Inderograbilità del principio di alternatività tra ricorso straordinario e ricorso giurisdizionale all'atto amministrativo

Sintesi: E’ inammissibile per violazione del principio di alternatività tra ricorso straordinario al Presidente della Repubblica e ricorso giurisdizionale, sancita dall’art. 8, comma 2, del D.P.R. 24.11 1971, n. 1199, il ricorso avverso decreto di esproprio impugnato non per vizi propri ed autonomi, ma facendo valere, per invalidità derivata, quali motivi di impugnazione, unicamente vizi afferenti agli atti presupposti già impugnati con ricorso straordinario al Capo dello Stato.

Estratto: «4. Nella procedura espropriativa in esame, da un rapido excursus dei motivi di gravame, come risultante dall’esposizione in “fatto”, il decreto di esproprio è stato impugnato non per vizi propri ed autonomi, ma facendo valere, per invalid... _OMISSIS_ ...uali motivi di impugnazione, unicamente vizi afferenti agli atti presupposti ed, in particolare, alla deliberazione di Giunta Comunale n. 106 del 12.10.2006 con cui è stato approvato “il Progetto delle Piazze” e ad “ogni altro atto preordinato e connesso”, tra cui la deliberazione della Giunta Comunale n. 23 del 3.3.2006 con cui era stato approvato il progetto preliminare (oltre ai precedenti atti richiamati nella premessa dei suddetti provvedimenti).Tuttavia, come ammesso dalle medesime ricorrenti, la suddetta deliberazione di Giunta Comunale n. 106 del 12.10.2006 risulta già impugnata con ricorso straordinario al Capo dello Stato, notificato il 17 maggio 2007 e la pendenza di un procedimento per ricorso straordinario anche avverso la delibera di Giu... _OMISSIS_ ... 23 del 3.3.2006, recante l’approvazione del progetto preliminare, è attestata dalla nota prot. n. 0004192 del 15.9.2008 - prodotta in giudizio - con cui il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti informa la sig. ra Russo Elisabetta ed altri, domiciliate presso il loro difensore, che: “E’ stato depositato presso questo Ministero il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica in data 17.5.2007 proposto da Russo Elisabetta ed altri contro il Comune di Castelvolturno avverso la delibera di Giunta Comunale n. 23 del 3/3/2006”.5. Pertanto deve rilevarsi che, nell’ambito del presente giudizio, risultano impugnati, quali atti presupposti della procedura espropriativa de qua, atti (delibere di Giunta Comunale n. 23 del 3.3.2006 e n. 106 ... _OMISSIS_ ... già impugnati in sede di ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, tuttora pendente, mentre, relativamente al decreto di espropriazione n. 46985 del 24 agosto 2010, quale atto terminale della medesima procedura, impugnato, unicamente in questa sede, vengono dedotte esclusivamente censure per invalidità derivata dai suddetti atti presupposti, con la conseguenza che nel presente giudizio vengono dedotte e dovrebbero esaminarsi le medesime censure, già oggetto di disamina in sede di procedimento per ricorso straordinario, anche se proposto avverso e per l’annullamento di atti presupposti rispetto al predetto decreto di espropriazione.»

Sintesi: La regola dell'alternatività tra il ricorso straordinario al Capo dello Stato e quello giurisdi... _OMISSIS_ ...itenersi operante in ipotesi in cui oggetto del ricorso straordinario sono gli atti relativi alla fase della dichiarazione di pubblica utilità dell'opera e dell'imposizione del vincolo, mentre oggetto del ricorso giurisdizionale il decreto di espropriazione per profili di illegittimità derivata.

Estratto: «Al fine di chiarire i contorni fattuali della questione controversa ora all’esame, deve ricordarsi in sintesi che - come meglio evidenziato nelle premesse - gli odierni appellanti hanno impugnato con ricorso straordinario al Presidente della Regione siciliana la delibera giuntale con la quale fu approvato il progetto definitivo dell’opera in contestazione e ne venne dichiarata la pubblica utilità indifferibilità ed urgenza, mentre hanno poi... _OMISSIS_ ...e giurisdizionale il decreto di esproprio.Come è noto, in tema di alternatività tra ricorso straordinario e ricorso giurisdizionale si contrappongono in giurisprudenza due diversi indirizzi.Secondo un primo orientamento (cui si è ispirata la sentenza impugnata) il principio dell’alternatività fra ricorso straordinario e tutela in sede giurisdizionale opera non solo nei casi di impugnativa diretta del medesimo atto, ma con riguardo anche agli atti presupposti e connessi, nel caso in cui, muovendo dall’illegittimità degli stessi, si intenda far valere l'invalidità del provvedimento terminale già in precedenza direttamente impugnato. (C. di S., I sez., n. 1491 del 2009).All’opposto, secondo un diverso indirizzo, il principio di alternatività fra ricorso straor... _OMISSIS_ ... dello Stato e ricorso giurisdizionale, per il suo carattere limitativo dell'esercizio del diritto di azione, non è suscettibile di applicazione analogica e pertanto opera nel solo caso di impugnazioni aventi ad oggetto il medesimo atto. (VI sez., n. 6518 del 2007).Indipendentemente da ogni ulteriore approfondimento sul punto, nel caso all’esame va tuttavia considerato che le censure dichiarate inammissibili dal T.A.R. - al di là di come formalmente rubricate - investono profili di illegittimità derivata in senso sostanziale.Mediante tali censure infatti i proprietari denunciano vizi i quali non possono che risalire al progetto definitivo approvato dalla Giunta comunale con la delibera appunto gravata in sede straordinaria e non riguardano invece il decreto di espropri... _OMISSIS_ ...sede giurisdizionale.E’ evidente infatti che la configurazione concreta dell’opera pubblica, la sua asserita eccessiva invasività rispetto alla proprietà privata coinvolta nonché la sua contestata conformità alle previsioni urbanistiche non risultano determinate dal provvedimento ablatorio bensì dall’atto presupposto col quale sono state definite le caratteristiche progettuali dell’opera stessa ed è stato imposto sui terreni interessati il vincolo appunto preordinato all’esproprio.In sostanza, come si è detto, i vizi di cui si discute attengono effettivamente a profili di illegittimità derivata che non possono essere qui esaminati in omaggio al principio dell’alternatività: gli odierni appellanti, infatti, hanno impugnato il progett... _OMISSIS_ ...zione di p.u. in quella sede straordinaria nella quale le relative questioni vanno dunque decise.Le considerazioni ora svolte inducono in conclusione il Collegio a confermare la statuizione di inammissibilità delle predette censure contenuta nella sentenza impugnata, con conseguente rigetto dei mezzi ora presi in considerazione.»

Sintesi: La regola dell'alternatività tra il ricorso straordinario al Capo dello Stato e quello giurisdizionale, sancita dall'art. 8 D.P.R. n. 1199/1971, deve ritenersi operante in ipotesi in cui oggetto del ricorso straordinario sono gli atti relativi alla fase della dichiarazione di pubblica utilità dell'opera e d'imposizione del vincolo preordinato all'espropriazione, mentre oggetto del ricorso giurisdizionale il decreto di ... _OMISSIS_ ...e gli atti esecutivi.

Estratto: «Condivide il Collegio l’orientamento giurisprudenziale secondo il quale la regola dell'alternatività tra il ricorso straordinario al Capo dello Stato e quello giurisdizionale, sancita dall'art. 8 d.P.R. 24 novembre 1971 n. 1199, pur non essendo suscettibile di interpretazione analogica, allorché le due impugnative riguardino atti distinti, deve comunque ritenersi operante nel caso in cui dopo l'impugn...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 18725 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo