espropriato non sia stato affatto utilizzato per l'opera pubblica prevista nella dichiarazione di pubblica utilità, o per la sostituzione di quest'ultima con un'opera totalmente differente da quella programmata, sussiste un diritto soggettivo perfetto del proprietario ad ottenere la restituzione del bene (inutilme... _OMISSIS_ ...o, tutelabile come tale innanzi al giudice ordinario (Cass. Sez. I, 29 novembre 2001, n. 15188; Cass., sez. un., 13 aprile 2000, n. 134; Cass., sez. un., 8 giugno 1998, n. 5619; Cons. Stato, sez. IV, 8 luglio 2003, n. 4057).Né il Collegio condivide la tesi della ricorrente secondo cui tale orientamento giurisprudenziale sarebbe superato per effetto delle pronunce della Corte Costituzionale, n. 204/2004 e n. 191/2006: nelle ipotesi di retrocessione totale del bene espropriato – a differenza di quanto accade in quelle di retrocessione parziale – non sussiste alcun potere autoritativo che l'amministrazione pubblica possa esercitare per evitare la restituzione del bene.»

Sintesi: La domanda di retrocessione totale diretta ad ottenere la restituzi... _OMISSIS_ ...el bene, ovvero il suo equivalente risarcitorio, è controversia riservata alla giurisdizione dell'AGO, trattandosi di accertamento sulla generalizzata perdita di potere funzionale della PA sul fondo del privato espropriato.

Estratto: «Quanto invece ai secondi motivi aggiunti con i quali il ricorrente lamenta la violazione dei termini finali stabiliti nel decreto espropriativo, trattasi in buona sostanza di una domanda di retrocessione totale, mirata ad ottenere la restituzione integrale del bene, ovvero il suo equivalente risarcitorio. Tale controversia è come noto riservata alla giurisdizione dell'AGO, almeno per le pregresse fa...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 27624 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 7,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo