Contestazione della legittimità degli atti relativi alla monetizzazione degli standard

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> INVENTARI BENI

Sintesi: L’inventario dei beni immobili di un comune ha natura meramente ricognitiva e non costitutiva “atteso che lo stesso non rappresenta la causa diretta della perdita della proprietà del bene del privato, data invece dal presupposto di fatto che l’inventario si limita a recepire nei suoi effetti.” Ne consegue l’inammissibilità della domanda di annullamento.

Estratto: «15 Ciò posto, va innanzitutto dichiarata l’inammissibilità della domanda di annullamento gli inventari dei beni immobili datati 23 maggio 1997 prot. n. 9504 e 19 luglio 2011 prot. n. 12918 nei quali le dette aree sono riportate come terreni di proprietà comunale. Un tale esito deriva ... _OMISSIS_ ...zione per la quale l’inventario dei beni di un comune ha natura meramente ricognitiva e non costitutiva “atteso che lo stesso non rappresenta la causa diretta della perdita della proprietà del bene del privato, data invece dal presupposto di fatto che l’inventario si limita a recepire nei suoi effetti.” (T.A.R. Toscana sez. III 19 agosto 2005, n. 4192; T.A.R. Palermo Sicilia sez. I, 12 novembre 2003, n. 2700).»

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> MISURE ANTIRUMORE AEROPORTI

Sintesi: I ricorsi avverso gli atti in materia di procedure antirumore degli aeroporti va notificato all'ENAC e non alla Commissione che ha adottato il provvedimento, che è un semplice organo straordinario.

Estratto: «17... _OMISSIS_ ..., a fini di chiarezza, ricostruire il quadro normativo cui nelle premesse si è accennato, premettendo che lo stesso è costituito, allo stato unicamente da norme nazionali, ancorché emanate, in più di un caso, in attuazione di direttive dell’Unione europea: ad avviso del Collegio, tale quadro è esaustivo, nel senso che consente, attraverso una corretta interpretazione, di ricostruire in modo pieno la disciplina applicabile al caso di specie, senza necessità di richiamo diretto alle norme europee che vi stanno a monte.18. Occorre allora partire dalla l. 26 ottobre 1995 n°447, cd. legge quadro sull’inquinamento acustico, la quale all’art. 3 comma 1 lettera m) demanda alla competenza statale, da esercitarsi mediante decreto ministeriale, “la determina... _OMISSIS_ ...eto del Ministro dell'ambiente, di concerto con il Ministro dei trasporti e della navigazione, dei criteri di misurazione del rumore emesso dagli aeromobili e della relativa disciplina per il contenimento dell'inquinamento acustico, con particolare riguardo: 1) ai criteri generali e specifici per la definizione di procedure di abbattimento del rumore valevoli per tutti gli aeroporti e all'adozione di misure di controllo e di riduzione dell'inquinamento acustico prodotto da aeromobili civili nella fase di decollo e di atterraggio; 2) ai criteri per la classificazione degli aeroporti in relazione al livello di inquinamento acustico; 3) alla individuazione delle zone di rispetto per le aree e le attività aeroportuali e ai criteri per regolare l'attività urbanistica nelle zone d... _OMISSIS_ ...fini della presente disposizione per attività aeroportuali si intendono sia le fasi di decollo o di atterraggio, sia quelle di manutenzione, revisione e prove motori degli aeromobili; 4) ai criteri per la progettazione e la gestione dei sistemi di monitoraggio per il controllo dei livelli di inquinamento acustico in prossimità degli aeroporti”. 19. in attuazione delle norme predette, è stato allora emanato il Decreto del Ministro dell’ambiente 31 ottobre 1997, di cui nella presente sede rileva anzitutto l’art. 5: sotto la rubrica “Procedure antirumore”, esso impone all’ENAC di istituire “per ogni aeroporto aperto al traffico civile, una commissione presieduta dal competente direttore della circoscrizione aeroportuale e composta da un... _OMISSIS_ ... per ognuno dei seguenti soggetti: regione, provincia e comuni interessati; Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente; dell'Ente nazionale di assistenza al volo, vettori aerei, società di gestione aeroportuale”. La semplice composizione di tale organo collegiale, rappresentativa delle varie realtà coinvolte, nonché il suo compito specifico, provvedere appunto in ordine alle procedure antirumore, conduce a qualificarlo, così come anticipato al § 3 che precede, come organo straordinario, non destinatario della notifica di eventuali ricorsi, che vanno indirizzati all’ENAC come tale.20. Sempre per quanto qui rileva, fra le competenze della Commissione vi è quella di cui al successivo art. 6 del decreto in esame: la Commissione “definisce, ne... _OMISSIS_ ...portuale, i confini delle seguenti aree di rispetto: zona A, zona B, zona C”, zone che si caratterizzano per i limiti di rumorosità via via crescenti ammessi al loro interno. E’ questo l’atto che nel contesto della presente causa è stato definito, ad avviso del Collegio in modo proprio, come “zonizzazione acustica”, e che si traduce, in concreto, nel predisporre una carta topografica, nella scala appropriata, in cui sono evidenziate le cd. curve di isolivello, ovvero curve ideali, congiungenti i punti del territorio in cui si è registrato lo stesso livello di rumorosità.21. In proposito, la difesa erariale (memoria Avvocatura 18 marzo 2013 p. 4) ha sostenuto che la possibilità di configurare la sopra descritta zonizzazione acustica come atto amm... _OMISSIS_ ...ebbe preclusa in radice, perché le relative procedure sarebbero mere operazioni tecniche, e quindi, secondo logica, non espressive di discrezionalità alcuna. In proposito però va risposto anzitutto che la discrezionalità è una caratteristica possibile, ma non certo esclusiva, del provvedimento amministrativo, dato che pacificamente esistono i provvedimenti vincolati ovvero dovuti. Va poi risposto che la zonizzazione in parola concerne, secondo comune logica, problematiche la cui soluzione è tutt’altro che meccanica e scontata, poiché comporta una scelta a valle sulla quantità, qualità e metodologia delle rilevazioni da compiere, in modo da rappresentare la realtà nel modo più fedele possibile, e a monte sulle possibilità di contenere il rumore generato, come si desume ... _OMISSIS_ ...t. 6, che impone alla Commissione di tener conto delle procedure antirumore adottate, e quindi secondo logica di configurarle nel modo migliore.22. L’efficacia della zonizzazione acustica è poi definita dal successivo art. 7 del medesimo D.M. 31 ottobre 1997: “Fatte salve le attività e gli insediamenti esistenti al momento della data di entrata in vigore del presente decreto, i piani regolatori generali sono adeguati tenendo conto delle seguenti indicazioni per gli usi del suolo… : zona A: non sono previste limitazioni; zona B: attività agricole ed allevamenti di bestiame, attività industriali e assimilate, attività commerciali, attività di ufficio, terziario e assimilate, previa adozione di adeguate misure di isolamento acustico; zona C: esclusivamente le... _OMISSIS_ ...onalmente connesse con l'uso ed i servizi delle infrastrutture aeroportuali”. 23. Si configura in tal modo una efficacia precettiva immediata e prevalente della zonizzazione acustica sulla pianificazione urbanistica comunale, con un modello che, per vero, non è certo ignoto al nostro ordinamento. Si veda, a titolo di esempio, la norma concettualmente del tutto analoga dell’art. 10 comma 2 della l.r. Lombardia 8 agosto 1998 n°14, secondo ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 16492 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo