Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Il presente articolo è composto da sintesi giurisprudenziali tratte dal  prodotto di cui è mostrata la copertina. In tale prodotto il testo è riportato senza omissis, e ciascuna  sintesi è associata al pertinente brano originale e agli estremi della sentenza a cui essa si riferisce (come si può constatare scaricandosi il  demo del prodotto). Il cliente può acquistare il prodotto completo nonché, in certi casi, il solo articolo tratto da esso. 

Il criterio di scelta della giurisdizione

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA

Le controversie attinenti alla determinazione e liquidazione del contributo per oneri di urbanizzazione appartengono alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo.

Ai fini dello spostamento della competenza per connessione vanno considerati solo gli effetti immediati e diretti dell’atto, non avendo rilievo invece gli effetti mediati e indiretti eventualmente derivanti dalla connessione con atti non oggetto di specifico gravame.

L’esame della questione di giurisdizione assume sempre carattere prioritario.

Il potere del giudice adito di emettere qualsiasi statuizione, tanto in rito quanto nel merito della domanda, postula che su quest’ultima lo stesso sia effettivamente munito della potestas iudicandi, ossia di quell’imprescindibile presupposto processuale al solo ricorrere del quale è consentito pronunciarsi sulla mede... _OMISSIS_ ... La scelta del legislatore di attribuire ad una giurisdizione intere materie comporta che il criterio di scelta della giurisdizione, in deroga a quello generale inerente alla posizione soggettiva (diritto soggettivo/interesse legittimo), si fonda soltanto sulla materia, la quale per ragioni di unitarietà viene complessivamente rimessa alla giurisdizione appunto esclusiva del G.A., a prescindere dalle posizioni di diritto soggettivo o di interesse legittimo in rilievo.

Ai fini del riparto di giurisdizione, l’inquadramento della domanda deve essere effettuato esclusivamente sulla base della combinata lettura del petitum e della causa petendi.

L'esame della sussistenza della giurisdizione esclusiva del G.A. su una determinata controvarsia è preliminare ed esime da quello relativo alla natura di diritti soggettivi o interessi legittimi delle situazioni soggettive implicate.