L'impugnazione del procedimento d'esproprio da parte del livellario dell'area

Sintesi: Pur nella prefigurazione dei ricorrenti come livellari e/o enfiteuti, comportando tale posizione l'esercizio del diritto di godimento del fondo concesso dal proprietario, certamente l'attività espropriativa è per essi lesiva (oltre che per il proprietario) perché sottrae agli stessi il detto diritto, conseguendone la sussistenza dell'interesse all'impugnazione e con questo la posizione legittimante ad agire.

Estratto: «2.3) Richiamati i principi di riferimento, può affrontarsi il primo problema che è quello processuale inerente alla sussistenza o meno della legittimazione ad agire dei ricorrenti.Al riguardo deve considerarsi che, pur nella prefigurazione dei ricorrenti come livellari e/o enfiteuti, comportando tale posizione ... _OMISSIS_ ... diritto di godimento del fondo concesso dal proprietario, certamente l'attività espropriativa è per essi lesiva (oltre che per il proprietario) perché sottrae agli stessi il detto diritto, conseguendone la sussistenza dell'interesse all'impugnazione e con questo la posizione legittimante ad agire (Cfr. decisione di questo Tribunale – Sez. II – 26/2/2009 n. 669 e riferimenti ivi), legittimazione che, nella fattispecie, peraltro, consegue in via diretta anche dall'ottenuta pronuncia giurisdizionale favorevole.Va disattesa, pertanto, l'eccezione del Comune di carenza di legittimazione ad agire dei ricorrenti.»

Sintesi: Il livellario è titolare di una posizione differenziata e qualificata ed ha quindi interesse ad impugnare i pro... _OMISSIS_ ...nti parte del procedimento di espropriazione di un'area in suo possesso.

Estratto: «A tale proposito occorre richiamare la giurisprudenza che il Collegio condivide, secondo cui nell'ambito dei soggetti legittimati ad impugnare gli atti di una procedura espropriativa, è compreso anche il livellario, in quanto il livello costituisce un diritto sul fondo, i cui contenuti sono assimilabili a quello d'enfiteusi, e il livellario è titolare di una posizione differenziata e qualificata, ed ha quindi interesse ad impugnare i provvedimenti facenti parte del procedimento di espropriazione di un'area in suo possesso (cfr. T.A.R. Campania, Salerno, sez. II, 26 febbraio 2009, n. 669).»

Sintesi: Il livellario è titolare di una posizione diffe... _OMISSIS_ ...ari dell'enfiteuta - che lo legittima ad impugnare gli atti di una procedura espropriativa.

Estratto: «1)Secondo un'esegesi di tipo storico - sistematico, il “livello” è un diritto reale i cui contenuti sono assimilabili a quelli dell'enfiteusi, per cui il livellario è titolare di una posizione differenziata - al pari dell'enfiteuta - che lo legittima ad impugnare gli atti di una procedura espropriativa (cfr. TAR Campania Salerno, sez. II, 26.02.2009, n. 669; TAR Toscana Sez.II^ 2003, n.5055; TAR CampaniaNapoli, sez.V 15-7.1994 n.305)»

Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 3048 pagine in formato A4

45,00 €