L'onere di immediata impugnazione dell'atto amministrativo

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> INAMMISSIBILITÀ --> OMESSA IMPUGNAZIONE ATTI PRESUPPOSTI --> EVIDENZA PUBBLICA

Sintesi: L'onere di immediata impugnazione dell’atto di indizione della gara sussiste solo se l'interessato intenda contestare la decisione dell'Amministrazione di avviare la procedura concorsuale oppure ritenga di censurare clausole che impediscano la stessa partecipazione alla selezione, potendo per il resto il concorrente attendere di verificare la lesività delle stesse all'esito della procedura.

Estratto: «1.- Il proposto gravame, contrariamente a quanto sostenuto dal Comune e dalla Regione resistenti, è ammissibile: parte ricorrente, infatti, contesta in principalità non già la mancata applicazione dell’... _OMISSIS_ ...o;prelazione” (di cui, comunque, si dirà di seguito), ma il criterio di aggiudicazione – ossia il canone più alto - utilizzato dall’Amministrazione comunale per attribuire in concessione il bene lacuale già detenuto: né il gravame è irricevibile per mancata, tempestiva contestazione del bando, atteso che l'onere di immediata impugnazione dell’atto di indizione della gara sussiste solo se l'interessato intenda contestare la decisione dell'Amministrazione di avviare la procedura concorsuale oppure ritenga di censurare clausole che impediscano la stessa partecipazione alla selezione, potendo per il resto il concorrente attendere di verificare la lesività delle stesse all'esito della procedura (cfr., ex multis, CdS, V, 4.3.2011 n. 1398).»
... _OMISSIS_ ...ZIO --> IMPUGNAZIONE --> INAMMISSIBILITÀ --> OMESSA IMPUGNAZIONE ATTI PRESUPPOSTI --> NOZIONE DI ATTO PRESUPPOSTO

Sintesi: Il rapporto di presupposizione intercorre tra atti di un unico procedimento o anche tra atti autonomi, quando esista fra di essi un collegamento così stretto nel contenuto e negli effetti da far ritenere che l’atto successivo sia emanazione diretta e necessaria di quello precedente, così che il primo sia in concreto tanto condizionato dal secondo, nella statuizione e nelle conseguenze, da non potersene discostare.

Estratto: «Deve escludersi, in ogni caso, la sussistenza del rapporto di presupposizione invocato dalla difesa comunale.Tale rapporto, come noto, intercorre tra atti di un unic... _OMISSIS_ ...o anche tra atti autonomi, quando esista fra di essi un collegamento così stretto nel contenuto e negli effetti da far ritenere che l’atto successivo sia emanazione diretta e necessaria di quello precedente, così che il primo sia in concreto tanto condizionato dal secondo, nella statuizione e nelle conseguenze, da non potersene discostare (cfr., ex multis, Cons. Stato, sez. IV, 23 marzo 2000, n. 1561).Nel caso di cui si controverte, non può certo scorgersi un simile collegamento fra atti (uno dei quali interviene su un precedente provvedimento di condono edilizio con pretesa efficacia interpretativa/confermativa e l’altro inibisce i lavori di cui alla d.i.a.) che appartengono a procedimenti del tutto distinti, originati da autonome istanze del priva... _OMISSIS_ ...o quale unico elemento di collegamento la parziale identità del substrato materiale sul quale ricadono i rispettivi effetti.»